Autumn Nations Cup III Giornata - Francia -Italia

6 Nazioni, Top14, Aviva Premiership, Celtic League, Federazioni Straniere , Coppe e tutto quello che succede in Europa

Moderatore: ale.com

Ettore73
Messaggi: 201
Iscritto il: 4 ott 2019, 20:39

Re: Autumn Nations Cup III Giornata - Francia -Italia

Messaggio da Ettore73 » 29 nov 2020, 19:46

GrazieMunari ha scritto:
29 nov 2020, 15:38
https://www.ilmessaggero.it/sport/rugby ... 14053.html

Conferenza di Bigi:

“Il cartellino giallo di Trulla ci ha messo in difficoltà, dobbiamo essere consistenti ed efficaci per tutti gli ottanta minuti, reagire a una decisione come quella di questa sera. Oggi abbiamo imparato una lezione, ma questo gruppo lotta quotidianamente per i propri obiettivi, il mio ora è tenere viva l’energia del gruppo in vista della prossima partita”

“Sapevamo di avere di fronte un pack pesante e competente in rimessa laterale, e credo che i primi otto uomini abbiano retto bene il confronto. Ma torniamo a casa con una sconfitta e ciascuno di noi deve farsi un esame di coscienza sulla propria prestazione. Credo la mischia abbia lavorato a un buon livello ma la gara è stata persa e, indipendentemente dal ruolo di ciascuno di noi, tutti dobbiamo capire cosa non ha funzionato e lavorare duro in vista della partita di settimana prossima per chiudere al meglio l’Autumn Nations Cup”.

A me dispiace perchè si vede che è un buono.
Ma anche in conferenza, a livello di leadership, Parisse al confronto sembra una montagna. Ma ve le ricordavate? Quando si perdeva male ripeteva ancor di più "Io credo fermamente nel progetto di COS", "COS è quello che ci serve", "Siamo tutti dalla parte dell'allenatore".

Bigi è quello che ci sarebbe servito se le cose avessero funzionato bene.
Queste situazioni non si risollevano mai con le buone maniere.
Insomma, mi dispiace dirlo, ma sembra che Bigi, sotto sotto, scarichi le responsabilità ad altri. Ripeto se calci alto, poi bisogna andare a caccia come fanno gli inglesi altrimenti regali corsa e campo ai trequarti avversari, cosa che puntualmente è successo.
"Serve una barca più grande" (cit. film "Lo squalo")

loverthetop_86
Messaggi: 778
Iscritto il: 14 apr 2011, 23:25

Re: Autumn Nations Cup III Giornata - Francia -Italia

Messaggio da loverthetop_86 » 29 nov 2020, 21:42

RigolettoMSC ha scritto:
29 nov 2020, 19:32
pilonepoltrone ha scritto:
29 nov 2020, 17:47
..........
. è vero però che nei confronti della Georgia c'è stata taaaanta tolleranza...
L'ho scritto più sopra, ma ho avuto la netta sensazione che oggi Raynal avesse "istruzioni" di non infierire, la prima meta annullata all'Irlanda per un tenuto alto, una volta rivista in TV, ha comunque del ridicolo, non c'è nessun tenuto alto e la palla tocca chiaramente la linea, anche l"accondiscendente Mitrea non ci fa una bella figura. Per errori del genere gli arbitri professionisti del calcio vengono messi pubblicamente a riposo a meditare sulle c@zzate fatte per qualche tempo, dispiace che nel rugby la gestione dei fischietti sia invece così opaca.
Guardando la partita Raynal ha negato almeno un'altra meta agli irlandesi (valutato in avanti un lungo passaggio all'ala, ma le mani vanno all'indietro, e concesso una meta ai georgiani in cui McCloskey viene tagliato fuori da un centro georgiano che manco sotto canestro dopo un tiro libero.
Poi posso sbagliarmi io eh, ma mi sembravano parecchio evidenti.
anonimapiloni.wordpress.com

"Co te mori, no te se de essar morto, no te soffri, ma par chealtri a xe dura.
Co te si mona xe a stessa roba."
(Antico detto veneto)

RigolettoMSC
Messaggi: 1804
Iscritto il: 21 mar 2009, 16:17

Re: Autumn Nations Cup III Giornata - Francia -Italia

Messaggio da RigolettoMSC » 29 nov 2020, 21:51

loverthetop_86 ha scritto:
29 nov 2020, 21:42
............
Guardando la partita Raynal ha negato almeno un'altra meta agli irlandesi (valutato in avanti un lungo passaggio all'ala, ma le mani vanno all'indietro, e concesso una meta ai georgiani in cui McCloskey viene tagliato fuori da un centro georgiano che manco sotto canestro dopo un tiro libero.
Poi posso sbagliarmi io eh, ma mi sembravano parecchio evidenti.
Sì, avevo segnalato anche questo durante la partita, ma almeno la decisione su quell'in avanti è più opinabile, anch'io credo che non lo fosse però non è una decisione ridicola (non mi viene da definirla diversamente, Raynal non si è arreso neanche davanti all'evidenza) coma la prima. Sulla meta georgiana che vuoi che ti dica, potevano finire questa serie di TM senza segnare neanche un punto?
Riccardo

Garry
Messaggi: 13731
Iscritto il: 2 lug 2018, 21:31

Re: Autumn Nations Cup III Giornata - Francia -Italia

Messaggio da Garry » 29 nov 2020, 22:00

Intanto i tifosi irlandesi (almeno, quelli del Leinster che seguo su Fb) sono infuriati con la squadra e con i tecnici.
Si augurano che arrivi presto alla nazionale Cullen e cose di questo genere.

Questa partita con la Georgia non l'hanno proprio digerita, ma non se la prendono con l'arbitro
"Non torneremo alla normalità, perché la normalità era il problema"

loverthetop_86
Messaggi: 778
Iscritto il: 14 apr 2011, 23:25

Re: Autumn Nations Cup III Giornata - Francia -Italia

Messaggio da loverthetop_86 » 29 nov 2020, 22:01

RigolettoMSC ha scritto:
29 nov 2020, 21:51
loverthetop_86 ha scritto:
29 nov 2020, 21:42
............
Guardando la partita Raynal ha negato almeno un'altra meta agli irlandesi (valutato in avanti un lungo passaggio all'ala, ma le mani vanno all'indietro, e concesso una meta ai georgiani in cui McCloskey viene tagliato fuori da un centro georgiano che manco sotto canestro dopo un tiro libero.
Poi posso sbagliarmi io eh, ma mi sembravano parecchio evidenti.
Sì, avevo segnalato anche questo durante la partita, ma almeno la decisione su quell'in avanti è più opinabile, anch'io credo che non lo fosse però non è una decisione ridicola (non mi viene da definirla diversamente, Raynal non si è arreso neanche davanti all'evidenza) coma la prima. Sulla meta georgiana che vuoi che ti dica, potevano finire questa serie di TM senza segnare neanche un punto?
Beh, sì. Se non meriti di segnarli non li devi segnare. Io ricordo partite del 6 Nazioni in cui alcune nostre azioni da meta sono state vivisezionate, prima di concederci la meta. A volte giustamente, altre meno.
Ma nessuno ci ha regalato nulla.
anonimapiloni.wordpress.com

"Co te mori, no te se de essar morto, no te soffri, ma par chealtri a xe dura.
Co te si mona xe a stessa roba."
(Antico detto veneto)

RigolettoMSC
Messaggi: 1804
Iscritto il: 21 mar 2009, 16:17

Re: Autumn Nations Cup III Giornata - Francia -Italia

Messaggio da RigolettoMSC » 29 nov 2020, 22:17

Garry ha scritto:
29 nov 2020, 22:00
...............
Questa partita con la Georgia non l'hanno proprio digerita, ma non se la prendono con l'arbitro
Che c'entra? Raynal ha arbitrato pessimamente incidendo sul punteggio se non sul risultato e questo è un fatto.

Ma non credo proprio che l'irritazione dei tifosi irlandesi sia legata al punteggio, quattordici punti in più non avrebbero cambiato il giudizio su un'Irlanda che si è fatta dominare in mischia dalla Georgia e che ha affrontato una partita di TM al ritmo di un allenamento, nonostante ci fossero molti giovani che avrebbero dovuto essere desiderosi di mettersi in mostra.
Riccardo

Ilgorgo
Messaggi: 11498
Iscritto il: 21 lug 2005, 0:00

Re: Autumn Nations Cup III Giornata - Francia -Italia

Messaggio da Ilgorgo » 29 nov 2020, 22:18

Secondo me non c'è alcun fallo sulla meta georgiana, il sostegno georgiano è già di fianco al compagno e mantiene la propria linea di corsa; a me pare del tutto regolare. All'inizio dell'azione c'è un passaggio interno che potrebbe sembrare in-avanti ma riguardandolo lentamente su youtube in realtà si capisce che probabilmente è regolare anche quello [minuto 4.05 del video]

Stessa cosa sulla meta all'ala annullata all'Irlanda; forse potevano concederla, credo che spesso mete così siano concesse in virtù del famoso pallone che viaggia in avanti per l'inerzia data dalla corsa del "passatore", però guardando le linee del campo il pallone qui viaggia in avanti di almeno un metro se non due e in più il giocatore che passa ha in quel momento una bassa velocità di corsa, quindi non credo che lui possa aver impresso forte inerzia avanzante al pallone [minuto 6.10 del video]

RigolettoMSC
Messaggi: 1804
Iscritto il: 21 mar 2009, 16:17

Re: Autumn Nations Cup III Giornata - Francia -Italia

Messaggio da RigolettoMSC » 29 nov 2020, 22:19

loverthetop_86 ha scritto:
29 nov 2020, 22:01
Beh, sì. Se non meriti di segnarli non li devi segnare. Io ricordo partite del 6 Nazioni in cui alcune nostre azioni da meta sono state vivisezionate, prima di concederci la meta. A volte giustamente, altre meno.
Ma nessuno ci ha regalato nulla.
Sono d'accordo, ma questa non era una partita del 6N e la Georgia era pure stata invitata all'ultimo momento al posto del Giappone.
Gentilezze per gli ospiti? :-]
Riccardo

RigolettoMSC
Messaggi: 1804
Iscritto il: 21 mar 2009, 16:17

Re: Autumn Nations Cup III Giornata - Francia -Italia

Messaggio da RigolettoMSC » 29 nov 2020, 22:22

Ilgorgo ha scritto:
29 nov 2020, 22:18
Secondo me non c'è alcun fallo sulla meta georgiana, il sostegno georgiano è già di fianco al compagno e mantiene la propria linea di corsa; a me pare del tutto regolare.
..........
Mi pacerebbe sentire Gallagher cosa ne pensa... :P
Riccardo

loverthetop_86
Messaggi: 778
Iscritto il: 14 apr 2011, 23:25

Re: Autumn Nations Cup III Giornata - Francia -Italia

Messaggio da loverthetop_86 » 29 nov 2020, 22:22

RigolettoMSC ha scritto:
29 nov 2020, 22:19
loverthetop_86 ha scritto:
29 nov 2020, 22:01
Beh, sì. Se non meriti di segnarli non li devi segnare. Io ricordo partite del 6 Nazioni in cui alcune nostre azioni da meta sono state vivisezionate, prima di concederci la meta. A volte giustamente, altre meno.
Ma nessuno ci ha regalato nulla.
Sono d'accordo, ma questa non era una partita del 6N e la Georgia era pure stata invitata all'ultimo momento al posto del Giappone.
Gentilezze per gli ospiti? :-]
Ma sì dai! :wink:
anonimapiloni.wordpress.com

"Co te mori, no te se de essar morto, no te soffri, ma par chealtri a xe dura.
Co te si mona xe a stessa roba."
(Antico detto veneto)

metabolik
Messaggi: 6668
Iscritto il: 27 mar 2003, 0:00
Località: Piacenza

Re: Autumn Nations Cup III Giornata - Francia -Italia

Messaggio da metabolik » 30 nov 2020, 0:34

Ilgorgo ha scritto:
29 nov 2020, 22:18
Secondo me non c'è alcun fallo sulla meta georgiana, il sostegno georgiano è già di fianco al compagno e mantiene la propria linea di corsa; a me pare del tutto regolare. All'inizio dell'azione c'è un passaggio interno che potrebbe sembrare in-avanti ma riguardandolo lentamente su youtube in realtà si capisce che probabilmente è regolare anche quello [minuto 4.05 del video]

Stessa cosa sulla meta all'ala annullata all'Irlanda; forse potevano concederla, credo che spesso mete così siano concesse in virtù del famoso pallone che viaggia in avanti per l'inerzia data dalla corsa del "passatore", però guardando le linee del campo il pallone qui viaggia in avanti di almeno un metro se non due e in più il giocatore che passa ha in quel momento una bassa velocità di corsa, quindi non credo che lui possa aver impresso forte inerzia avanzante al pallone [minuto 6.10 del video]
Concordo, il georgiano è in sostegno dietro al portatore e il 'passatore' irlandese non ha velocità verticale, gli highlights sono chiari.
Piuttosto, io vedo numerose ostruzioni irlandesi di 'uomo a vuoto' davanti al pallone , quelle si erano da sanzionare.

Italos
Messaggi: 797
Iscritto il: 27 set 2015, 18:23

Re: Autumn Nations Cup III Giornata - Francia -Italia

Messaggio da Italos » 30 nov 2020, 9:38

Il fullback georgiano si guarda dietro la spalla sinistra ed alza il braccio sinistro. Non sempre vengono date..

La meta irlandese annullata mi ricorda molto quella di Daly il giorno della fox, solo che in quella la palla viaggiò più avanti di questa. Ovviamente quella fu concessa senza nemmeno controllare con il TMO.

jaco
Messaggi: 7097
Iscritto il: 5 feb 2003, 0:00
Località: san donà di piave

Re: Autumn Nations Cup III Giornata - Francia -Italia

Messaggio da jaco » 30 nov 2020, 9:43

L'arbitraggio di irlanda - Georgia (con presunti favori a quest'ultima! :shock: ) penso sia l'ultimo dei nostri pensieri... :|
...anzi non dovrebbe prorio essere nei nostri pensieri...

Garry
Messaggi: 13731
Iscritto il: 2 lug 2018, 21:31

Re: Autumn Nations Cup III Giornata - Francia -Italia

Messaggio da Garry » 30 nov 2020, 10:10

Certo che abbiamo un condizionamento pazzesco. Nel thread di Francia-Italia discutiamo dell’arbitraggio di Irlanda-Georgia e sui presunti “favori” a vantaggio di quest’ultima :lol:
"Non torneremo alla normalità, perché la normalità era il problema"

Avatar utente
jpr williams
Messaggi: 24142
Iscritto il: 26 mar 2012, 11:58
Località: Gottolengo (BS)
Contatta:

Re: Autumn Nations Cup III Giornata - Francia -Italia

Messaggio da jpr williams » 30 nov 2020, 11:19

Italos ha scritto:
29 nov 2020, 17:35
Il sistema centralizzato, top down, e' il sistema che funziona meglio, perche' non ci sono difficolta' a far si che l'intero sistema faccia la cosa giusta, allo stesso modo. Ma tutto questo avviene se colui che prende le decisioni e' estremamente capace ed onesto. Si potrebbe dire che il sistema centralizzato amplifichi le qualita', o le loro mancanze, del vertice.
Attenzione, però: è un'arma a doppio taglio, perchè non ci sono difficoltà nemmeno a far si che l'intero sistema faccia la cosa sbagliata...
Italos ha scritto:
29 nov 2020, 17:35
Il sistema diffuso, bottom up, potra' non essere efficiente quanto il centralizzato al suo meglio, ma ha una caratteristica "evolutiva" di punire velocemente chi sbaglia, quindi di spingere i componenti del sistema ad evitare gli errori. In finanza, il modo migliore di far soldi e' di evitare le grosse perdite. Probabilmente nel rugby il modo migliore per diventare vincenti e' di evitare le decisioni disastrose.
Nel mondo della finanza il prototipo dell'investitore bottom up è Warren Buffett: lui non guarda al contesto macro, alla geopolitica, all'analisi tecnica e cazzi&mazzi: guarda le aziende. Se pensa siano buone ed operino in un settore di business solido e promettente le compra, altrimenti no. Come dice in uno dei suoi noti aforismi "compro solo aziende che potrebbe guidare anche un idiota perchè prima o poi la cosa capita". Così si rispettano le due regole fondamentali per l'investitore di Sir John Templeton:
1-Non perdere soldi
2-Non dimenticare mai la prima regola
Il bottom up in finanza ha sempre avuto un successo meno clamoroso, ma più solido e duraturo del top down.
Secondo me anche nel rugby. Direi anche nella vita
Italos ha scritto:
29 nov 2020, 17:35
Un'altra caratteristica del sistema centralizzato e' che se la direzione presa non porta risultati, si puo' sempre dire che c'e' bisogno di insistere con maggiore intensita'. Se i vari club sono responsabili delle loro giovanili e della formazione, chi sbaglia retrocede. Gli errori devono essere corretti velocemente. Non si puo' decidere di continuare con la direzione che non da risultati.
Ecco, direi che il nostro sistema centralizzato questo non lo ha ancora capito da un bel pò di anni. Ci siamo infilati in un vicolo cieco e anzichè farfe inversione a U continuiamo a picchiare la testa contro il muro per vedere se è più dura la nostra crapa. Evolutivamente la cosa mi pare poco assennata
Italos ha scritto:
29 nov 2020, 17:35
Poi l'Italia e' il paese dei campanili, la possibilita' di competere contro i rivali territoriali nello sport che piu' di ogni altro ha un qualcosa di tribale dovrebbe essere incentivata.
Ehm...
Italos ha scritto:
29 nov 2020, 17:35
E se lo scopo della Federazione e' di far crescere lo sport, bisognerebbe far di tutto perche' lo diffusione territoriale diventi quanto piu' omogenea possibile. Non creando una Cassa del Mezzogiorno ovale, dove amici di amici hanno ruoli, ma guidando la possibilita' di nascita e sviluppo ma anche lasciando la funzione evolutiva esercitata dal fallimento e la scomparsa di chi non riesce a competere.
Per tornare ab ovo del post questa diffusione pensano di ottenerla "top down" con i successi (posso ridere o è maleducato?) dell'alto livello (posso ridere o è maleducato?) anzichè "bottom up" favorendo la diffusione sul territorio.
Il pro>12 è un'aberrazione palancaia.
I Permit Players sono la morte del concetto di leale competizione.
Il rugby secondo la FIR: una Nazionale, due squadre e un esercito di sguatteri.
Siamo tutti sulla stessa barca, "il bracciante" del megadirettore Marchese Conte Barambani

Rispondi

Torna a “Europa”