il gap si sta riducendo?

Laporte
Messaggi: 8663
Iscritto il: 8 mar 2008, 10:01

Re: il gap si sta riducendo?

Messaggio da Laporte » 4 ott 2015, 0:47

Di certo lo schema delle qualificazioni dovrà essere rivisto.

Infatti solitamente avevamo 6 europee qualifcate di diritto e 2 dal Sei Nazioni B. Ora diventeranno probailmente 7 di diritto (con georgia) e 1 dal sei nazioni "B" ?
Inoltre nessuna Asiatica era qualifcata di diritto . Ora il Giappone sarà qualificato come organizzatore

Mentre Probabilmente avremo tutte e 3 le polinesiane costrette alle qualificazioni mentre sino ad ora era una sola o anche nessuna come nel 2007

Probabile che si crei una zona di qualificazione Asia-Pacifico, oppure che la prima asiatica (japan esclusa) vada solo ai ripescaggi come avvennne nell'edizione 2007....

Laporte
Messaggi: 8663
Iscritto il: 8 mar 2008, 10:01

Re: il gap si sta riducendo?

Messaggio da Laporte » 4 ott 2015, 0:49

Laporte ha scritto:Di certo lo schema delle qualificazioni dovrà essere rivisto.

Infatti solitamente avevamo 6 europee qualifcate di diritto e 2 dal Sei Nazioni B. Ora diventeranno probailmente 7 di diritto (con georgia) e 1 dal sei nazioni "B" ?
Inoltre nessuna Asiatica era qualifcata di diritto . Ora il Giappone sarà qualificato come organizzatore

Mentre Probabilmente avremo tutte e 3 le polinesiane costrette alle qualificazioni mentre sino ad ora era una sola o anche nessuna come nel 2007

Probabile che si crei una zona di qualificazione Asia-Pacifico, oppure che la prima asiatica (japan esclusa) vada solo ai ripescaggi come avvennne nell'edizione 2007....
"di diritto" intendo già qalificata dla mondiale precedente

Luqa-bis
Messaggi: 7260
Iscritto il: 18 mag 2011, 10:17

Re: il gap si sta riducendo?

Messaggio da Luqa-bis » 5 ott 2015, 12:55

Dipende da cosa si intende per gap.

Se la questione è : riusciamo a vedere partite goidibili e ancor ainteressanti fino alla metà del secondo tempo, allora si può dire che il gap si è ridotto.
Certo non per tutti e dire iche è più un avvicnamento delle squadre di III livello (il Tier2) a quelle del secondo (le minori del Tier1) che non , salvo casi occasionali alle grandi.

Il caso più eclatante è il Giappone, che mi ha ricordato la sua storia di fine '800-inizio '900.
Quando sconfisse i russi nel 1905, gli europei irrisero i russi, poi nel 1941...
È la federazione che ha più mezzi economici, mediatici, di pubblico e che ha una organizzazione e una cura tecnica che con l'ingresso mirato di equiparati la porta a livello da prime 10.

Georgia e Romania si poggiano ancora sui loro pacchetti, per loro il passaggio dovrebbe essere quello che è riuscita a mutuare l'Argentina.
Canada e USA hanno storie e strutture simili, lì c'è la base universitaria ma il dominio mediatico è di altri sport.

Se è vero che il gap si è ridotto, è altresì vero che per la prima volta, credo, la trinità isolana pacifica esce strategicamente distrutta dal mondiale: nessuna delle tre risulta qualificata di diritto alla prossima edizione.

Namibia e Uruguay scontano le dimensioni dei loro ambienti.
Per ambedue servirebbe agganciarsi ai potenti vicini, ma forse sono i potentivicini che dovrebbero dare una mano nello sviluppo tecnico di base.

Ilgorgo
Messaggi: 15181
Iscritto il: 21 lug 2005, 0:00

Re: il gap si sta riducendo?

Messaggio da Ilgorgo » 5 ott 2015, 13:35

Sul forum "europeo" qualcuno ha pubblicato dei dati che sembrano togliere ogni incertezza sulla risposta da dare al titolo di questa discussione

Partite dove la squadra vincitrice ha vinto con più di 60 punti di margine
2015 - 1
2011 - 5
2007 - 6
2003 - 11

Margine più ampio in una vittoria
2015 - 62 points
2011 - 87 points
2007 - 95 points
2003 - 142 points

(per tutti i Mondiali presi in causa sono stati considerati solo i dati relativi alla stessa porzione di torneo coperta finora in questa edizione)

pulici
Messaggi: 4524
Iscritto il: 16 mar 2005, 0:00
Località: torino
Contatta:

Re: il gap si sta riducendo?

Messaggio da pulici » 6 ott 2015, 9:30

ma fare come i molti altri sport con delle qualificazioni aperte a tutti? sarebbe più democratico e consentirebbe anche di far vedere del buon rugby in giro per il mondo...
Nel calcio Brasile e Germania se la devono conquistare la partecipazione alle manifestazioni, idem nel basket gli Usa o nella pallavolo l'italia ecc.

Che male ci sarebbe ad organizzare dei piccoli tornei di qualificazione nei quattro anni di stop tra un mondiale e l'altro? sai che streaming...

madflyhalf
Messaggi: 5596
Iscritto il: 24 apr 2009, 16:21
Località: Casalecchio di Reno (Bo)

Re: il gap si sta riducendo?

Messaggio da madflyhalf » 6 ott 2015, 9:50

Nel calcio puoi giocare 3 partite in 8 giorni a rugby si comincia ad infittire tutto... per partite sostanzialmente inutili.
The Honey Badger...
Goes vertical!
Coming soon to your screens! ;)

Avatar utente
PiVi1962
Messaggi: 2982
Iscritto il: 11 mar 2004, 0:00
Località: Roma
Contatta:

Re: il gap si sta riducendo?

Messaggio da PiVi1962 » 6 ott 2015, 10:07

pulici ha scritto:ma fare come i molti altri sport con delle qualificazioni aperte a tutti? sarebbe più democratico e consentirebbe anche di far vedere del buon rugby in giro per il mondo...
Nel calcio Brasile e Germania se la devono conquistare la partecipazione alle manifestazioni, idem nel basket gli Usa o nella pallavolo l'italia ecc.

Che male ci sarebbe ad organizzare dei piccoli tornei di qualificazione nei quattro anni di stop tra un mondiale e l'altro? sai che streaming...
In realtà anche l'ultima nazione del ranking IRB può qualificarsi per il mondiale.

https://en.wikipedia.org/wiki/Rugby_Wor ... lification

Una differenza rispetto al calcio (se vogliamo prenderlo come paragone) è che nel rugby ci sono 12 qualificate automaticamente: le prime 12 del mondiale precedente.

sandrobandito

Re: il gap si sta riducendo?

Messaggio da sandrobandito » 6 ott 2015, 10:16

madflyhalf ha scritto:Nel calcio puoi giocare 3 partite in 8 giorni a rugby si comincia ad infittire tutto... per partite sostanzialmente inutili.
Se rifai i conti ti accorgi che con 6 gironi da 4, ottavi, quarti, semi e finale ciascuna squadra al massimo fa 7 partite come ora. Con il vantaggio della maggiore contemporaneità si potrebbero giocare ogni 5 giorni, il mese e mezzo attuale è sufficiente.
Sull'inutilità delle partite, a parte la soddisfazione del risultato, non vedo che utilità ci sia stata in questa edizione di avere il "girone della morte"...

Ilgorgo
Messaggi: 15181
Iscritto il: 21 lug 2005, 0:00

Re: il gap si sta riducendo?

Messaggio da Ilgorgo » 6 ott 2015, 10:27

pulici ha scritto:ma fare come i molti altri sport con delle qualificazioni aperte a tutti? sarebbe più democratico e consentirebbe anche di far vedere del buon rugby in giro per il mondo...
Nel calcio Brasile e Germania se la devono conquistare la partecipazione alle manifestazioni, idem nel basket gli Usa o nella pallavolo l'italia ecc.

Che male ci sarebbe ad organizzare dei piccoli tornei di qualificazione nei quattro anni di stop tra un mondiale e l'altro? sai che streaming...
Come dice Pivi in realtà le qualificazioni esistono già, anche se le migliori 12 nazioni del mondo ne sono esentate. E i dati audience non sono tutto questo granché :P Aprire le qualificazioni anche alle migliori nazioni sarebbe più "democratico" ma forse eccessivo: ricordo che già quattro anni fa la partita decisiva di qualificazione tra Fiji e P.N.Guinea era terminata qualcosa come 110-0. Coinvolgere anche big come Nuova Zelanda in Oceania, Sud Africa in Africa o Inghilterra in Europa renderebbe le qualificazioni quasi "grottesche", con match dal risultato ampiamente scontato. Si potrebbe provare ad assegnare solo otto qualificazioni automatiche invece di dodici, ma forse è troppo presto anche per quello

pulici
Messaggi: 4524
Iscritto il: 16 mar 2005, 0:00
Località: torino
Contatta:

Re: il gap si sta riducendo?

Messaggio da pulici » 6 ott 2015, 10:39

Ilgorgo ha scritto:
pulici ha scritto:ma fare come i molti altri sport con delle qualificazioni aperte a tutti? sarebbe più democratico e consentirebbe anche di far vedere del buon rugby in giro per il mondo...
Nel calcio Brasile e Germania se la devono conquistare la partecipazione alle manifestazioni, idem nel basket gli Usa o nella pallavolo l'italia ecc.

Che male ci sarebbe ad organizzare dei piccoli tornei di qualificazione nei quattro anni di stop tra un mondiale e l'altro? sai che streaming...
Come dice Pivi in realtà le qualificazioni esistono già, anche se le migliori 12 nazioni del mondo ne sono esentate. E i dati audience non sono tutto questo granché :P Aprire le qualificazioni anche alle migliori nazioni sarebbe più "democratico" ma forse eccessivo: ricordo che già quattro anni fa la partita decisiva di qualificazione tra Fiji e P.N.Guinea era terminata qualcosa come 110-0. Coinvolgere anche big come Nuova Zelanda in Oceania, Sud Africa in Africa o Inghilterra in Europa renderebbe le qualificazioni quasi "grottesche", con match dal risultato ampiamente scontato. Si potrebbe provare ad assegnare solo otto qualificazioni automatiche invece di dodici, ma forse è troppo presto anche per quello
diciamo 12 sono tantine secondo me, forse non farei dei gironi comprensivi di tutti ma magari delle poule di qualificazioni...

che dire un torneo con quattro posti liberi che coinvolga noi e le celtiche più georgia romania portogallo e russia non sarebbe malaccio
oppure un torneo con quattro posti liberi che coinvolga due delle fournation e samoa tonga figi giapppne potrebbe essere interessante
dal precedente mondiale dai il bye alle prime 4.
e chi perde le poule qualificazioni va ad un torneo di ripescaggio in cui inserisci anche le altre squadre minori
e poi fai i gironi dei mondiali in base a questo ranking :D
e lasci il 6nation e il 4nation per la gloria e la storia

pulici
Messaggi: 4524
Iscritto il: 16 mar 2005, 0:00
Località: torino
Contatta:

Re: il gap si sta riducendo?

Messaggio da pulici » 6 ott 2015, 10:40

PiVi1962 ha scritto:
pulici ha scritto:ma fare come i molti altri sport con delle qualificazioni aperte a tutti? sarebbe più democratico e consentirebbe anche di far vedere del buon rugby in giro per il mondo...
Nel calcio Brasile e Germania se la devono conquistare la partecipazione alle manifestazioni, idem nel basket gli Usa o nella pallavolo l'italia ecc.

Che male ci sarebbe ad organizzare dei piccoli tornei di qualificazione nei quattro anni di stop tra un mondiale e l'altro? sai che streaming...
In realtà anche l'ultima nazione del ranking IRB può qualificarsi per il mondiale.

https://en.wikipedia.org/wiki/Rugby_Wor ... lification

Una differenza rispetto al calcio (se vogliamo prenderlo come paragone) è che nel rugby ci sono 12 qualificate automaticamente: le prime 12 del mondiale precedente.
come dicevo a il gorgo si potrebbe ridurre a 4 il numero della nazioni già qualificate facendo dei bei tornei per le altre.

sandrobandito

Re: il gap si sta riducendo?

Messaggio da sandrobandito » 6 ott 2015, 10:59

pulici ha scritto:come dicevo a il gorgo si potrebbe ridurre a 4 il numero della nazioni già qualificate facendo dei bei tornei per le altre.
Si potrebbero sfruttare quelli che già ci sono, sarebbe l'occasione per dare dignità alla PNC, alla Nation ed alla Tbilisi.

Avatar utente
PiVi1962
Messaggi: 2982
Iscritto il: 11 mar 2004, 0:00
Località: Roma
Contatta:

Re: il gap si sta riducendo?

Messaggio da PiVi1962 » 6 ott 2015, 11:18

pulici ha scritto:diciamo 12 sono tantine secondo me, forse non farei dei gironi comprensivi di tutti ma magari delle poule di qualificazioni...
che dire un torneo con quattro posti liberi che coinvolga noi e le celtiche più georgia romania portogallo e russia non sarebbe malaccio
Occorre innanzitutto verificare come le varie federazioni indirizzeranno gli investimenti se il Seven diventerà sport olimpico, tra 15 e 7ven.
Però mi viene da obiettare: quello che proponi tu potrebbe non andar bene a Spagna e Germania (le prime due che mi vengono in mente), perché Russia Portogallo e Romania e non loro?

Avatar utente
PiVi1962
Messaggi: 2982
Iscritto il: 11 mar 2004, 0:00
Località: Roma
Contatta:

Re: il gap si sta riducendo?

Messaggio da PiVi1962 » 6 ott 2015, 11:25

L'IRB nel 2004 aveva per definito un importante piano strategico nel 2004 (le versioni più recenti sono qui http://www.worldrugby.org/strategic-plan), in cui sono chiari gli obiettivi che si dava il rugby mondiale.
Per il 2015 era previsto (pagina 6 del piano 2004):
- 10 unions capable of reaching RWC final
- development of tiers 2 unions
- growth in partecipation
- higher profile for rugby
La RWC è solo la vetrina di un movimento, e giustamente l'IRB si preoccupava già allora di stabilire un percorso decennale per lo sviluppo di tutto il rugby nel mondo.

PS. Sono queste visioni di medio-lungo periodo che secondo me mancano al rugby italiano.

Ilgorgo
Messaggi: 15181
Iscritto il: 21 lug 2005, 0:00

Re: il gap si sta riducendo?

Messaggio da Ilgorgo » 6 ott 2015, 11:34

La riduzione da 12 a 8 del numero di squadre qualificate direttamente sembra il passo più naturale ed accettabile verso qualificazioni più "democratiche" e cioè coinvolgenti tutte le squadre. Quella riduzione sarebbe densa di conseguenze significative se applicata già dopo questo Mondiale; sarebbero costrette a disputare le qualificazioni

l'Inghilterra
il Giappone
la Georgia (se batterà la Namibia)
l'Italia

Per l'Inghilterra sarebbe un ulteriore e pesante smacco; per il Giappone sarebbe una formalità inutile, poiché da anni vince a mani basse tutti i tornei asiatici; per la Georgia sarebbe una crudele beffa, dopo aver conquistato per la prima volta il pass automatico per i prossimi mondiali; anche per l'Italia sarebbe un po' un'onta, ma come dice Chistolini avere la possibilità di disputare qualche partita contro nazioni di fascia 2 potrebbe pure rivelarsi utile e incoraggiante per gli azzurri

Rispondi

Torna a “RWC UK 2015”