Per tutti

Anche noi come gli altri sport non siamo immuni dall'utilità delle statistiche nell'analisi delle partite.

Moderatore: Emy77

Rispondi
admin
Site Admin
Site Admin
Messaggi: 253
Iscritto il: 23 mar 2006, 10:45
Contatta:

Per tutti

Messaggio da admin » 6 ott 2015, 23:52

Ho creato quest'area per condividere con voi quello che ho fatto e sto facendo riguardo ad analisi e statistiche.
Nella volontà di crescere e far crescere questo movimento condividiamo soluzioni e metodi.

admin
Site Admin
Site Admin
Messaggi: 253
Iscritto il: 23 mar 2006, 10:45
Contatta:

Re: Per tutti

Messaggio da admin » 7 ott 2015, 1:16

E' indubbio che un aiuto agli allenatori,giocatori è la tecnologia.
Sto parlando di video.
Riprendere una partita, allenamento ci permette di rivedere e correggere o confermare il gesto tecnico
la tattica e l'occupazione del campo di gioco, se la maglia ci dona nascondendo la panza
che dobbiamo smettere di bere al terzo tempo.
Comunque sia, il video è un valido aiuto nella nostra progressione di giocatori, allenatori...

Cosa si fa di solito con un video?
Una volta c'era il VHS e con il nastro era tutto un manda avanti, manda indietro
I più scaltri, mi ricordo di G.Coste o Tony Green avevano due videroregistratori
e mentre il primo andava registravano sul secondo i pezzettini di partita che volevano.
Poi tutti in una stanza o spogliatoio a vedere i pezzettini estratti da una televisione da 14 pollici: campo verde calpestato da formichine irriconoscibili.
Stretti e accaldati che se l'allenatore non era bravo a fare la sceneggiata, urlare, prendere per il collo, minacciare
partivano certi abbiocchi e ronfate che ti raccomando!

Una piccola parentesi:
Coste viveva tra le videocassette, erano ovunque, si segnava i minuti,le faceva ripartire da zero e arrivava al minuto che voleva, .....una rottura di palle!
Se ti beccava per il corridoio ti blindava ed era un supplizio nell'attesa di arrivare a quello che voleva farti vedere.
Ogni volta che si sentiva un "Puten, e alora!" (frase caratteristica del personaggio) era un fuggi fuggi.

L'attenzione dei giocatori oggi giorno non è cambiata, riunione di più di 20 minuti diventano pericolosamente soporifere
Quello che si è migliorato negli anni è la velocità con cui si salta a far vedere le cose concentrando l'attenzione in quei fatidici 20 minuti.

E venne il DVD! Non c'era più bisogno di riversare solo i pezzettini che ci servivano,
bastava segnarsi il minuto-secondo e Zaac si saltava da una parte all'altra del video con estrema facilità....
... si, qualche volta...
Vuoi che non si aveva cura del DVD: metterli con le scarpe da rugby, tacchetti,muffa e funghi non era il massimo.
Vuoi che per andare al risparmio si usavano supporti scadenti
Il più delle volte non funzionavano, si bloccavano o l'immagine saltava.

In una riunione video Brad Johnstone preso da furia omicida per quello che avevamo combinato ma soprattutto per il video che saltava,
frantumò telecomando, televisione ed lettore DVD. L'ultimo con una sedia che era li alla bisogna.
Questo fu il TOP dell'attenzione nelle riunioni post gara!

(adesso andiamo un po sul tecnico, con la fiducia nelle nozioni tecnologiche del lettore cercherò di non spiegare tutto per non superare i 20 minuti per la lettura)

Nei primi anni 2000 si affermava il formato Mpeg1/VideoCD che a differenza del Mpeg2/DVD era di qualità più scadente ma era facile da tagliare
Non pensate ad ora che ci sono un milione di programmi taglia e cuci per qualsiasi tipo di video
Un file Mpeg1 si poteva letteralmente (quasi) tagliare in due con un editor di testo e avevi due video funzionanti
Qualità schifosa, a volte si rimpiangeva il VHS
Parallelamente anche le telecamere si evolvevano e le schede di acquisizione Nastro->Mpeg erano a costi accessibili
Si abbandonavano i VHS ed i lettori DVD e tutto passava per computer e proiettore

Windows imperversava ed il formato .AVI era quello di default per quel sistema operativo
Apple e .mov un mondo elitario e lontanissimo.
Con .AVI venivano fuori files enormi perchè quelli della microsoft si erano dimenticati di fare qualcosa per la compressione video.
Era tutto un trasformare in Mpeg1 e tagliare la partita in pezzettini da lasciare sul computer o copiare sui CD che costavano meno dei DVD.
Nascevano i primi programmi di statistica:
Verusco che venne usato fin dall'esordio dalla federazione Neozelandese che si basava esclusivamente su file Mpeg1
Gamebreaker per piattaforma mac-Apple elegante e facile e con la indiscussa qualità dei .mov

Sostanzialmente noi poveretti che non ci potevamo e possiamo permettere il costo e il "fee annuale" per un programma di quella portata
si è continuato negli ultimi 15 anni a tagliare e mettere via
Sono cambiati i formati .avi, .mpg, .flv, .mkv, .mov, .mp4, h264 (non me ne vogliate se confondo formato con container)
ma la sostanza è sempre quella: pezzettini da far vedere con computer e proiettore

Quello che è cambiato veramente è il come fare le riprese.
Adesso tra alta definizione e numero di telecamere siamo abituati a vedere gli eventi del gioco su un fazzoletto di 5 metri quadri
Vediamo la trama della maglia da gioco, come il pallone lascia le mani, il sudore che schizza via nell'impatto di un placcaggio.

Lasciate perdere le riprese RAI che si affidano a carrier (fornitore) esterni e registi RAI che arrivano dal calcio con campi di ripresa troppo larghi
e velleità artistiche da mostra del cinema.
La loro massima aspirazione è mandare telecamera bordo campo sotto le gambe del guardialinee o dietro il tallonatore in touch.
Oramai sappiamo tutto dell'interno coscia dei nostri guardialinee
e riconosciamo al volo il problema di calvizie incipiente da sfregamento dei tallonatori.
Quello che non cambia e, che non si capisce nulla di cosa sta succedendo in campo e, dell'abuso del replay perchè non sanno seguire l'azione.

Noi poveri mortali cerchiamo di arabattarci al meglio abusando dello zoom, passando da campo stretto per immortalare l'evento
a campo largo per vedere la disposizione ed occupazione del campo.
Mettendoci dietro i pali per una ripresa che documenti le linee di corsa
o su un trabattello pericolante per avere una visione dall'alto più simil-subbuteo possibile

Non abbiamo più bisogno delle lunghe attese per convertire il nastro a qualcosa di usabile per il computer
Tiriamo via una schedina dalla telecamera e la usiamo direttamente. Usb e chiavette sono i nuovi santi del calendario.

Comunque e sempre da 15 anni tagliamo dei pezzettini dalla partita da rivedere e far vedere, le CLIP!

Ora che programmi usiamo per fare questi tagli?
Qualcosa a costo zero please!!
StreamClip di Stefano Cinque va per la maggiore.
Si!! un italiano ha fatto il programma più usato su Mac e Windows per tagliare le clip!!!
E non si fa pagare niente! E' gratis!...Stefano, SANTO subito...

Dopo anni a tagliare mi sono trovato nella necessità di organizzare le clip.
Solo la scorsa stagione tra i campionati toccati ne ho la bellezza di 8200
Con una media di 60~70 clip a partita fanno più di un centinaio di partite.

Mi direte:70 clip a partita? 70 clip sono la partita!!
Effettivamente si, da anni oramai, per mia organizzazione,
identifico una clip un pezzo di tempo effettivo da quando inizia l'azione a quando finisce:
da quando c'è il lancio in touch a quando l'arbitro fischia la fine dell'azione perchè c'è stato un fallo, il pallone è uscito o si è fatto dei punti.
Questo mi permette di avere la partita a pezzi senza i tempi morti.
Tanti pezzettini piccoli o grandi a seconda di quanto il pallone è rimasto vivo.
Partite di Super 15 da 50 pezzi belli corposi a 80,85 pezzettini piccoli di un campionato Italiano.
Più si alza il livello della competizione, più sono capaci gli attori, più la palla rimane in gioco, più le clip sono cicciotte.

Cosa mi sono inventato?
Un sistema che mi dia delle informazioni di base e distingua una clip da altre 10000
che si basi solo sul nome della clip nel mio file sistem e sia facilmente ricercabile
Prima cosa identificare la partita, esempio: "Munster - Treviso del 5 settembre 2015"
La mia partita ha questo nome nel computer: "20150905 mun tre.mp4"
Ad ogni squadra associo tre lettere:
Munster = mun
Treviso = tre
Un po quello che si vede in televisione in alto a sinistra dove in sovrimpressione ci sono i punteggi
viene sempre usato un acronimo di 3 lettere per identificare una squadra
Poi procedo a tagliare ed ad ogni clip, che va da inizio gioco fine gioco, associo un nome così (prime due clip):

tre koA5L-.20150905 mun tre.001.mp4
mun l5A2L+d@.20150905 mun tre.002.mp4

ogni clip si porta dietro queste informazioni (scusate ma l'inglese impera)

who: mun -> team
what: l5 -> start play (lineout 5 men)
where: A2L -> Attack 22 mt Left
how: +d@ -> win (+) & drive (d), try (@)
date: 20150901 -> year (2015) month (09) day (01)
match: mun tre -> home team (mun, munster), away team (tre, treviso)
when: 002 -> progressive clip number (seconda clip nel match)

le cose un po difficili da digerire sono i tag what,where,how: cosa,dove,come
partiamo dal where: la zona di campo dove parte l'azione
divido il campo in 12 zone come in figura

Immagine

posso identificare dal video la squadra che ha il possesso iniziale da dove parte:
dentro i suoi 22, tra i suoi 22 ed i suoi 50.... Destra, sinistra, centro.
per il what-how questa una piccola legenda

Immagine

Voi mi direte ma a fare 'sta roba ti vanno insieme gli occhi
nessuno si ricorda cosa mettere al momento del taglio!

Certo, certo non uso strumenti convenzionali di taglio come streamClip
mi sono fatto una cosa per me .... ma che potete usare anche voi!

Primo problema: mi arrivano una marea di formati video
mi serve un player che legga tutto cosa posso usare almeno per vedere i video?
VLC è la risposta

Secondo problema: mi serve un tagger , qualcosa che associ allo stream video un tag da me specificato (mun l5A2L+d@)
VLC è la risposta: usando il suo linguaggio di scripting LUA si può creare una interfaccia, maschera, per l'associazione che mi serve

Terzo problema: avere qualcosa che dai dei tag allo stream video tagli quello stream creando dei piccoli file video con il nome di quel tag
VLC è la risposta: ha un cutter interno, o può richiamare un altro cutter

Mi sono messo a programmare e mi è venuta fuori questa cosa
che oramai uso da più di 4 anni

Immagine

purtroppo lo schermo è nero ma c'era una partita li, il mio cattura-immagine-desktop non prende gli overlay....
La cosa importante è la maschera di destra che mi guida nel taglio e poi mi taglia le cose come gli ho detto di tagliarle
Spero di dedicare un prossimo articolo a come funziona e farvelo provare.

Concludo dicendo che prima di arrivare alle statistiche verticali di sistemi avanzati,
noi poveri mortali ci accontentiamo a fare i pezzettini del video
ed usarli nel confrontarci con i nostri giocatori.
Quale migliore cosa farlo in maniera organica, veloce e sistematica!

Rispondi

Torna a “Analisi e Statistiche”