Eccellenza, terza giornata

Moderatori: Ref, ale.com

ElBono
Messaggi: 2233
Iscritto il: 6 giu 2008, 11:59

Re: Eccellenza, terza giornata

Messaggio da ElBono » 2 nov 2016, 11:08

Ale, è vero, però più che da quello dell'andata, negli ultimi anni la regolar season season è stata decisa dallo scontro diretto tra le prime due del girone di ritorno. Così a memoria, anno scorso, Rovigo che batte Calvisano e vince la stagione, due anni fa, idem, tre anni fa, Calvisano su Rovigo, quattro anni fa, Viadana su Calvisano, cinque anni fa, Calvisano su Prato... Vero che gli scontri diretti sono decisivi, ma più che gli scontri diretti in generale, è lo scontro diretto del girone di ritorno che di solito decide le gerarchie.

Avatar utente
jpr williams
Messaggi: 18917
Iscritto il: 26 mar 2012, 11:58
Località: Gottolengo (BS)
Contatta:

Re: Eccellenza, terza giornata

Messaggio da jpr williams » 2 nov 2016, 11:09

E considerando qual'è l'ultima partita di regular dei nostri c'è poco da stare allegri :x
Il pro>12 è un'aberrazione palancaia.
I Permit Players sono la morte del concetto di leale competizione.
Gavazzi VATTENE!!!

ForrestGump
Messaggi: 2714
Iscritto il: 3 gen 2008, 13:32
Località: Oriago (VE)

Re: Eccellenza, terza giornata

Messaggio da ForrestGump » 2 nov 2016, 15:18

Io non ho visto il derby, i motivi li pubblicherò nelle cartoline estate 2016 da qui a poco...il commento più equilibrato che ho sentito è stato: "Arbitro pessimo, partita lentissima, il Rovigo si adatta e ci ara in mischia, noi no". Come al solito, aggiungo io.
Però non sono affatto preoccupato, non parlo di Petrarca che si sciolglie come neve al Sole al primo ostacolo come ha fatto il presidente mlancero per una mia personalissima considerazione.

Tenendo conto che:

- Il Petrarca ha comperato una pletora di giocatori;
- In mischia abbiamo molti polivalenti: Bernini, Saccardo e Trotta, ma anche Targa, entro certi limiti nostro signore dei s-ciochi Conforti e Zago, che continua a fare la spola tra #1 e #8 con una puntatina a #2 (mi sa che il Petrarca sta cercando di brevettare l'utility forward...);
- Dietro abbiamo moltissimi utility back, uno per tutti Ragusi che in 160 minuti "veri" (Viadana + Rovigo in coppa) ha cambiato 4 - 5 ruoli;

Concludo che Cavinato sta facendo esperimenti. Giocare con Ragusi estremo e Menniti ala vuol dire che ti sei bevuto il cervello o stai collaudando uno schema col doppio estremo, Saccardo gioca #4 pur essendo il miglior #8 dell'Eccellenza, lo stesso Zago a #1 è un azzardo che può pagare come no.
Per me il Petrarca sarà, almeno fino alla 7a - 8a giornata, un cantiere, una bottega d'alchimista dove si cerca anche ciò che forse non c'è.
Cavinato, proprio in virtù di un roster magnifico, può permetterselo, lui sa meglio di me che una sconfitta ora - soprattutto contro Rovigo - non pregiudica nulla.
"O vinco o imparo!, disse Nelson Mandela. "Allora qui abbiamo tutti la laurea" rispose il tifoso Pet...

Prima regola veneta del lavoro di squadra: "Co parlo no i scolta, co i scolta no i capisse, co i capisse i se desmentega"

ElBono
Messaggi: 2233
Iscritto il: 6 giu 2008, 11:59

Re: Eccellenza, terza giornata

Messaggio da ElBono » 3 nov 2016, 8:13

Forrest, gli esperimenti ci stanno a inizio campionato, ma ti metti a fare esperimenti proprio nel derby di campionato?? Non mi sembra una cosa molto sensata... I derby non si giocano, si vincono. Poi da domani torni a fare tutti gli esperimenti che vuoi. Almeno, per come la vedo io...

ForrestGump
Messaggi: 2714
Iscritto il: 3 gen 2008, 13:32
Località: Oriago (VE)

Re: Eccellenza, terza giornata

Messaggio da ForrestGump » 3 nov 2016, 10:24

ElBono ha scritto:Forrest, gli esperimenti ci stanno a inizio campionato, ma ti metti a fare esperimenti proprio nel derby di campionato?? Non mi sembra una cosa molto sensata... I derby non si giocano, si vincono. Poi da domani torni a fare tutti gli esperimenti che vuoi. Almeno, per come la vedo io...
I derby non danno più punti delle "altre" partite, quindi non valgono nè più nè meno. Almeno, per come la vedo io...Incaponirsi su un obiettivo parziale e fondamentalmente inutile porta solo a perdere le guerre, come ha dimostrato Hitler con la battaglia d'Inghilterra.
"O vinco o imparo!, disse Nelson Mandela. "Allora qui abbiamo tutti la laurea" rispose il tifoso Pet...

Prima regola veneta del lavoro di squadra: "Co parlo no i scolta, co i scolta no i capisse, co i capisse i se desmentega"

Avatar utente
mondOvALE
Messaggi: 1260
Iscritto il: 6 mag 2015, 18:51
Località: Brescia, 150 km più a ovest del cuore del Galles d'Italia...

Re: Eccellenza, terza giornata

Messaggio da mondOvALE » 3 nov 2016, 11:31

Forrest, premesso che ogni parere è sacro, i derby per un tifoso valgono emotivamente e simbolicamente più di qualsiasi altra partita. Dimostrazione ne è il fatto che qualcuno per legittimi motivi preferisce non presenziarvi. Solo i punti in palio sarebbero uguali alle "altre" partite ma quando si tratta di rivaleggiare per un obiettivo comune, non è poi nemmeno vero perchè assumono automaticamente un valore doppio.
Quindi anch'io son piuttosto d'accordo con ElBono sul fatto che fare l'alchimista in una partita sentita da ambiente e giocatori significa fare lo sborone. Ricordo un grandissimo allenatore di calcio che si ostinava a fare formazioni costantemente diverse ed inaspettate ai più (oltre a cambi cervellotici in corsa) per dimostrare che le sue idee erano più geniali di quelle della plebe attorno. Magari non è il caso di Cavinato che potrebbe aver fatto quelle scelte proprio in funzione dei giocatori disponibili in settimana. Anche quella del doppio estremo, in conferenza stampa, l'ha voluta rivendicare come scelta tattica.
Mi associo a jpr nell'ammettere una certa stima nel Cavinato-coach. Per il resto, già mi sono espresso.

mlancero
Messaggi: 563
Iscritto il: 27 nov 2006, 10:16
Località: Padova, ma veneziano purosangue

Re: Eccellenza, terza giornata

Messaggio da mlancero » 3 nov 2016, 16:48

ForrestGump ha scritto: Però non sono affatto preoccupato, non parlo di Petrarca che si sciolglie come neve al Sole al primo ostacolo come ha fatto il presidente mlancero per una mia personalissima considerazione.

Tenendo conto che:

- Il Petrarca ha comperato una pletora di giocatori;
- In mischia abbiamo molti polivalenti: Bernini, Saccardo e Trotta, ma anche Targa, entro certi limiti nostro signore dei s-ciochi Conforti e Zago, che continua a fare la spola tra #1 e #8 con una puntatina a #2 (mi sa che il Petrarca sta cercando di brevettare l'utility forward...);
- Dietro abbiamo moltissimi utility back, uno per tutti Ragusi che in 160 minuti "veri" (Viadana + Rovigo in coppa) ha cambiato 4 - 5 ruoli;

Concludo che Cavinato sta facendo esperimenti. Giocare con Ragusi estremo e Menniti ala vuol dire che ti sei bevuto il cervello o stai collaudando uno schema col doppio estremo, Saccardo gioca #4 pur essendo il miglior #8 dell'Eccellenza, lo stesso Zago a #1 è un azzardo che può pagare come no.
Per me il Petrarca sarà, almeno fino alla 7a - 8a giornata, un cantiere, una bottega d'alchimista dove si cerca anche ciò che forse non c'è.
Cavinato, proprio in virtù di un roster magnifico, può permetterselo, lui sa meglio di me che una sconfitta ora - soprattutto contro Rovigo - non pregiudica nulla.
Chiamato in causa dal guru, sono obbligato a rispondere. Tu sai bene che tu ragioni di cervello e io di pancia come al solito. Tu vedi verso il futuro prossimo, io guardo al presente. Quindi:
- Bernini è un armadio a 4 ante che dovrebbe in fase di percussione spaccare il tre tutto quelli che gli si para davanti; invece quando "vede" l'uomo
si gira e si siede mettendo a disposizione la palla. Allora Saccardo a n.8 come dici tu e Bernini (oTrotta) in seconda
- Un numero eccessivo di mete sono state subite dalla parte del mio idolo, Rossi, che purtroppo non placca (bene). Allora al momento, Fadalti
- Bacchin è ultraprevedibile, raddoppio di marcamento sempre, quindi da 12 a 13
- Bettin a 12, è l'elemento più in forma e schierarlo all'ala è un lusso
- Ragusi è stravagante (per non dire altro) e ha delle iniziative spesso sconclusionate, usarlo come esperimento in tutte le parti del campo crea solo confusione per lui e per i compagni. Se serve come apertura, che entri in sostituzione di Nikora. E basta
- All'ala Capraro, unico in grado di sfruttare gli incroci,
- Menniti estremo e bando alle fantasie

Presidente dixit. Buon rugby a tutti
Life is same as a ponaro's ladder : short and shitfull (W.Shakespeare)
Capii che la vita sarebbe stata dura quando, il mio compagno di banco alle elementari, tale Immanuel (di origine tedesca), mi disse scartando un ovetto Kinder: La filosofia è la palingenetica obliterazione dell'io cosciente, che si infutura nell'archetipo prototipo dell'antropomorfismo universale.

ForrestGump
Messaggi: 2714
Iscritto il: 3 gen 2008, 13:32
Località: Oriago (VE)

Re: Eccellenza, terza giornata

Messaggio da ForrestGump » 3 nov 2016, 17:01

mlancero ha scritto:...

Chiamato in causa dal guru, sono obbligato a rispondere. Tu sai bene che tu ragioni di cervello e io di pancia come al solito. Tu vedi verso il futuro prossimo, io guardo al presente. Quindi:
- Bernini è un armadio a 4 ante che dovrebbe in fase di percussione spaccare il tre tutto quelli che gli si para davanti; invece quando "vede" l'uomo
si gira e si siede mettendo a disposizione la palla. Allora Saccardo a n.8 come dici tu e Bernini (oTrotta) in seconda
- Un numero eccessivo di mete sono state subite dalla parte del mio idolo, Rossi, che purtroppo non placca (bene). Allora al momento, Fadalti
- Bacchin è ultraprevedibile, raddoppio di marcamento sempre, quindi da 12 a 13
- Bettin a 12, è l'elemento più in forma e schierarlo all'ala è un lusso
- Ragusi è stravagante (per non dire altro) e ha delle iniziative spesso sconclusionate, usarlo come esperimento in tutte le parti del campo crea solo confusione per lui e per i compagni. Se serve come apertura, che entri in sostituzione di Nikora. E basta
- All'ala Capraro, unico in grado di sfruttare gli incroci,
- Menniti estremo e bando alle fantasie

Presidente dixit. Buon rugby a tutti
A parte che sto guru no o conosso...
- Bernini 2a e Saccardo #8 è una cosa che piacerebbe vedere anche a me.
- Se il problema è il placcaggio, togliere Rossi per Fadalti non so cosa porti in più. Io continuerei a dar fiducia a Rossi.
- E' vero che Bacchin fa sempre lo stesso movimento, ma avere lui a #12 significa avere un uomo in grado di far vivere il gioco. Bettin non ha la stessa visione di gioco, è bravo a sfruttare l'occasione, è veloce, ma non riesce a far giocare il compagno come Bacchin.
- Vedi sopra
- Ragusi è stravagante, ma anche chi lo schiera in qualsiasi parte del campo con qualsiasi compito ha le sue "colpe". Ragusi sta bene a #13, forse a #14. Altrove è sprecato, ad apertura è dannoso.
- Capraro non mi entusiasma, ma provarlo all'ala potrebbe effettivamente essere un'opzione interessante
- Sto controllando giusto ora, ma mi pare che la stessa cosa sia scritta sulle tavole di Mosè.
"O vinco o imparo!, disse Nelson Mandela. "Allora qui abbiamo tutti la laurea" rispose il tifoso Pet...

Prima regola veneta del lavoro di squadra: "Co parlo no i scolta, co i scolta no i capisse, co i capisse i se desmentega"

zoccoloduro
Messaggi: 202
Iscritto il: 8 mag 2015, 18:50

Re: Eccellenza, terza giornata

Messaggio da zoccoloduro » 3 nov 2016, 17:35

ForrestGump ha scritto:
mlancero ha scritto:...

Chiamato in causa dal guru, sono obbligato a rispondere. Tu sai bene che tu ragioni di cervello e io di pancia come al solito. Tu vedi verso il futuro prossimo, io guardo al presente. Quindi:
- Bernini è un armadio a 4 ante che dovrebbe in fase di percussione spaccare il tre tutto quelli che gli si para davanti; invece quando "vede" l'uomo
si gira e si siede mettendo a disposizione la palla. Allora Saccardo a n.8 come dici tu e Bernini (oTrotta) in seconda
- Un numero eccessivo di mete sono state subite dalla parte del mio idolo, Rossi, che purtroppo non placca (bene). Allora al momento, Fadalti
- Bacchin è ultraprevedibile, raddoppio di marcamento sempre, quindi da 12 a 13
- Bettin a 12, è l'elemento più in forma e schierarlo all'ala è un lusso
- Ragusi è stravagante (per non dire altro) e ha delle iniziative spesso sconclusionate, usarlo come esperimento in tutte le parti del campo crea solo confusione per lui e per i compagni. Se serve come apertura, che entri in sostituzione di Nikora. E basta
- All'ala Capraro, unico in grado di sfruttare gli incroci,
- Menniti estremo e bando alle fantasie

Presidente dixit. Buon rugby a tutti
A parte che sto guru no o conosso...
- Bernini 2a e Saccardo #8 è una cosa che piacerebbe vedere anche a me.
- Se il problema è il placcaggio, togliere Rossi per Fadalti non so cosa porti in più. Io continuerei a dar fiducia a Rossi.
- E' vero che Bacchin fa sempre lo stesso movimento, ma avere lui a #12 significa avere un uomo in grado di far vivere il gioco. Bettin non ha la stessa visione di gioco, è bravo a sfruttare l'occasione, è veloce, ma non riesce a far giocare il compagno come Bacchin.
- Vedi sopra
- Ragusi è stravagante, ma anche chi lo schiera in qualsiasi parte del campo con qualsiasi compito ha le sue "colpe". Ragusi sta bene a #13, forse a #14. Altrove è sprecato, ad apertura è dannoso.
- Capraro non mi entusiasma, ma provarlo all'ala potrebbe effettivamente essere un'opzione interessante
- Sto controllando giusto ora, ma mi pare che la stessa cosa sia scritta sulle tavole di Mosè.
Non sono nè "guru" nè "presidente" ma:
- Quando il n. 8 figiano sarà disponibile (e dovremmo quasi esserci), credo che Bernini si accomoderà, se gli va bene, in panchina. Sono due volte che viene sostituito, senza preavviso, per palese incazzatura del tecnico nei suoi confronti dopo sue discutibili "scelte di gioco"
- Rossi ha imparato anche a placcare. Se si trova dove dovrebbe essere placca. Le sue peggiori partite difensive sono le due con Rovigo, cioè le uniche due, e non è un caso, in cui Menniti non era l'estremo
- Bacchin fa quasi sempre la stessa cosa e la fa bene, la linea del vantaggio la prende sempre. Solo che dopo troppo spesso o gli scoppia il pallone in mano o non gli riesce l'offload o non ha il sostegno e l'azione si perde
- Ragusi è forte e stravagante ed è convinto di essere il migliore. concordo che sta bene a 13 o 14, solo che ala lui non ci vuole giocare . Proprio per la sua "stravaganza" non può giocare 10 o 15 perchè non mi pare abbia la necessaria visione tattica della partita (almeno tre calci negli ultimi dieci minuti di sabato scorso, e tre conseguenti palle in mano agli avversari gridano vendetta)
- Menniti a 15 non mi sembra discutibile perchè da quadratura a tutta la squadra

Avatar utente
jpr williams
Messaggi: 18917
Iscritto il: 26 mar 2012, 11:58
Località: Gottolengo (BS)
Contatta:

Re: Eccellenza, terza giornata

Messaggio da jpr williams » 4 nov 2016, 10:30

Amici petrarchini, vedo che vi concentrate sullo slot 12, che è uno snodo non banale.
A tal proposito, che fine ha fatto Benettin che, IMHO, in quel ruolo sarebbe il migliore di tutti?
E' rotto? :roll:
O ha rotto con Cavinato? :shock:
Il pro>12 è un'aberrazione palancaia.
I Permit Players sono la morte del concetto di leale competizione.
Gavazzi VATTENE!!!

Avatar utente
mondOvALE
Messaggi: 1260
Iscritto il: 6 mag 2015, 18:51
Località: Brescia, 150 km più a ovest del cuore del Galles d'Italia...

Re: Eccellenza, terza giornata

Messaggio da mondOvALE » 4 nov 2016, 10:38

jpr williams ha scritto:.....lo slot 12, che è uno snodo non banale.
Beh oddio... Ricorderei il detto che da sempre circola ad Ovalia: "Se nel rugby non hai talento, gioca Inside Center" :-]

Avatar utente
jpr williams
Messaggi: 18917
Iscritto il: 26 mar 2012, 11:58
Località: Gottolengo (BS)
Contatta:

Re: Eccellenza, terza giornata

Messaggio da jpr williams » 4 nov 2016, 11:00

Credo che chi l'ha detto non sappia una mazza di rugby! :x
Il 12 è un giocatore fondamentale per lo sviluppo della manovra, spesso deve aiutare il 10 come "secondo passatore", una sorta di regista aggiunto. Senza contare il lavoro che deve fare come aiuto in difesa al 10 che, per solito, non è sta meraviglia di placcatore.
Benettin nel Petrarca questo lavoro lo faceva un gran bene, con grandi capacità tattiche sia in fase di costruzione che difensiva. Ma per fare un altro esempio penso a quanto bene farebbe all'attuale Benetton ed alla nazionale avere un Morisi in buone condizioni.
Il pro>12 è un'aberrazione palancaia.
I Permit Players sono la morte del concetto di leale competizione.
Gavazzi VATTENE!!!

acarraro306
Messaggi: 471
Iscritto il: 9 giu 2008, 11:22
Località: Altichiero

Re: Eccellenza, terza giornata

Messaggio da acarraro306 » 4 nov 2016, 11:26

Benettin torna a dicembre, dopo aver avuto infortuni al ginocchio nella stagione scorsa.

Mi dispace dirlo, ma la voglia di strafare , o la presenza del coach della nazionale ha inciso pesantemente sul gioco del Petrarca del secondo tempo; Ragusi in particolare ha inanellato una serie di scelte scellerate e tutte sbagliate , cose che non si vedono in Under 16 , tipo calciare veloce in touch un calcio di punizione ... un "brain fart" come dicono gli inglesi di proporzioni colossali, e non è stato l'unico ma quello più attivo e quindi più negativo.

Avatar utente
jpr williams
Messaggi: 18917
Iscritto il: 26 mar 2012, 11:58
Località: Gottolengo (BS)
Contatta:

Re: Eccellenza, terza giornata

Messaggio da jpr williams » 4 nov 2016, 11:31

Ecco, questo è quello che succede quando ci si lamenta del fatto che lo staff azzurro si disinteressa dell'eccellenza! :lol:

A parte gli scherzi spero di rivedere presto Benettin in campo, uno dei giocatori che mi piace di più; come spero di rivedere ai suoi livelli uno come Favaro, da cui mi aspetto decisamente di più.
Il pro>12 è un'aberrazione palancaia.
I Permit Players sono la morte del concetto di leale competizione.
Gavazzi VATTENE!!!

Avatar utente
jpr williams
Messaggi: 18917
Iscritto il: 26 mar 2012, 11:58
Località: Gottolengo (BS)
Contatta:

Re: Eccellenza, terza giornata

Messaggio da jpr williams » 4 nov 2016, 11:59

Comunque un piccolo mistero:
Come mai questa settimana non si vedono da nessuna parte le designazioni arbitrali? :roll:

Poi una comunicazione di servizio

Viadana-Reggio Emilia
Lyons Piacenza-Petrarca Padova

Si giocano domenica, credo per evitare concomitanza con la partita delle Zebre.
Il pro>12 è un'aberrazione palancaia.
I Permit Players sono la morte del concetto di leale competizione.
Gavazzi VATTENE!!!

Rispondi

Torna a “Stagione 2016/2017”