XVI° turno, settimo di ritorno

Moderatori: Ref, ale.com

Avatar utente
nazzareno74
Messaggi: 1524
Iscritto il: 3 nov 2008, 10:03
Contatta:

Re: XVI° turno, settimo di ritorno

Messaggio da nazzareno74 » 5 apr 2017, 14:50

jpr williams ha scritto:
nazzareno74 ha scritto:concordo sulla penalita', bastava la vittoria a tavolino e basta...
Eggià. Magari se un giocatore aveva i calzini a rovescio si prendeva pure la radiazione. Della serie sparare ai moscerini con il bazooka.
Del resto le regole sono regole, anche quando sono demenziali come questa e mortificano il merito sportivo.
Finchè ci sono è giusto rispettarle. Ma è doveroso cambiarle: un caso come questo è lo stravolgimento del concetto di meritocrazia.
non discuto le regole, ci sono e vanno applicate, ma come dici tu e' doveroso cambiarle.....
sport Photo Magazine

Avatar utente
jpr williams
Messaggi: 21786
Iscritto il: 26 mar 2012, 11:58
Località: Gottolengo (BS)
Contatta:

Re: XVI° turno, settimo di ritorno

Messaggio da jpr williams » 5 apr 2017, 14:54

Ilgorgo ha scritto:
jpr williams ha scritto:...
Grazie
Effettivamente il San Donà non sembra avere alcuna colpa. Se non quella di non essersi accorto della ambiguità del regolamento, ma non toccava certo a loro per primi accorgersene
Già.
Inoltre, anche se ti accorgi dell'ambiguità ti rimane il problema di quale norma ottemperare in presenza di una contraddizione. Praticamente devi scegliere se rinunciare precauzionalmente ad usare tutte le tue risorse (il che è in palese contraddizione con lo spirito sportivo per cui ogni contendente si impegna al massimo delle sue possibilità), oppure correre un rischio.
Una situazione kafkiana, di quelle in cui come fai sbagli.
San Donà è vittima di una clamorosa ingiustizia che, per dirla in termini tecnici, gli sputtana il risultato di un'intera stagione. Non è giustizia questa.
E, sia chiaro, lo direi, anche se, sinceramente, con minore coinvolgimento emotivo, ma eguale convinzione, anche se la vittima di questa ingiustizia fosse un'altra.
Il pro>12 è un'aberrazione palancaia.
I Permit Players sono la morte del concetto di leale competizione.
Il rugby secondo la FIR: una Nazionale, due squadre e un esercito di sguatteri.
Siamo tutti sulla stessa barca, "il bracciante" del megadirettore Marchese Conte Barambani

jaco
Messaggi: 6874
Iscritto il: 5 feb 2003, 0:00
Località: san donà di piave

Re: XVI° turno, settimo di ritorno

Messaggio da jaco » 5 apr 2017, 14:57

ElBono ha scritto:Tra l'altro, ricordo male o c'era chi diceva che gli stessi cinque giocaotori "di formazione non italiana" sono stati schierati contemporaneamente in molte altre partite? In questo caso che si farebbe, togliamo una quarantina di punti al San Donà?
No, qua ti rassicuro io: l'episodio è stato unico.
Petrozzi ha giocato 3 spezzoni di partita sostituendo, a secondo tempo inoltrato, Patelli. Oltre a quello "incriminato", ha giocato la giornata successiva contro Calvisano (ma è entrato in campo quando Bauer era già uscito) e contro la Lazio (entrando in campo quando comunque usciva Lupini). Quindi nessun altra penalizzazione e nessun altro punto perso visto che si parla in ogni caso di due sconfitte. Poi il buon Petrozzi è sparito dai radar (non so francamente se per infortunio o perchè tagliato)... e qui dico che siamo stati bei polli a vanificare tutto il lavoro fatto quest'anno per una manciata di minuti giocata da un ragazzo che evidentemente era tutto fuorchè un "crack"... tanto più che come vice Patelli avevamo già Rorato secondo me molto forte e troppo sottovalutato. Da questo punto di vista dico che quanto accaduto può diventare una buona lezione: cercare per forza dei giocatori "foresti" quando hai già in casa chi può fare altrettanto bene se non meglio è una mania che va estirpata. Chissà che il tutto serva da lezione.

Detto questo il mio pensiero sulla cosa lo ha già espresso molto bene jpr: qui una squadra viene privata della possibilità di giocarsi i play-off (sapete già che io per primo ero comunque estremamente scettico sulla possibilità di farcela, in ogni caso) e messa in condizioni "pericolose", non tanto e non già per una chiara infrazione commessa (scientemente o meno) ma per una interpretazione giuridica, perchè di questo si tratta...
In più ancora non mi capacito di come non uno, ma bensì due atleti coinvolti, siano considerati abbastanza italiani per vestire la maglia azzurra (U20 e Seven: Ambrosini è presente anche nelle ultime convocazioni), ma non sufficientemente italiani per essere considerati di formazione italiana in eccellenza...

Ora vediamo, perchè, per come si mettono le cose, io non mi sento affatto al sicuro... molto dipenderà da quale sarà l'umore e il morale dopo una botta del genere... vediamo di che pasta sono fatti i ragazzi e lo scopriremo già sabato in uno dei derby più sentiti... :(

Avatar utente
jpr williams
Messaggi: 21786
Iscritto il: 26 mar 2012, 11:58
Località: Gottolengo (BS)
Contatta:

Re: XVI° turno, settimo di ritorno

Messaggio da jpr williams » 5 apr 2017, 15:20

Qui sono ben riportate le tappe di questa assurda vicenda

https://www.rugbymeet.com/it/news/eccel ... u-san-dona
Il pro>12 è un'aberrazione palancaia.
I Permit Players sono la morte del concetto di leale competizione.
Il rugby secondo la FIR: una Nazionale, due squadre e un esercito di sguatteri.
Siamo tutti sulla stessa barca, "il bracciante" del megadirettore Marchese Conte Barambani

Ilgorgo
Messaggi: 11017
Iscritto il: 21 lug 2005, 0:00

Re: XVI° turno, settimo di ritorno

Messaggio da Ilgorgo » 5 apr 2017, 15:22

jaco ha scritto:...Petrozzi ha giocato 3 spezzoni di partita sostituendo, a secondo tempo inoltrato, Patelli. Oltre a quello "incriminato", ha giocato la giornata successiva contro Calvisano (ma è entrato in campo quando Bauer era già uscito) e contro la Lazio (entrando in campo quando comunque usciva Lupini). Quindi nessun altra penalizzazione e nessun altro punto perso visto che si parla in ogni caso di due sconfitte.
...
Non credo che il fatto che sia entrato al posto di un altro non-di-formazione-italiana sia influente: la regola parla di massimo 4 non-italiani nel foglio gara, non in campo. Però mi pare di ricordare che dopo la partita con Reggio e la sanzione del giudice sportivo il San Donà avesse individuato il problema e avesse ottenuto dalla FIR la equiparazione di Petrozzi. Quindi dalla partita dopo quella con Reggio lui dovrebbe essere stato considerato di formazione italiana

jaco
Messaggi: 6874
Iscritto il: 5 feb 2003, 0:00
Località: san donà di piave

Re: XVI° turno, settimo di ritorno

Messaggio da jaco » 5 apr 2017, 15:52

Ilgorgo ha scritto:
jaco ha scritto:...Petrozzi ha giocato 3 spezzoni di partita sostituendo, a secondo tempo inoltrato, Patelli. Oltre a quello "incriminato", ha giocato la giornata successiva contro Calvisano (ma è entrato in campo quando Bauer era già uscito) e contro la Lazio (entrando in campo quando comunque usciva Lupini). Quindi nessun altra penalizzazione e nessun altro punto perso visto che si parla in ogni caso di due sconfitte.
...
Non credo che il fatto che sia entrato al posto di un altro non-di-formazione-italiana sia influente: la regola parla di massimo 4 non-italiani nel foglio gara, non in campo. Però mi pare di ricordare che dopo la partita con Reggio e la sanzione del giudice sportivo il San Donà avesse individuato il problema e avesse ottenuto dalla FIR la equiparazione di Petrozzi. Quindi dalla partita dopo quella con Reggio lui dovrebbe essere stato considerato di formazione italiana
Hai ragione per il discorso della lista. Per altro ho riguardato e contro la Lazio mancava comunque Bauer, quindi il problema potrebbe porsi solo per la partita con Calvisano.
Se però è come dici e cioè che l'equiparazione è arrivata dopo la partita con Reggio la cosa è ancora più incomprensibile: o era "italiano" da subito e il problema era solo di "registrazione", oppure che uno "diventi" italiano nei 20 giorni intercorsi tra la partita con Reggio e quella con Calvisano senza che siano intervenute novità nella condizione del giocatore è un'ulteriore assurdità... per altro penso che siano trascorsi i termini per eventuali ricorsi e quindi ulteriori 4 punti di penalizzazione (ma non si sa mai...)

Tallonatore80
Messaggi: 5063
Iscritto il: 29 mar 2011, 1:43
Località: Downunder

Re: XVI° turno, settimo di ritorno

Messaggio da Tallonatore80 » 5 apr 2017, 17:28

La formazione ed i dettagli amministrativi non possono essere affidati agli arbitri.
Non scherziamo che di scartoffie ce ne sono già abbastanza.

Ci sono gli addetti alla validazione del referto che ci pensano e fanno il loro lavoro.

Il problema qui è l'applicazione di una norma, non la metodologia di convalida dei referti.
"Il rugby e` l`assoluto ordine nell`apparente disordine."
Sandro Cepparulo

jaco
Messaggi: 6874
Iscritto il: 5 feb 2003, 0:00
Località: san donà di piave

Re: XVI° turno, settimo di ritorno

Messaggio da jaco » 5 apr 2017, 19:39

Tallonatore80 ha scritto: Il problema qui è l'applicazione di una norma, non la metodologia di convalida dei referti.
...direi che il problema è proprio la norma in sè... e la sua interpretazione (più che applicazione)...

mauott
Messaggi: 2323
Iscritto il: 27 ago 2008, 14:31

Re: XVI° turno, settimo di ritorno

Messaggio da mauott » 5 apr 2017, 22:27

jaco ha scritto:
Tallonatore80 ha scritto: Il problema qui è l'applicazione di una norma, non la metodologia di convalida dei referti.
...direi che il problema è proprio la norma in sè... e la sua interpretazione (più che applicazione)...
Si ma la norma c'è e c'è gente pagata per gestire ste cose... è come mettere a referto uno squalificato... che la norma sia sbagliata o no, bastava chiedere in fir e sarebbe stata data risposta... è compito della società controllare che un suo giocatore sia o meno di formazione italiana e tale sia considerato...


Inviato utilizzando Tapatalk

jaco
Messaggi: 6874
Iscritto il: 5 feb 2003, 0:00
Località: san donà di piave

Re: XVI° turno, settimo di ritorno

Messaggio da jaco » 5 apr 2017, 22:56

mauott ha scritto:
jaco ha scritto:
Tallonatore80 ha scritto: Il problema qui è l'applicazione di una norma, non la metodologia di convalida dei referti.
...direi che il problema è proprio la norma in sè... e la sua interpretazione (più che applicazione)...
Si ma la norma c'è e c'è gente pagata per gestire ste cose... è come mettere a referto uno squalificato... che la norma sia sbagliata o no, bastava chiedere in fir e sarebbe stata data risposta... è compito della società controllare che un suo giocatore sia o meno di formazione italiana e tale sia considerato...


Inviato utilizzando Tapatalk
certo, ma la società è convinta di aver rispettato la norma e con lei anche la fir vista la sentenza della Corte federale, poi, 4 mesi più tardi, arriva il coni e dice che no, non è così... quindi? chi ha ragione?

mauott
Messaggi: 2323
Iscritto il: 27 ago 2008, 14:31

Re: XVI° turno, settimo di ritorno

Messaggio da mauott » 5 apr 2017, 23:27

jaco ha scritto: certo, ma la società è convinta di aver rispettato la norma e con lei anche la fir vista la sentenza della Corte federale, poi, 4 mesi più tardi, arriva il coni e dice che no, non è così... quindi? chi ha ragione?
Il coni .. la fir è una federazione associata al coni che dunque è organo supremo... secondo me è successa una cosa più o meno così: il giocatore poteva essere in quota ai giocatori di formazione italiana ma la sua pratica non era stata regolarizzata quindi, di fatto, non lo era. Ripeto, bastava chiedere e la risposta sarebbe stata utilizzabile in qualunque controversia... poi chi abbia sbagliato non lo so ma certamente a s.donà chi di dovere ha peccato di superficialità...


Inviato utilizzando Tapatalk

jaco
Messaggi: 6874
Iscritto il: 5 feb 2003, 0:00
Località: san donà di piave

Re: XVI° turno, settimo di ritorno

Messaggio da jaco » 5 apr 2017, 23:51

Ma se la fir, tramite la corte federale, ha dato ragione al san Donà, se fosse stata interpellata avrebbe, per coerenza, dato via libera al giocatore.Quindi la società avrebbe dovuto cchiedere anche al coni? E magari al Tas? E alla corte dei diritti dell'uomo di Strasburgo? a chi avrebbe dovuto chiedere di grazia?

ElBono
Messaggi: 2233
Iscritto il: 6 giu 2008, 11:59

Re: XVI° turno, settimo di ritorno

Messaggio da ElBono » 6 apr 2017, 8:55

Intanto, da Rovigo:

https://www.rugbymeet.com/it/news/eccel ... e-risposte

Io sto comunicato non l'ho capito molto a dir la verità. Un modo elaborato per motivare i giocatori dicendo "o arrivate almeno in finale o l'hanno prossimo vi trovate tutti un'altra squadra"?, oppure un mettere le mani avanti avendo già deciso di non reinvestire?

mauott
Messaggi: 2323
Iscritto il: 27 ago 2008, 14:31

Re: XVI° turno, settimo di ritorno

Messaggio da mauott » 6 apr 2017, 9:32

jaco ha scritto:Ma se la fir, tramite la corte federale, ha dato ragione al san Donà, se fosse stata interpellata avrebbe, per coerenza, dato via libera al giocatore.Quindi la società avrebbe dovuto cchiedere anche al coni? E magari al Tas? E alla corte dei diritti dell'uomo di Strasburgo? a chi avrebbe dovuto chiedere di grazia?
È evidente che non riesco a spiegarmi. Il giocatore nel momento in cui è stata giocata la partita era segnalato come di formazione straniera. A precisa domanda questa sarebbe stata la risposta. Che poi potesse essere equiparato o reso di formazione italiana è ininfluente almeno secondo il parere del coni. La corte federale probabilmente era di parere diverso ritenendo di poter considerare equivalenti le due cose, il coni invece ha dato parere negativo (e, detto fra noi, mi sembra anche corretto). Il processo è sportivo quindi dovrebbe finire così.


Inviato utilizzando Tapatalk

quellodalavoro
Messaggi: 384
Iscritto il: 20 lug 2005, 0:00

Re: XVI° turno, settimo di ritorno

Messaggio da quellodalavoro » 6 apr 2017, 11:57

"la dirigenza a suo tempo si informò presso la FIR ricevendo assicurazioni che il giocatore poteva considerarsi di formazione italiana. la FIR in sede di ricorso del San Donà ammise (implicitamente) l’errore"

Quello sopra è un commento copiato da onrugby di uno che fa parte del consiglio a San Donà (ricordo che s'era firmato tempo fa in una discussione).
Se poi c'è stata una telefonata o una mail non sono in grado di saperlo

Rispondi

Torna a “Stagione 2016/2017”