Wallabies vs. B&I Lions - I test

da wikipedia: SANZAR is an abbrevation of the South African Rugby Union, the New Zealand Rugby Football Union and the Australian Rugby Union. The three unions own joint rights to the Super 14 and Tri Nations

Moderatore: Ref

Rispondi
madflyhalf
Messaggi: 5586
Iscritto il: 24 apr 2009, 16:21
Località: Casalecchio di Reno (Bo)

Wallabies vs. B&I Lions - I test

Messaggio da madflyhalf » 18 giu 2013, 13:30

In seconda linea Formalina O'Connell la farà da padrona, e i due più papabili a scendere in campo con lui si sono dati da fare in modo allucinante, Geoff Parling e Alun-Wyn Jones mi hanno veramente impressionato.
Io direi il primo titolare anche per via della rimessa laterale e il secondo come impact player dalla panchina, anche per via dell'esperienza.

In terza linea sembra probabilissimo che sarà Tom Croft ad essere il titolare della n.6, probabilmente Tipuric in panchina: Croft è risorto, ma lascia perplesso per lavoro in tight, certo è che con gli altri 7 in mischia, puoi anche permetterti un 6 che sgabbiana al largo.

Vedo una squadra tosta anche nell'impostazione del gioco che si basa essenzialmente su:

- forza bruta
- gioco gallese

Il Galles diventa inefficace quando arretra e nel 2012 è capitato tantissimo a causa di una sfilza di infortuni tra mischia e 3/4 seconda solo a quella Wallabies. Risistemate le cose nel 6N hanno triturato l'Inghilterra in un amen e sono tornati quelli di una volta.

Inoltre hanno un gran innesto nel management: Andy Farrell come coach della difesa. Possono permettersi anche Jon Davies (che non sa difendere) se Roberts non recupera, perché hanno costruito letteralmente un muro molto disciplinato, nel quale anche Jon Davies non prende pericolose iniziative personali che dal 2011 hanno segato spesso le gambe al Galles, specialmente contro l'Australia.

Giocano "sporchino" al breakdown, sempre dei tuffi in gran parte tollerati da arbitri nordici e sudafricani scarsi, con Joubert e soprattutto Pollock potrebbe cambiare la cosa, per me certe ruck sono indecenti con uomini che cascano, si tuffano direttamente sul portatore del pallone senza alcuna attenzione a cercare di rimanere in piedi o perlomeno di portare via il difensore.
Non parliamo del rotolamento.
INESISTENTE.

Questi Lions sulla carta sono attaccabili in rimessa laterale, i problemi ci saranno perché non sono mai stati testati seriamente, unico aspetto perché nel match intensissimo coi Reds i Reds erano da 118 in questa fase di gioco...
E vedremo come scenderà l'Australia, io ho il sospetto che azzarderanno Simmons titolare insieme a Mowen per alzare il tiro in lineout grazie alle loro abilità.

Inoltre al breakdown. Male che vada ciò che si vedrà è il Michael Hooper di quest'anno, cioè un 7 che deve placcare per 6 e 8, dietro un pack arretrante, come è stata la sua stagione coi Waratahs.
E i Lions sanno già che arriverebbero comunque con eoni di ritardo.
Se metti tanto che in qualche fase i Wallabies avanzano, il risultato sarà simile a ciò che ha fatto invece Liam Gill coi Reds nel 2012 e 2013: quello che vuole.
Letteralmente.
Senza Tipuric in campo non hanno un 7 puro, hanno agilità scarsa che rischierebbe di fargli concedere talmente tanti turnover da costringere Gatland a rimaneggiare la formazione in corso d'opera e mettere Lydiate in campo per contrastare almeno fisicamente il breakdown, perché con Croft in campo NON puoi farlo.


Per il resto se l'Australia prova a imporsi di puro fisico, si scava la propria fossa.
The Honey Badger...
Immagine
Goes vertical!

Coming soon to your screens! ;)

madflyhalf
Messaggi: 5586
Iscritto il: 24 apr 2009, 16:21
Località: Casalecchio di Reno (Bo)

Re: Wallabies vs. B&I Lions - I test

Messaggio da madflyhalf » 18 giu 2013, 13:30

Le cose non vanno da dio per i Wallabies.
Hanno perso 3 persone fondamentali. Il primo è ovviamente Pocock, praticamente incontrastabile fisicamente al breakdown (i due bimbi che vedremo sono più rapidi ma meno massicci).
Il secondo è Scott Higginbotham.
Mi ha lasciato tanto deluso in questi anni, ma quest'anno da quando ha preso in mano il capitanato ai Rebels è diventato un 8 serio, concentrato sul proprio lavoro nello stretto e ha segnato una valanga di mete.
Il terzo è TPN, con un braccio rotto. Mischiaiolo più che buono, ha confidenza con Benn Robinson, Moore ora non avrà tregua poveretto.

I Wallabies del 2012 hanno segnato 1 meta a partita (12 su 12), la peggiore media di tier1 e tier2, hanno modificato tanto la loro impostazione di partita anche solo dal 2011, giocano più di conservazione, sostanzialmente Deans ha impostato una squadra per NON PERDERE.
Paraculi?
Forse.
Sta di fatto che dell'emisfero nord per ora è stata battuta da Scozia in un uragano. Ha 6 vittorie consecutive dal novembre 2011 contro il Galles, ha battuto l'Inghilterra a Twickenham giocando senza Genia, senza Ioane, senza Pocock, senza Horwill, senza...
Non crediamo che l'Australia non sia quadrata, anzi, ha solo qualche problema di tenuta fisica, non è poco, ma hanno tirato fuori con unghie e denti risultati ragguardevoli: segna poco, ma le statistiche dicono che nel 2012 quelle volte che ha segnato 2 mete, ha sempre vinto.

La selezione: Ioane sembra che sia pronto, qualche problemino ci sarà di sicuro con Beale al rientro dopo i suoi problemi, ma del quale Deans si fida ciecamente.
Io ero contrario alla sua selezione, soprattutto perché quel genere di problemi non si risolve in un mese e a rischio c'è la VITA di una persona, non la carriera di un giocatore.
Tant'è, magari c'è chi reagisce lontano isolandosi e chi invece reagisce stando vicino a facce amiche e ad un ambiente del quale è innamorato.

Perché Deans si fida di Beale?
Perché oltre che tecnicamente mostruoso, mentalmente in campo da quando ha esordito è sempre stato capace di reggere pressioni su pressioni, insieme al suo amichetto Bieber.
La vera differenza tra questi 2 e Quade Cooper risiede lì. Quando l'Australia perdeva senza capo né coda contro l'Irlanda alla RWC, quando era annichilita dalla NZ sempre alla RWC, O'Connor e Beale erano sensibilmente i 2 cervelli più attivi, i due giocatori che MAI sono spariti dal campo.

C'è il dilemma Folau, fenomeno quasi come SBW considerando la sua prima stagione di rugby union, che forse va a 15, più probabilmente a 14, ma lì mi lascia perplesso, coi Waratahs ci ha giocato le prime partite, ma a mio giudizio è un ruolo molto più difficile (difensivamente) del 15, ti devi spostare molto e devi capire le dinamiche avversarie il più in fretta possibile.
Tant'è sembra parta lì, probabilmente a sto punto a scapito di The Honey Badger, Deans ha detto che dagli allenamenti ha notato che reagisce alla pressione come nessun altro.
Forse è l'unico che continua ad aver voglia di picchiare vecchietti dopo 8 ore di divaricatore oculare e Inno alla Gioia sparato a palla nelle orecchie... misteriose tecniche al Wallaby Camp 2013.

I punti fissi sono un bel po', perché oggettivamente non hanno scelta:
1 Robinson
2 Moore
3 Alexander
5 Horwill
7 Hooper
9 Genia
x O'Connor
13 Ashley-Cooper

Il resto è funzione del gioco che si vuole fare.
Ci saranno dei debuttanti, probabilmente Ben Mowen titolare, sono corti a n.6, ma tra lui e probabilmente McMeniman potranno garantire copertura anche del ruolo di 6 con la riserva del 4, aprendo così le porte agli ultimi 20' con due 7 in campo: Hooper e Gill.

Wallabies attaccabili per fisicità in giro per il campo e in mischia. Il rischio è anche che al breakdown si facciano prendere dalla foga e dalla velocità che vogliono impostare.
Halfpenny ha sbagliato quanto? 2 piazzati in tutto il tour?
Quindi direi che gli errori li ha esauriti.
Sono avvisati.

Se i Lions vincono il primo test, al 60% hanno vinto il tour.
Se lo perdono, al 70% lo hanno perso.

Questa per me è la realtà: l'Australia farebbe fatica a riprendersi da una sconfitta, ma meno dei Lions.
The Honey Badger...
Immagine
Goes vertical!

Coming soon to your screens! ;)

madflyhalf
Messaggi: 5586
Iscritto il: 24 apr 2009, 16:21
Località: Casalecchio di Reno (Bo)

Re: Wallabies vs. B&I Lions - I test

Messaggio da madflyhalf » 18 giu 2013, 15:42

Questa roba qui l'ho scritta tra ieri sera e stamattina presto, prima del match coi Brumbies.

Dico che oggi Tipuric ha fatto un bel po' cahare... insieme comunque a 7/8 del pack. Quindi non l'unico. Stando alle ultime 2 uscite ovvio si va con Warburton tutta la vita, ma il trend finora per me era stato il contrario.


Intanto è comparsa una gran bella analisi su G&GR riguardo al sistema difensivo Lions, fateci un salto, anzi... speriamo che ce lo faccia anche Deans! :D
The Honey Badger...
Immagine
Goes vertical!

Coming soon to your screens! ;)

UCCIO
Messaggi: 481
Iscritto il: 20 mag 2011, 13:22

Re: Wallabies vs. B&I Lions - I test

Messaggio da UCCIO » 18 giu 2013, 21:56

madflyhalf ha scritto:Questa roba qui l'ho scritta tra ieri sera e stamattina presto, prima del match coi Brumbies.

Dico che oggi Tipuric ha fatto un bel po' cahare... insieme comunque a 7/8 del pack. Quindi non l'unico. Stando alle ultime 2 uscite ovvio si va con Warburton tutta la vita, ma il trend finora per me era stato il contrario.


Intanto è comparsa una gran bella analisi su G&GR riguardo al sistema difensivo Lions, fateci un salto, anzi... speriamo che ce lo faccia anche Deans! :D
Dai però i Brumbies non sono i Lions, nel senso che i Brumbies c'hanno comunque messo le palle(francesismo)....

Ale_86
Messaggi: 1501
Iscritto il: 24 set 2006, 20:29
Località: Copenhagen/Boston

Re: Wallabies vs. B&I Lions - I test

Messaggio da Ale_86 » 18 giu 2013, 22:36

madflyhalf ha scritto: Se i Lions vincono il primo test, al 60% hanno vinto il tour.
Se lo perdono, al 70% lo hanno perso.
Deh, ti sei tenuto basso, se gli altri due match fossero assegnati con una monetina la probabilitá di vincere il tour, dato il primo match vinto, é del 75%, non contanto i pareggi. Cosí mi dici che vincere il primo match porta sfiga bestia :-]

Comunque ci sono un sacco di variabili che contribuiranno alla tensione e ai punti fatti/subiti, ma alla fin fine, come si sapeva da mesi, il tour si decide al breakdown. Se i Lions non vengono devastati, vincon loro, altrimenti senza palloni di qualitá non si vince. Peraltro, apriamo un giro scommesse sul numero di mete tecniche da mischia chiusa in 3 partite? Io dico un paio. Non vedo molti altri modi per i celti/bretoni di segnare marcature pesanti, se non di forza bruta (o contropiede da palla persa, e si ritorna al breakdown..).
Potete aumentarmi le tasse su tutto, ma non sulla mia birra!
http://www.salvalatuabirra.it

madflyhalf
Messaggi: 5586
Iscritto il: 24 apr 2009, 16:21
Località: Casalecchio di Reno (Bo)

Re: Wallabies vs. B&I Lions - I test

Messaggio da madflyhalf » 18 giu 2013, 22:49

Beh Ale ho capito la statistica, ma non è che giocano Lions vs. il Caso o Wallabies vs. il Caso... gli avversari vorranno pure dire la loro? :D :D :D Mai sottovalutare un rottweiler dopo che gli hai dato una bastonata.
I Wallabies nel 2001 sottovalutarono i Lions e persero malamente il primo test, venivano ormai dati per morti, ma tirarono fuori una prestazione (guidata guardacaso dai primi 8 uomini) nel secondo e terzo da far paura.
I Lions del 2009 anche se persero, furono una squadra rivoltata nel secondo test...
I Lions nell'89 fecero la stessa cosa dei Wallabies del 2001, poi Campo ci mise del suo al terzo test!

Quanto alla mischia non la farei così tragica... forse 1 meta tecnica.

Più che altro tu sottovaluti la potenza offensiva dei Lions. Guarda che sono una squadra che gioca e pure bene, l'ossatura e l'impostazione è molto simile a quelli del 2009, che giocavano DA DIO (seppur in modo discontinuo purtroppo nei due test).

Per me è molto più probabile che i Lions vorranno impostare una partita all'attacco, Fatland non è Martin Johnson o P-Divvy 2011... le squadre di Fatland attaccano.
c4$$o se attaccano!
The Honey Badger...
Immagine
Goes vertical!

Coming soon to your screens! ;)

madflyhalf
Messaggi: 5586
Iscritto il: 24 apr 2009, 16:21
Località: Casalecchio di Reno (Bo)

Re: Wallabies vs. B&I Lions - I test

Messaggio da madflyhalf » 18 giu 2013, 23:22

http://www.espnscrum.com/lions-tour-201 ... 86411.html

Forse è molto drastico, io volevo essere più cauto, ma è uno che ci prende! :rotfl:


Se la giochiamo sulla probabilità di vincere la serie, la timeline è stata la seguente.

15 febbraio 2013 (inizio SuperXV): 60% Wallabies - 40% Lions "Mates... carichi a mille"

25 febbraio 2013 (George Smith torna ai Brumbies si apre l'idea che possa giocare a giugno): 80% Wallabies - 20% Lions "See questa è la storia"

9 marzo 2013, ore 19:35 di Canberra (George Smith in panca, Pocock Titolare): 95% Wallabies - 5% Lions "Bistecche di leone, al sangue"

9 marzo 2013, ore 19:48 di Canberra (Pocock si rompe il legamento del ginocchio): 80% Wallabies - 20% Lions "Forse Deans avrà meno problemi a scegliere"

16 marzo 2013 (fine del 6N): 85% Wallabies - 15% Lions "Tutto qui?"

30 aprile 2013 (Lions vengono annunciati): 85% Wallabies - 15% Lions "Tutto qui?!"

19 maggio 2013 (Smith si rompe il ginocchio a sua volta): 65% Wallabies - 35% Lions "Peccato... comunque Gilly e Hooper non è che facciano schifo"

Fine maggio (fasi finali Premiership e Pro-12): 49% Wallabies - 51% Lions "Forse hanno ingranato una marcia in più"

Maggio/ giugno (si rompono Higginbotham e TPN): 40% Wallabies - 60% Lions "Ahia..."

11 giugno 2013 (Dingo dirama le convocazioni finali): 1% Wallabies - 99% Lions "C'è McCabe..."

Praticamente le elezioni politiche del 2013 (ma anche 2006). :rotfl:

Ora le cose si sono riequilibrate, però vedo ancora favoriti i Lions, dico 55% di probabilità di vincere la serie. Ma sarà veramente tiratissima più di quanto ci aspettiamo...
The Honey Badger...
Immagine
Goes vertical!

Coming soon to your screens! ;)

madflyhalf
Messaggi: 5586
Iscritto il: 24 apr 2009, 16:21
Località: Casalecchio di Reno (Bo)

Re: Wallabies vs. B&I Lions - I test

Messaggio da madflyhalf » 19 giu 2013, 10:42

Aggiornamenti:
Lions.
North dicono sia ok, Roberts invece unlikely... non so se giocano a nascondino per vedere se Deans forza in determinate posizioni.
Il dottore ha dichiarato di non aver mai visto North così in forma, non sono le parole più opportune da dire dopo che uno ha avuto un leggero stiramento ad una coscia.



Sponda Wallabies.
http://www.greenandgoldrugby.com/wallab ... -released/

Qualcosa trapela e sembra che Deans parta con tutti e 3 gli esordienti: Mowen, Lealiifano e Folau, rispettivamente blindside flanker, 12 e 14.

Azzardo? X factor e voglia di giocare??
Chissà... Inoltre sembra che sarà Kane Douglas a fare partnership con Horwill in seconda linea e Rob Simmons in panca insieme a Liam Gill.
Per i trequarti Beale sicuro in panchina, le sue ultime uscite coi Rebels ha avuto un impatto notevole; con lui McCabe.

Pensavo peggio :)
The Honey Badger...
Immagine
Goes vertical!

Coming soon to your screens! ;)

tipikas
Messaggi: 545
Iscritto il: 6 lug 2011, 9:37

Re: Wallabies vs. B&I Lions - I test

Messaggio da tipikas » 19 giu 2013, 13:03

Probable Wallabies XV: Berrick Barnes; Israel Folau, Adam Ashley-Cooper, Christian Lealiifano, Digby Ioane; James O'Connor, Will Genia, Wycliff Palu, Michael Hooper, Ben Mowen; Kane Douglas, James Horwill (captain); Ben Alexander, Stephen Moore, Benn Robinson.

La formazione secondo le indiscrezioni di PR
VINCITORE NOSTRADAMUS 2013!

Wooden
Messaggi: 948
Iscritto il: 26 mar 2010, 11:38

Re: Wallabies vs. B&I Lions - I test

Messaggio da Wooden » 19 giu 2013, 15:01

Questa formazione ufficiosa prima mi ha fatto storcere (un po') il naso e poi mi ha fatto pensare che tanto male non è.
Mi da l'idea che Deans abbia voluto schierare la formazione con i giocatori più adattabili (ma non per questo meno bravi) in assoluto in modo da dare meno riferimenti possibili agli avversari. Anche perchè se non è così vuol dire che non mi piace :-]
Insomma, gli avanti sono scontati, si può questione su Slipper o Gill titolari, ma non è che ti cambia l'universo.
Nei tre quarti invece ci sono 3 aperture, 4 centri, 4 ali e 4 estremi :-]
Se in campo resteranno fissi come in formazione, allora direi che è un mezzo azzardo esordire coi Lions con Lealiifano a 12, Folau all'ala, Barnes estremo e O'Connor apertura contemporaneamente, ma credo che nei piani di Deans ci sarà alternanza tra i più vicini di reparto (ma forse lo dico solo perchè mi gusta l'idea di Lealiifano apertura ed O'Connor primo centro o Folau che resta estremo quando c'è da difendere)
Beh, comunque staremo a vedere, a mio avviso ci sono e ci saranno troppe incognite tra le due formazioni solo per poter fare un pronostico...

madflyhalf
Messaggi: 5586
Iscritto il: 24 apr 2009, 16:21
Località: Casalecchio di Reno (Bo)

Re: Wallabies vs. B&I Lions - I test

Messaggio da madflyhalf » 19 giu 2013, 15:19

Secondo me sarebbe un bel XV, anche se io in panca porterei Cummins su McCabe tutta la vita. Ma può essere che se Roberts sia effettivamente fuori dal primo test, avvenga così. McCabe è in panca per eventualmente cambiare Lealiifano e reggere l'impatto fisico alla fine.

Per il resto l'analisi è la seguente:

- Alexander ha più esperienza di Slipper; ha già messo sotto Vunipola a novembre solo di esperienza e scaltrezza
- Kane Douglas titoalre: insieme a Horwill garantisce più solidità in mischia, lo ha dimostrato in tutto il 2012 al fianco di Sharpe che non è che sia un drago
- Mowen è l'opzione di 6 migliore in ottica di rimesse laterali, da quando Higgers s'è rotto e Madness non è al top;
- Simmons in panca significa che quando toglierà Mowen per far entrare Gill, avrà meno opzioni, ma togliendo Douglas aumenti le skills
- Lealiifano 12 vuol dire mani e piedi in supporto a O'Connor; speriamo li usi nel modo giusto e non alla McCabe
- Folau 14 mi fa storcere il naso; è quasi una scommessa

- Beale in panca vuol dire che può togliere Barnes, può togliere Folau, può togliere O'Connor, può togliere Lealiifano e ottenere sempre una linea di trequarti già utilizzata in passato (e nemmeno poche volte)

Io nutro dei dubbi su Douglas titoalre, nel senso che Deans potrebbe (secondo me dovrebbe) scegliere di attaccare la rimessa laterale sin da subito e far partire Simmons con Douglas (o addirittura McMeniman se in forma) in panchina; è una mia supposizione anche dovuta al fatto che quando i piloni saranno stanchi oppure ci saranno le riserve meno forti, Douglas fresco potrebbe essere di impatto superiore a Simmons.
E' importante fargli entrare il tarlo in testa sin da subito: Simmons è un catalizzatore di calci di punizione, ma perché è un rompipalle provocatore (quasi un Ali Williams), per me non ha mai sfigurato a questo livello, nonstante in Australia molti siano isterici. Inoltre quanto a doti in rimessa laterale è quanto di più vicino a Sharpe ci sia in Australia.
The Honey Badger...
Immagine
Goes vertical!

Coming soon to your screens! ;)

Wooden
Messaggi: 948
Iscritto il: 26 mar 2010, 11:38

Re: Wallabies vs. B&I Lions - I test

Messaggio da Wooden » 19 giu 2013, 15:44

Se parliamo di posizioni fisse io dico che la backline è un po' azzardata:

- O'Connor non è la migliore apertura in Australia, i suoi limiti nel ruolo si sono ampiamente visti nel superrugby. Meglio di Beale e meglio di Barnes quando tira solo calci, ma come gestione di gioco sia Cooper (che però regala un intercetto a partita) che Lealiifano gli sono davanti. Io onestamente preferirei Lealiifano
- Lealiifano a 12, boh, mi lascia perplesso l'esordio di questo ragazzo in maglia gialla dopo che in questa posizione non ha dimostrato tantissimo. Esordiente per esordiente avrei scelto Godwin che nella stagione ha dimostrato di essere forte in attacco (sicuramente il miglior 12 in Australia) e solido in difesa (il suo canale viene esplorato spesso e a fine gara il più delle volte ha sui 10 placcaggi a partita con pochi sbagliati)
- Folau a 14 è quando bisogna vedere se giocava così-così perchè non ancora abituato all'union, in ogni caso sarebbe meglio non rischiare
- Barnes estremo, anche lui in questa posizione ci ha giocato poco o nulla e l'hanno scorso, ins eguito ai tanti infortnui, andava bene in quel ruolo solo perchè - al contrario dell'apertura - il suo calciare a go-go almeno aveva un senso :-]

Insomma, se parliamo di posizioni fisse a me questa formazione non piace, troppi adattati, troppe persone che non rendono al meglio in quel ruolo, troppe novità.
Se invece Deans ha pensato "cari ragazzi, alternatevi nei ruoli, io intanto vi metto un numero a caso dietro le magliette" allora può avere un senso.

madflyhalf
Messaggi: 5586
Iscritto il: 24 apr 2009, 16:21
Località: Casalecchio di Reno (Bo)

Re: Wallabies vs. B&I Lions - I test

Messaggio da madflyhalf » 19 giu 2013, 16:08

Wooden ha scritto:Se parliamo di posizioni fisse io dico che la backline è un po' azzardata:

1 - O'Connor non è la migliore apertura in Australia, i suoi limiti nel ruolo si sono ampiamente visti nel superrugby. Meglio di Beale e meglio di Barnes quando tira solo calci, ma come gestione di gioco sia Cooper (che però regala un intercetto a partita) che Lealiifano gli sono davanti. Io onestamente preferirei Lealiifano
2 - Lealiifano a 12, boh, mi lascia perplesso l'esordio di questo ragazzo in maglia gialla dopo che in questa posizione non ha dimostrato tantissimo. Esordiente per esordiente avrei scelto Godwin che nella stagione ha dimostrato di essere forte in attacco (sicuramente il miglior 12 in Australia) e solido in difesa (il suo canale viene esplorato spesso e a fine gara il più delle volte ha sui 10 placcaggi a partita con pochi sbagliati)
3 - Folau a 14 è quando bisogna vedere se giocava così-così perchè non ancora abituato all'union, in ogni caso sarebbe meglio non rischiare
4 - Barnes estremo, anche lui in questa posizione ci ha giocato poco o nulla e l'hanno scorso, ins eguito ai tanti infortnui, andava bene in quel ruolo solo perchè - al contrario dell'apertura - il suo calciare a go-go almeno aveva un senso :-]

Insomma, se parliamo di posizioni fisse a me questa formazione non piace, troppi adattati, troppe persone che non rendono al meglio in quel ruolo, troppe novità.
Se invece Deans ha pensato "cari ragazzi, alternatevi nei ruoli, io intanto vi metto un numero a caso dietro le magliette" allora può avere un senso.
No non concordo... vado per punti

1) nel gioco che ha in mente Deans O'Connor è il meglio perché porta altissimo il pallone per linee verticali senza smangiare spazio tagliando come fa Cooper (o peggio ancora Beale); O'Connor sarebbe stato 10 anche l'anno scorso non avesse avuto il fegato-fegato spappolato; Deans vuole bucare la linea di difesa dove è più fragile: canale del 10.
L'assenza di Roberts e la spiccata indisciplina difensiva (almeno in passato) di Jonathan Davies sarebbero un'ulteriore motivo per portare il pallone alto con passaggi stretti nello spazio

2) Non concordo; l'unico che poteva essere selezionato al posto di Lealiifano era Tapuai per l'esperienza, ma era troppo fuori forma. Godwin è stato fortissimo, ma è anche alla prima stagione di Super Rugby... esperienza minimissima ad alto livello.

3) Folau per me è un rischio a 14, ma Deans dice che resiste alla pressione come pochi. Effettivamente, pressione psicologica ne ha avuta in passato sia quando giocava a League che ad AFL, dove l'attenzione mediatica del paese era molto più alta tra l'altro

4) Concordo a metà: hai ragione riguardo al suo piede tattico e alla sua esclusione dalla linea del fronte dove calcerebbe SEMPRE :rotfl: però nella struttura Dinghiana/NZ dove il 15 è l'altro playmaker in campo, può andare la sua selezione anche quest'anno; contro l'Inghilterra ad esempio i suoi inserimenti nella linea sono stati "puntuali", ha messo i compagni negli spazi, ha aperto le difese


Quanto al famoso 2° playmaker: Deans ha provato 2 anni (2009-2010) con il gioco alla Australiana, 10 e 12 sono i playmaker. Il 15 può fare qualcosa ma meno sistematicamente.
Poi ha cambiato drasticamente nel 2011 introducendo McCabe. Guadagnando tantissimo in solidità difensiva contro, generalmente, tutte le squadre che si è trovato di fronte. Barnes che è un ottimo placcatore, placca basso tranciante, ma uno come Roberts se gli lasci le mani libere fa l'offload, e lo fa bene. E potrebbe aver North o Zebo a raccoglierlo.
McCabe è in grado di impattare alto (anche in attacco) e se ha imparato qualcosa dalla choke defence irlandese di Les Kiss (australiano....) del 2011, in attacco è comunque un'opzione.

Se però si introducesse Lealiifano si avrebbero 3 playmaker in campo in cui il secondo principale sarebbe il 15 (NZ), ma con un 12 in grado di passare, calciare e prendere decisioni (AUS).

Cioè... mi piace come idea! :D
The Honey Badger...
Immagine
Goes vertical!

Coming soon to your screens! ;)

madflyhalf
Messaggi: 5586
Iscritto il: 24 apr 2009, 16:21
Località: Casalecchio di Reno (Bo)

Re: Wallabies vs. B&I Lions - I test

Messaggio da madflyhalf » 19 giu 2013, 23:51

Dedicato a Clive Woodward e tutti quelli che dubitano dell'utilità di certi warm-up (considerati scarsi) dei Lions

"Ci sono alcuni buoni giocatori nel gruppo Brumbies che serviranno il rugby Australiano per tanto tempo in futuro e non c'è esperienza migliore per accelerare non solo le capacità di un giocatore, ma anche la comprensione del gioco stesso, che l'opportunità di affrontare una squadra international.
Ecco dove questo modo di approcciare i warmup. ha cercato di garantire tale opportunità a più giocatori possibili, così che potessero avere esperienza di rugby internazionale.
Ecco cosa c'è di grandioso in un tour 'tradizionale' - giocatori di province, giocatori di franchigie, molto più che i soli Wallabies, hanno l'opportunità di avere un "assaggio" di tutto ciò.
Non sarai mai lo stesso dopo che avrai provato un'esperienza simile!"


Provate a indovinare chi l'ha detto, magari senza aprire SMH... :rotfl:


Nel frattempo si dà per certa la selezione Wallabies leaked in mattinata.
Per me Simmons deve partire...
The Honey Badger...
Immagine
Goes vertical!

Coming soon to your screens! ;)

Sator Arepo
Messaggi: 1389
Iscritto il: 1 set 2011, 8:07
Località: Veronese a Wellington

Re: Wallabies vs. B&I Lions - I test

Messaggio da Sator Arepo » 20 giu 2013, 7:39

Evento rugbystico dell'anno. Thus it begins.

Confermati i Wallabies:

Australia: 15 Berrick Barnes, 14 Israel Folau, 13 Adam Ashley-Cooper, 12 Christian Leali'ifano, 11 Digby Ioane, 10 James O'Connor, 9 Will Genia, 8 Wycliff Palu, 7 Michael Hooper, 6 Ben Mowen, 5 James Horwill (c), 4 Kane Douglas, 3 Ben Alexander, 2 Stephen Moore, 1 Benn Robinson.
Replacements: 16 Saia Fainga'a, 17 James Slipper, 18 Sekope Kepu, 19 Rob Simmons, 20 Liam Gill, 21 Nick Phipps, 22 Pat McCabe, 23 Kurtley Beale.


I British and Irish Lions:

British & Irish Lions: 15 Leigh Halfpenny, 14 Alex Cuthbert, 13 Brian O'Driscoll, 12 Jonathan Davies, 11 George North, 10 Jonathan Sexton, 9 Mike Phillips, 8 Jamie Heaslip, 7 Sam Warburton (c), 6 Tom Croft, 5 Paul O'Connell, 4 Alun Wyn Jones, 3 Adam Jones, 2 Tom Youngs, 1 Alex Corbisiero.
Replacements: 16 Richard Hibbard, 17 Makovina Vunipola, 18 Dan Cole, 19 Geoff Parling, 20 Dan Lydiate, 21 Ben Youngs, 22 Owen Farrell, 23 Sean Maitland.


Ben tre esordienti per l'Australia: Mowen, Lealifausto e Folau. Circostanza un po' infelice, nel senso che per un motivo o per l'altro meritano tutti e tre ma è un po' una sfiga (e un difetto di programmazione dell'IRB) che non abbiano mai avuto occasione di testarli. Formazione secondo me splendida e possibilmente la migliore di quelle che avevano a disposizione. Pack piuttosto solido e senza dubbio competitivo in touche; se Palu è in forma e non si rompe subito dovrebbero attaccare la linea senza problemi e lavorare ragionevolmente in avanzamento quando hanno possesso. Mi associo al rammarico per l'assenza di Higginbotham, per come stava giocando quest'anno è veramente l'unico giocatore che gli mancherà.

Dietro, per quanto il discorso "O'Connor apertura sì o no" si possa trascinare per anni senza vincitori nè vinti, le possibilità sono infinite e mi gioco la tavola da surf che Barnes e Lealiifano andranno a fare i primi ricevitori nel 50% delle fasi, a seconda della scelta che c'è da prendere. Interessante, e rischioso, Folau all'ala. Mi chiedo se questa scelta abbia qualcosa a che vedere con le considerazioni fatte da GAGR nella bellissima analisi della linea difensiva dei Lions. Se i brittocelti difendono effettivamente salendo con una linea molto stretta che comprende anche l'ala, quando Folau è sul lato aperto potrebbe fare un macello, purchè riescano a servirlo subito... il che vuol dire che Lealiifano deve fare davvero la seconda apertura e non giocare 12 come gioca 12 nei Brumbies. E se Barnes la viene a prendere da Genia e la calcia bene in quella terra di nessuno di 6000 metri quadri coperta dal solo Halfpenny, se arrivano prima lui o Ashley-Cooper non li prendono più. E sono calci che O'Connor può fare benissimo da solo. Per contro, esordire così in nazionale e nel ruolo a cui è meno abituato, difendendo davanti a North... bè è sicuramente un azzardo.

Ottima idea quella di giocare la prima a Brisbane, dove non perdono mai con nessuno (a parte gli All Blacks ovviamente).
Mazza quanto sono pompati in Australia: http://www.greenandgoldrugby.com/5-reas ... n-saturday :rotfl:

Quanto ai Lions, ancora una volta complimenti a GAGR che avevamo pesantemente sbeffeggiato, mentre ha azzaccato almeno le previsioni sulla terza linea. Secondo me avranno un discreto vantaggio in prima linea, ma non mi stupirei se facessero fatica in terza. Anzi, imo la terza australiana è più forte e, con quella braza cuerta (uno che a vederlo tendi a sottovalutare) di Hooper, non la vedo neanche svantaggiata fisicamente. A occhio i Wallabies si potrebbero assicurare senza eccessivi problemi dei possessi più che decenti. Spero che entrino ragionevolmente presto entrambe le riserve, Lydiate e Gill, perchè allora i punti di incontro dovrebbero diventare un grande massacro, in senso buono. Phillips e Sexton sono la coppia più diversa da Genia e O'Connor che ci sia nell'universo, sarà interessante ammirare questro scontro culturale.
Davies 12 potrebbe essere davvero il punto in cui casca l'asino per i Lions. O'Connor dovrebbe fumarselo con assoluta tranquillità nell'uno contro uno, inoltre non ha un gran passaggio e le prestazioni di BOD, North e Cuthbert potrebber risentirne. Se puntano il suo canale, non dico che fioccheranno i break ma di sicuro passeranno dei quarti d'ora non molto allegri.

Nonostante tutto, vista la marcia di avvicinamento verso questo test in cui hanno potuto provare di tutto e trovare un po' di amalgama, la massa di esperienza e di talento in campo, e la mischia, darei ancora i Lions per favoriti... ma 6 and under. E sinceramente, l'istinto suggerirebbe il contrario.
Questa dovrebbe essere davvero una super partita.
Not all those who wander are lost...

Rispondi

Torna a “SANZAR”