Serie A 2018/19

Moderatore: ale.com

Avatar utente
jpr williams
Messaggi: 20370
Iscritto il: 26 mar 2012, 11:58
Località: Gottolengo (BS)
Contatta:

Re: Serie A 2018/19

Messaggio da jpr williams » 26 ott 2018, 10:53

Rambler86 ha scritto:perchè nn dire qualcosa di "È STORTAAAA" per qualsiasi touche nn venga lanciata dalla squadra del cuore, o di "NON ROTOLAAAA" per qualsiasi istante immediatamente precedente e successivo il placcaggio?
C'è un ben preciso campo del TOP12 (non dirò quale, altrimenti dicono che ce l'ho sempre con loro...) in cui quando lanciano gli avversari si urla stortaaaaaa ancora in fase di caricamento da parte del lanciatore...
Il pro>12 è un'aberrazione palancaia.
I Permit Players sono la morte del concetto di leale competizione.
Il rugby secondo la FIR: una Nazionale, due squadre e un esercito di sguatteri.

Rambler86
Messaggi: 185
Iscritto il: 1 set 2007, 12:14

Re: Serie A 2018/19

Messaggio da Rambler86 » 26 ott 2018, 17:31

C'è un ben preciso campo del TOP12 (non dirò quale, altrimenti dicono che ce l'ho sempre con loro...) in cui quando lanciano gli avversari si urla stortaaaaaa ancora in fase di caricamento da parte del lanciatore...
Ho un paio di idee, :rotfl: :rotfl: :rotfl: lì però non ci sono mai stato!

cmq potrei raccontarti anche di quella volta che, un sabato pomeriggio di trofeo eccellenza, di touch line in uno stadio lombardo, sono stato coperto di improperi insieme al ref per un Mark chiamato in area di meta da parte di uno degli allenatori delle squadre in campo "IL MARK IN AREA DI META NON ESISTEEE"... :roll: :roll:
le cose più brutte che ho sentito però erano bambini che protestavano senza freni per qualsiasi cosa imitando gli adulti...lì ho seriamente valutato l'ipotesi di perdere il mio solito aplomb...
Se mai capitassi a Calvisano a guardare qualche partita ti intratterrei con piacevoli aneddoti :-] :-]

Avatar utente
jpr williams
Messaggi: 20370
Iscritto il: 26 mar 2012, 11:58
Località: Gottolengo (BS)
Contatta:

Re: Serie A 2018/19

Messaggio da jpr williams » 27 ott 2018, 13:40

Rambler86 ha scritto:Se mai capitassi a Calvisano a guardare qualche partita ti intratterrei con piacevoli aneddoti :-] :-]
Ti aspetto volentieri!
Ti offro una birra della mia produzione, così ti sciolgo la lingua! :P
Il pro>12 è un'aberrazione palancaia.
I Permit Players sono la morte del concetto di leale competizione.
Il rugby secondo la FIR: una Nazionale, due squadre e un esercito di sguatteri.

dirk diggler
Messaggi: 133
Iscritto il: 6 mag 2011, 11:35

Re: Serie A 2018/19

Messaggio da dirk diggler » 28 ott 2018, 16:57

Asr Milano - Pro Recco 15-13 (pt. 0-10) punti 4-1
P.T.: cp Recco, meta tr. Recco
S.T.: meta tr. Asr, cp Recco, meta Asr, cp Asr

Al Curioni si gioca in un pomeriggio umido dopo le forti piogge della mattinata: il clima condiziona lo svolgimento del match, i numerosi in avanti costringono le mischie ad un super lavoro nel primo tempo e gli ospiti se ne avvantaggiano grazie ad una maggior spinta del pacchetto. Entrambe le squadre cercano di giocare alla mano ma fino a metà del primo tempo non ci sono occasioni da meta, Recco capitalizza un calcio di punizione centrale da 40 metri e prima della fine del tempo schiaccia vicino alla bandierina dopo una bella azione alla mano. Ottima trasformazione da posizione decentrata del mediano di apertura ospite.
Si parte nella ripresa e Milano sembra più convinta, un paio di azioni vengono fermate dagli ospiti ai 5 metri, Recco appare rinunciataria e non più dominante in mischia, sbagliando anche qualche touche laddove nel primo parziale era stata perfetta. Milano prende coraggio e segna con una bella azione alla mano, la trasformazione è difficile ma i pali vengono centrati. Sul calcio di rinvio Milano pasticcia concedendo un comodo calcio centrale a Recco che torna avanti di sei punti, ma l'inerzia del match non cambia e si gioca prevalentemente nella metà campo ospite. La continuità viene premiata con una nuova meta all'angolo del numero 8 su azione insistita dei trequarti, la trasformazione non va a segno ma Milano insiste fino a trovare una punizione decentrata ai 40 metri per crollo della mischia: sono i tre punti del sorpasso ed il risultato non cambierà più fino al termine.
Una vittoria di cuore su una squadra che ha dato l'impressione di avere un potenziale migliore ma minore "garra".
Domenica al Giuriati derby in trasferta: forza ASR!

metabolik
Messaggi: 5841
Iscritto il: 27 mar 2003, 0:00
Località: Piacenza

Re: Serie A 2018/19

Messaggio da metabolik » 28 ott 2018, 18:20

Non so se la 'garra' è il termine giusto, ma da quello che ho visto io posso dire che l'ASR è una squadra 'pericolosa', nel senso che fa vivere il pallone in ogni situazione e questo, prima o poi, premia.
Chi sa se jpr è andato a vedere l'Accademia.

Avatar utente
jpr williams
Messaggi: 20370
Iscritto il: 26 mar 2012, 11:58
Località: Gottolengo (BS)
Contatta:

Re: Serie A 2018/19

Messaggio da jpr williams » 28 ott 2018, 19:50

metabolik ha scritto:Chi sa se jpr è andato a vedere l'Accademia.
Purtroppo no. Altri impegni. Ma mi riprometto di farlo prima possibile.
Il pro>12 è un'aberrazione palancaia.
I Permit Players sono la morte del concetto di leale competizione.
Il rugby secondo la FIR: una Nazionale, due squadre e un esercito di sguatteri.

tangomike
Messaggi: 206
Iscritto il: 16 dic 2015, 8:44

Re: Serie A 2018/19

Messaggio da tangomike » 28 ott 2018, 22:19

In quel di Genova Parabiago 24-15
Un buon Genoa riesce a dominare il mucht per 60-70 minuti sbaglia poco è aggressivo ed è la prima volta che vedo giocatori rossoblu accusare nei contrasti ed prendere un giallo in questa stagione
Primo tempo si chiude 10-3 ma nel secondo le distanze si allungano 17-3 e poi non mi ricordo se 24-3 o 24 10 quel che ricordo negli ultimi 15 minuti di gara la dirigenza del Genoa che per tutta la partita imprecacava punzecchiava la terna arbitrale zittirsi e questo è un bel ricordo
Forse è mancato un pizzico di fortuna in quest'ultimo frangente per rimettere tutto in gioco e Parabiago sicuro esce a testa alta anche in terra Ligure, un pò di precisione in piu un pò di self control in piu comunque la strada è ancora lunga e si vedrà col tempo
Buona la prestazione genovese e buona la prestazione dei galli lombardi che non è la prima volta riuscire in rimonte incredibili ma questa volta penso solo un pizzico di fortuna in piu sarebbe stata una gran cosa
La partita non mi è dispiaciuta sia per la correttezza dei giocatori per l'agonismo ed il far play della terna un pò meno contento del lavoro di innervosire l'avversario e non da parte dei giocatori in campo
Cmq Buon Rugby a tutti

geovale
Messaggi: 442
Iscritto il: 9 feb 2010, 12:51

Re: Serie A 2018/19

Messaggio da geovale » 29 ott 2018, 10:23

tangomike ha scritto:In quel di Genova Parabiago 24-15
Un buon Genoa riesce a dominare il mucht per 60-70 minuti sbaglia poco è aggressivo ed è la prima volta che vedo giocatori rossoblu accusare nei contrasti ed prendere un giallo in questa stagione
Primo tempo si chiude 10-3 ma nel secondo le distanze si allungano 17-3 e poi non mi ricordo se 24-3 o 24 10 quel che ricordo negli ultimi 15 minuti di gara la dirigenza del Genoa che per tutta la partita imprecacava punzecchiava la terna arbitrale zittirsi e questo è un bel ricordo
Forse è mancato un pizzico di fortuna in quest'ultimo frangente per rimettere tutto in gioco e Parabiago sicuro esce a testa alta anche in terra Ligure, un pò di precisione in piu un pò di self control in piu comunque la strada è ancora lunga e si vedrà col tempo
Buona la prestazione genovese e buona la prestazione dei galli lombardi che non è la prima volta riuscire in rimonte incredibili ma questa volta penso solo un pizzico di fortuna in piu sarebbe stata una gran cosa
La partita non mi è dispiaciuta sia per la correttezza dei giocatori per l'agonismo ed il far play della terna un pò meno contento del lavoro di innervosire l'avversario e non da parte dei giocatori in campo
Cmq Buon Rugby a tutti
Concordo in parte con l'analisi dell'amico di Parabiago; peró devo specificare che siamo Cus "Genova" e non Genoa (come una delle due squadre di palla rotonda cittadina)
Direi che un Cus ancora in grave emergenza (sei assenti ieri su una rosa già corta pesano inevitabilmente) riesce a portare a casa una vittoria che onestamente si era pensato più difficile; solo la panchina più corta, che era stata il vero punto di forza della scorsa stagione, impedisce nell'ultimo quarto di raggiungere la quarta meta, anzi da 24 a 3 il Parabiago negli ultimi dieci minuti realizza due mete che devono essere un monito per i prossimi impegni; contrariamente al solito ho visto la partita dagli spalti e in onestà non ho respirato una particolare animositá nei confronti della tema arbitrale al di lá dei soliti suggerimenti di prassi di cui si é discusso nei post precedenti (collo! Avanti! Tutti in fuorigioco! Ecc) e invece confermo un buon arbitraggio soprattutto coerente nella conduzione per tutte e due le squadre (averla avuta domenica scorsa...); giallo sacrosanto per evidente fallo professionale di antigioco che oltretutto andava ad interrompere una chiara occasione di meta.
La.speranza a Genova é quella di riuscire a superare la trasferta a Settimo Torinese e riuscire a recuperare almeno i due terzi degli infortunati
.

tangomike
Messaggi: 206
Iscritto il: 16 dic 2015, 8:44

Re: Serie A 2018/19

Messaggio da tangomike » 29 ott 2018, 11:59

@geovale
Scusa per il Genoa ma è anche il nome inglese di Genova a volte faccio confusione
Cmq io ero lia bordo campo e il guardalinee è pure andato a chiedere le referenze a qiel gruppetto davanti la club house, soputo poitratrasi della durigenza che incessantemente e pesando sempre bene il linguaggio ha suggerito il mestiere all'arbitraggio, a me è sembrata una bella e studiata azione di disturbo alla partita, nulla di eccessivo o volgare cmq penso che i giocatori già se le danno di santa ragione e questo sminuisce l'impegno degli uomini in campo, ti ricordo anche un buco preso tra la metà campo e i 22 del nostro 3/4 che solo l'abilità del vostro difensore ha scongiurato di schiacciare l'ovale, un pizzico di fortuna in piu contro a great Genoa non avrebbe guastato

tangomike
Messaggi: 206
Iscritto il: 16 dic 2015, 8:44

Re: Serie A 2018/19

Messaggio da tangomike » 29 ott 2018, 12:08

@Geovale visto che siamo alle presentazioni, non sono uno di quegl'Italiani strafatti dall'America oh magari si è solo che la mia dolce metà è una Yankee

tangomike
Messaggi: 206
Iscritto il: 16 dic 2015, 8:44

Re: Serie A 2018/19

Messaggio da tangomike » 29 ott 2018, 16:49

Questi lei e io che cantiamo
https://www.smule.com/p/839301141_2574750583
:D

geovale
Messaggi: 442
Iscritto il: 9 feb 2010, 12:51

Re: Serie A 2018/19

Messaggio da geovale » 29 ott 2018, 18:55

tangomike ha scritto:@geovale
Scusa per il Genoa ma è anche il nome inglese di Genova a volte faccio confusione
Cmq io ero lia bordo campo e il guardalinee è pure andato a chiedere le referenze a qiel gruppetto davanti la club house, soputo poitratrasi della durigenza che incessantemente e pesando sempre bene il linguaggio ha suggerito il mestiere all'arbitraggio, a me è sembrata una bella e studiata azione di disturbo alla partita, nulla di eccessivo o volgare cmq penso che i giocatori già se le danno di santa ragione e questo sminuisce l'impegno degli uomini in campo, ti ricordo anche un buco preso tra la metà campo e i 22 del nostro 3/4 che solo l'abilità del vostro difensore ha scongiurato di schiacciare l'ovale, un pizzico di fortuna in piu contro a great Genoa non avrebbe guastato

geovale
Messaggi: 442
Iscritto il: 9 feb 2010, 12:51

Re: Serie A 2018/19

Messaggio da geovale » 29 ott 2018, 19:01

tangomike ha scritto:@geovale
Scusa per il Genoa ma è anche il nome inglese di Genova a volte faccio confusione
Cmq io ero lia bordo campo e il guardalinee è pure andato a chiedere le referenze a qiel gruppetto davanti la club house, soputo poitratrasi della durigenza che incessantemente e pesando sempre bene il linguaggio ha suggerito il mestiere all'arbitraggio, a me è sembrata una bella e studiata azione di disturbo alla partita, nulla di eccessivo o volgare cmq penso che i giocatori già se le danno di santa ragione e questo sminuisce l'impegno degli uomini in campo, ti ricordo anche un buco preso tra la metà campo e i 22 del nostro 3/4 che solo l'abilità del vostro difensore ha scongiurato di schiacciare l'ovale, un pizzico di fortuna in piu contro a great Genoa non avrebbe guastato
Ok allora non dico più niente io ero in mezzo alla tribuna e non posso commentare su quel gruppetto perché ero molto lontano; mi stupisco molto perché non solo a me ma a chi mi era vicino e comprendo anche tre supporter lombardi, l'arbitraggio é sembrato buono; per me soprattutto l'arbitraggio deve al di là di limitare gli errori che essendo una attività umana ci saranno sempre, adottare lo stesso metro nei confronti di entrambe le squadre e domenica questo c'é stato

Avatar utente
Emy77
Site Moderator
Site Moderator
Messaggi: 5445
Iscritto il: 7 set 2004, 0:00
Località: Una bergamasca a Genova
Contatta:

Re: Serie A 2018/19

Messaggio da Emy77 » 30 ott 2018, 9:37

A MILANO SQUALI SCONFITTI DI MISURA

Recco (GE) – Proseguono i risultati al cardiopalma per la Tossini Pro Recco Rugby e, purtroppo, con il 15-13 di Milano arriva anche la seconda sconfitta nelle prime tre partite del campionato di serie A 2018/2019. Dopo un buon primo tempo, chiuso in vantaggio per 10-0, nella ripresa gli Squali non sono più riusciti a creare gioco, mettendo così gli avversari nelle condizioni di recuperare lo svantaggio e di andare anche a vincere la partita.

“La delusione è grande – non nasconde coach McLean – perchè, certamente, questo non è l’inizio di stagione che auspicavamo e, guardando alle due sconfitte, sia per i punteggi che, soprattutto, per i nostri demeriti, l’amarezza è tantissima. Anche a Milano, come a Torino nella prima di campionato, nel primo tempo abbiamo tenuto in mano la partita e tenuto gli avversari sotto pressione, riuscendo a marcare punti, anche se mai tanti quanti avremmo potuto, e a fare il nostro gioco, perdendoci poi però del tutto nella ripresa, smettendo di giocare e regalando ai nostri avversari palloni ed opportunità impossibili da non sfruttare e subendo così rimonte e poi sconfitte per un soffio. Questa settimana parlerò anche singolarmente con i ragazzi, perchè dobbiamo sistemare la nostra solidità mentale, che non può durare solo 40 minuti. La base e la voglia non ci mancano, gli stimoli ci sono, ma abbiamo assolutamente bisogno di continuità”.

Tutti i punti biancocelesti sono stati segnati da capitan Bast Agniel, autore di una meta, una trasformazione e due calci di punizione (per lui 3/3 dalla piazzola). Attorno al 5′ di gioco, spavento per Stefano Romano, rimasto a terra dopo un colpo in testa fortuito durante un placcaggio: portato fuori in barella, il giovanissimo mediano di mischia biancoceleste, che aveva già ripreso conoscenza durante i soccorsi, ha poi seguito la partita seduto poco distante dalla panchina.

Milano, squadra giovane con una mischia di qualità, ha saputo restare concentrata anche in svantaggio e ha sfruttato gli errori recchelini per riprendere in mano gioco e partita e per conquistare alla fine anche la vittoria.

Con il punto di bonus difensivo conquistato oggi, la Pro Recco raggiunge quota 7 in classifica, piazzandosi al 6° posto di una graduatoria sempre cortissima.

——–

Tabellino (a cura di ASR Milano)

ASD Rugby Milano v Pro Recco Rugby 15-13 (0-10 )

Marcatori: p.t. : 21’cp. Agniel (0-3); 28’ m. Agniel tr. Agniel (0-10) s.t.: 61’ m. Fedeli tr. Iannone (7-10); 64’ cp. Agniel (7-13); 68’ m. Antinori (12-13); 78’ cp. Iannone (15-13).

Pro Recco Rugby: Gaggero (72’ Torchia); Romano L., Panetti M., Becerra, Monfrino Ma.; Agniel ©, Romano S. (5’ Tagliavini); Regestro, Monfrino Mi. Metaliaj, Leung Wai (50’ Chtaibi); Corbetta (29’ Bedocchi), Noto, Avignone (50’ Actis).

All. McLean

ASD Rugby Milano: Gorietti; Fedeli, Rossi, Longoni (41’ Franceschi), Fattori; Iannone, Rebecchini (44’ Pani); Antinori, Salerno 63’ Cipolla), Bianchini; Spangaro, Soldi; Magallanes (49’ Betti), Pallaro, Lombardi © (49’ Bigoni).

All. Grangetto

Arb : Giorgio Sgardiolo (Rovigo)

AA1 Rebuschi (Rovigo), AA2 Scrimieri (Milano)

Cartellini: nessuno

Calciatori: Agniel (Pro Recco) 3/3 ; Iannone (ASR) 2/4.

Note: pomeriggio piovoso con circa 16 gradi. Campo in buone condizioni. Circa 100 spettatori presenti

Punti conquistati in classifica: ASR Milano 4; Pro Recco 1.

——–

Per quanto riguarda le altre squadre biancocelesti impegnate nel week end, la Cadetta ed entrambe le U18 della FTGi Rugby Ligues non sono scese in campo a causa dell’allerta meteo, mentre hanno giocato le due compagini U16 della Franchigia, con una vittoria 83-0 per l’U16 1 (ad Alessandria vs FTGI Marengo) ed una sconfitta 14-25 per l’U16 2 (vs Chieri).

——–

Serie A, girone 1, giornata 3

Accademia-Lyons 10-26 (0-4)

CUS Torino-CUS Milano 41-7 (5-0)

Biella-VII Torino 20-18 (4-1)

ASR Milano-Pro Recco 15-13 (4-1)

CUS Genova-Parabiago 24-15 (4-0)



Classifica: Lyons 13, CUS Torino 11, CUs Genova 10, ASR Milano e Biella 9, Parabiago e Pro Recco 7, Accademia 6, CUS Milano 5, VII Torino -3.


Emy Forlani – addetta stampa Pro Recco Rugby
"La penna dolcissima intinta nell'arsenico" (Cit.)

PassatorScortese
Messaggi: 197
Iscritto il: 20 gen 2016, 11:45

Re: Serie A 2018/19

Messaggio da PassatorScortese » 1 nov 2018, 16:19

Colorno 36 - Valpolicella 17

Padroni di casa partono subito forte segnando due mete nei primi 10' anche se sulla seconda segnatura si infortuna Castagnoli che lascia il posto a Cozzi.
Dopo la partenza a razzo il Colorno si adagia un pò e il Valpolicella inizia a prende il comando del gioco e trova la segnatura su un calcio alto che viene pasticciato nella ricezione dai rossi di casa.
Differenza nel punteggio che viene ristabilita diversi minuti dopo quando il Colorno trova la terza marcatura di giornata. Sul finire della prima frazione un fuorigioco abbastanza evidente su un calcio consente al Valpolicella di segnare 3 punti.
Il bonus della quarta meta arriva all'inizio del secondo tempo con Papa che rompe un paio di placcaggi sull' out.
Nella girandola dei cambi entra di scena il tongano colornese che senza mezzi termine è una ira di Dio che va a punire inesorabilmente tutti gli avversari che tentanto di placcarlo all'altezza del petto e va a trovare anche la segnatura personale.
Sul finale di gara buona rolling maul ospite che costringe l'arbitro ad assegnare la meta tecnica.

Buona prova del Colorno, personalmente è piaciuto molto l'ala Terzi che si è cimentato in un paio di ricezioni abbastanza difficile, benino la prova di Cozzi anche se paga qualche sanzione di troppo in fase difensiva. Qualche pallone poteva essere gestito meglio soprattutto nella fase di ricezione che ha dato buone rimesse laterali in attacco alla squadra ospite.
Discreta anche la gara del Valpolicella che a mio avviso paga la giovane età e la diversa differenza fisica rispetto ai pari ruolo avversari, in questo senso il già citato tongano e Sarto veramente impressionanti.

Rispondi

Torna a “Stagione 2018/2019”