22^ e ultima della stagione regolare

Moderatori: Ref, ale.com

Tallonatore80
Messaggi: 5063
Iscritto il: 29 mar 2011, 1:43
Località: Downunder

Re: 22^ e ultima della stagione regolare

Messaggio da Tallonatore80 » 11 mag 2014, 20:02

ForrestGump ha scritto:
Tallonatore80 ha scritto:Lo avevo sospettato...

Dai su Forrest addirittura?
Non so se hai avuto la pazienza di guardare il video della Andersen - Schiess che ho linkato nel mio commento iniziale. Di sicuro hai visto la partita e il Petrarca. Fai il confronto, e poi dimmi se uno non deve sentirsi preso per i fondelli...

Non trovo il link ...
"Il rugby e` l`assoluto ordine nell`apparente disordine."
Sandro Cepparulo

ForrestGump
Messaggi: 2714
Iscritto il: 3 gen 2008, 13:32
Località: Oriago (VE)

Re: 22^ e ultima della stagione regolare

Messaggio da ForrestGump » 11 mag 2014, 20:14

Tallonatore80 ha scritto: Non trovo il link ...
http://www.youtube.com/watch?v=Zs4lbNPiat0
"O vinco o imparo!, disse Nelson Mandela. "Allora qui abbiamo tutti la laurea" rispose il tifoso Pet...

Prima regola veneta del lavoro di squadra: "Co parlo no i scolta, co i scolta no i capisse, co i capisse i se desmentega"

GiorgioXT
Messaggi: 5452
Iscritto il: 19 mag 2004, 0:00

Re: 22^ e ultima della stagione regolare

Messaggio da GiorgioXT » 11 mag 2014, 20:34

ForrestGump ha scritto:
Tallonatore80 ha scritto: Non trovo il link ...
http://www.youtube.com/watch?v=Zs4lbNPiat0
Francamente , mi dice poco e non trovo il collegamento con la partita di ieri, se fai riferimento ad una mancanza di impegno o motivazioni
Soprattutto rivedendo la partita (ed immaginati il divertimento) , l'impegno c'è , ma è in direzione sbagliata , individuale invece che di squadra . Sarebbe servito riuscire a fermarsi e ritornare a ragionare.

ForrestGump
Messaggi: 2714
Iscritto il: 3 gen 2008, 13:32
Località: Oriago (VE)

Re: 22^ e ultima della stagione regolare

Messaggio da ForrestGump » 11 mag 2014, 20:46

GiorgioXT ha scritto:
ForrestGump ha scritto:
Tallonatore80 ha scritto: Non trovo il link ...
http://www.youtube.com/watch?v=Zs4lbNPiat0
Francamente , mi dice poco e non trovo il collegamento con la partita di ieri, se fai riferimento ad una mancanza di impegno o motivazioni
Soprattutto rivedendo la partita (ed immaginati il divertimento) , l'impegno c'è , ma è in direzione sbagliata , individuale invece che di squadra . Sarebbe servito riuscire a fermarsi e ritornare a ragionare.
Non pretendo che ti dica nulla, è una cosa per addetti ai lavori di un altro sport e anche non più di primo pelo, visto che è un video di 30 anni fa. Comunque, hai indovinato a cosa mi riferisco. Se tu hai visto l'impegno mal diretto, complimenti, io ho visto 3 o 4 che ci provavano e tutti gli altri che sembravano in ferie.
"O vinco o imparo!, disse Nelson Mandela. "Allora qui abbiamo tutti la laurea" rispose il tifoso Pet...

Prima regola veneta del lavoro di squadra: "Co parlo no i scolta, co i scolta no i capisse, co i capisse i se desmentega"

Tallonatore80
Messaggi: 5063
Iscritto il: 29 mar 2011, 1:43
Località: Downunder

Re: 22^ e ultima della stagione regolare

Messaggio da Tallonatore80 » 11 mag 2014, 22:11

Ok,

io ho capito il concetto di Forrest.

L'unica cosa che mi sento di dire è che ora magari hanno bisogno di sostegno.
Capisco la delusione ma non credo che l'abbandono sia una cosa che gli faccia bene.
"Il rugby e` l`assoluto ordine nell`apparente disordine."
Sandro Cepparulo

Yattaran
Messaggi: 2304
Iscritto il: 11 nov 2005, 0:00

Re: 22^ e ultima della stagione regolare

Messaggio da Yattaran » 11 mag 2014, 23:34

Tallonatore80 ha scritto: L'unica cosa che mi sento di dire è che ora magari hanno bisogno di sostegno.
Capisco la delusione ma non credo che l'abbandono sia una cosa che gli faccia bene.
un momento, che su questo sono rognoso:
dopo il derby perso 39-0 noi c'eravamo al terzo tempo, e siamo stati là a tirarli su uno per uno. Abbiamo anche lanciato una sorta di "campagna", mostrando tutto il nostro sostegno nei momenti più difficili. Prato, Calvisano, Mogliano... i tifosi c'erano.
ieri gli abbiamo consegnato un pannello di plexiglass con dedica e firma di tutti i tifosi presenti in trasferta, preparato prima per dire "noi ci siamo".
QUINDI: no. Mi spiace, diteci TUTTO, ma non che li abbiamo lasciati soli o che non gli siamo stati vicini. Non è mai successo UNA SOLA VOLTA che abbiano perso e non abbiano trovato lo stesso qualcuno di noi, o tutti, ad aspettarli anche solo per dirgli: "non importa, andiamo avanti".

Su quanto detto da FG: lo ammetto, io mi aspettavo una squadra che avrebbe giocato alla morte.
Era una partita da giocare come se non ci fosse un domani: o facevi il risultato o niente. Onestamente io questa "vis pugnandi" non l'ho vista.
Qualcuno sì, altri no.
"non discutere mai con un idiota, ti trascina al suo livello, poi ti batte con l'esperienza"

"poe sempre darsi che mi e ti no capimo un ca$$o de regbi" (cit. ForrestGump)

metabolik
Messaggi: 5801
Iscritto il: 27 mar 2003, 0:00
Località: Piacenza

Re: 22^ e ultima della stagione regolare

Messaggio da metabolik » 12 mag 2014, 0:38

stilicone ha scritto:............. ho visto bene sia Mogliano che Viadana, molti errori, ma un ritmo nettamente superiore alla partita di Eccellenza standard.
.........
Aspetto con interesse la Fase finale.
(tra parentesi, ieri ottime cose di Gennari, che è magrolino ma ha piazzato benissimo. Se ci gioca Trevisan, in celtica forse ci può stare pure lui. E Appiah, visto in Tv, è davvero una bestia; dopo i cambi in prima linea ed il suo ingresso, Mogliano ha spazzato via Viadana in chiusa: merito suo, o scarsi i rincalzi di Viadana?)
Voglio anch'io sottolineare :
- il ritmo notevole imposto dal Mogliano e la difesa altrettanto notevole del Viadana, nettamente superiori allo standard Eccellenza
- la distruzione della mischia chiusa Viadana dopo l'ingresso di Appiah ; fra l'altro, Viadana ha tenuto in campo un pilone evidentemente infortunato (dalla dinamica dell'impatto e dai successivi movimenti al 90 % è una lussazione alla spalla sinistra); inspiegabile, a meno che non fossero finite le cartucce,
Anche su Gennari sono d'accordo; non è solo un buon piazzatore, ha i numeri dell'attaccante... però vedo Rovigo uscente da una semifinale di fuoco.

Avatar utente
jpr williams
Messaggi: 19835
Iscritto il: 26 mar 2012, 11:58
Località: Gottolengo (BS)
Contatta:

Re: 22^ e ultima della stagione regolare

Messaggio da jpr williams » 12 mag 2014, 9:58

Tallonatore80 ha scritto:Jpr ma tu sei l'omaccione con il maglione grigio ed il frigo portatile rosso che andava verso la biglietteria con uno spilungone?

Toglimi questa curiosità dai :)
Omaccione con barbone, prego: beccato!
Lo spilungone era Forrest!
Il frigo portatile (di Forrest) conteneva le nostre produzioni di birra!

Fermami la prossima volta :wink:
Il pro>12 è un'aberrazione palancaia.
I Permit Players sono la morte del concetto di leale competizione.
Il rugby secondo la FIR: una Nazionale, due squadre e un esercito di sguatteri.

Avatar utente
jpr williams
Messaggi: 19835
Iscritto il: 26 mar 2012, 11:58
Località: Gottolengo (BS)
Contatta:

Re: 22^ e ultima della stagione regolare

Messaggio da jpr williams » 12 mag 2014, 10:23

Dunque, ho qualche rispostina da dare, oltre che a Tallonatore, al quale intimo di farsi riconoscere alla prossima casalinga (purtroppo impegni familiari mi impediscono di andare a Viadana sabato :cry: )

@Forrest:
avevo capito perfettamente il significato del tuo link che l'età (purtroppo) mi permette di ricordare assai bene come uno dei momenti più coinvolgenti della storia dello sport (mica solo della maratona). Ricordo che quando vidi le immagini avrei voluto essere lì per soccorrerla. Ciò detto, io capisco perfettamente (anche per averla "vissuta" in diretta personale) la tua grande amarezza per l'atteggiamento del Petrarca in un match nel quale (come ho già scritto) invece che un coltello sembravano avere fra i denti un panino con la porchetta. Ma le delusioni ( e non parlo di risultati negativi: quelli si accettano) vanno elaborate, non subite come una condanna definitiva. Tu sei uno sportivo e un atleta (io lo sono stato tanto tempo e tanti chili fa :cry: ): chissà quante volte ti sarà capitato di preparati nel modo che credevi migliore per una gara e poi, al dunque, non essere in grado di esprimerti come avresti voluto. A me è successo più volte quando giocavo (sia a calcio, dove ero più bravo, ma mi piaceva meno, che a rugby, dove ero più scarso, ma mi piaceva di più: che sfiga). Probabilmente anche ai ragazzi di Moretti è successo qualcosa di logicamente inspiegabile, ma che nello sport capita assai spesso. Esempi potrei fartene a centinaia, ma credo che potresti trovarli anche tu; a me viene in mente, da tifoso un tempo appassionato di calcio, la sconfitta della Juve nella finale di Coppa Campioni di Atene con l'Amburgo: era la squadra fenomenale dei campioni del mondo dell'82 e di Platini e Boniek e per tutto il torneo aveva giocato meravigliosamente: in quella partita, praticamente, non scese letteralmente in campo . Sono convinto che passata la delusione (per la prestazione non per il risultato) sarai in grado di valutare che quanto accaduto non merita una reazione così assoluta; ricordati, poi, che gli uomini, anche quelli che ti hanno deluso, passano, ma i colori, come il bianconero del Petrarca, restano, e sono lì da un pezzo.

@Yattaran:
Già nel dopopartita le Ombre Nera, pur non nascondendo la delusione, non hanno rinunciato a dimostrare il loro attaccamento: il cartellone con le vostre firme (sono stato tentato di propormi a firmare anch'io, ma ho capito che ero un "estraneo") è un modo giusto per dire: ci avete deluso, ma noi non molliamo. Spero di aver capito bene, almeno.

@Gherahomerlover:
Taci, va là, io speravo in una semi con voi o con il Petrarca per unire l'utile (il rugby) al dilettevole (la compagnia degli amici).
Comunque può darsi, lo dico con molto uso di prudenza, che il 31 a Calvisano ci sia un certo evento. Nel caso improbabile che ci fosse la presenza degli amici sarebbe più che bene accetta e il mio frigo non mancherebbe di certo :wink:
A buon intenditor...
Il pro>12 è un'aberrazione palancaia.
I Permit Players sono la morte del concetto di leale competizione.
Il rugby secondo la FIR: una Nazionale, due squadre e un esercito di sguatteri.

Ilgorgo
Messaggi: 9599
Iscritto il: 21 lug 2005, 0:00

Re: 22^ e ultima della stagione regolare

Messaggio da Ilgorgo » 12 mag 2014, 10:37

La classifica del girone di ritorno. Calvisano si è presa il 96% dei punti disponibili, e il 100% delle vittorie

Immagine

mlancero
Messaggi: 568
Iscritto il: 27 nov 2006, 10:16
Località: Padova, ma veneziano purosangue

Re: 22^ e ultima della stagione regolare

Messaggio da mlancero » 12 mag 2014, 12:04

Yattaran ha scritto:
Tallonatore80 ha scritto: L'unica cosa che mi sento di dire è che ora magari hanno bisogno di sostegno.
Capisco la delusione ma non credo che l'abbandono sia una cosa che gli faccia bene.
un momento, che su questo sono rognoso:
dopo il derby perso 39-0 noi c'eravamo al terzo tempo, e siamo stati là a tirarli su uno per uno. Abbiamo anche lanciato una sorta di "campagna", mostrando tutto il nostro sostegno nei momenti più difficili. Prato, Calvisano, Mogliano... i tifosi c'erano.
ieri gli abbiamo consegnato un pannello di plexiglass con dedica e firma di tutti i tifosi presenti in trasferta, preparato prima per dire "noi ci siamo".
QUINDI: no. Mi spiace, diteci TUTTO, ma non che li abbiamo lasciati soli o che non gli siamo stati vicini. Non è mai successo UNA SOLA VOLTA che abbiano perso e non abbiano trovato lo stesso qualcuno di noi, o tutti, ad aspettarli anche solo per dirgli: "non importa, andiamo avanti".

Su quanto detto da FG: lo ammetto, io mi aspettavo una squadra che avrebbe giocato alla morte.
Era una partita da giocare come se non ci fosse un domani: o facevi il risultato o niente. Onestamente io questa "vis pugnandi" non l'ho vista.
Qualcuno sì, altri no.
fuori i nomi, secondo me è l'ora
Life is same as a ponaro's ladder : short and shitfull (W.Shakespeare)
Capii che la vita sarebbe stata dura quando, il mio compagno di banco alle elementari, tale Immanuel (di origine tedesca), mi disse scartando un ovetto Kinder: La filosofia è la palingenetica obliterazione dell'io cosciente, che si infutura nell'archetipo prototipo dell'antropomorfismo universale.

ForrestGump
Messaggi: 2714
Iscritto il: 3 gen 2008, 13:32
Località: Oriago (VE)

Re: 22^ e ultima della stagione regolare

Messaggio da ForrestGump » 12 mag 2014, 13:41

jpr williams ha scritto:...
@Forrest:
...Tu sei uno sportivo e un atleta (io lo sono stato tanto tempo e tanti chili fa :cry: ): chissà quante volte ti sarà capitato di preparati nel modo che credevi migliore per una gara e poi, al dunque, non essere in grado di esprimerti come avresti voluto...ricordati, poi, che gli uomini, anche quelli che ti hanno deluso, passano, ma i colori, come il bianconero del Petrarca, restano, e sono lì da un pezzo...
Se dovessi contare i miei fallimenti sportivi, dovrei prendermi 2 settimane di ferie...ma per contare le volte in cui ho gettato la spugna senza provarci fino in fondo faccio molto prima: una, alla maratona di Venezia del '96. E mi sta sullo stomaco, tanto che anche ad oggi, ogni volta che mi viene voglia di mollare, penso a quanto mi pesa ancora adesso quell'abbandono.
Per quanto riguarda il Petrarca, non è la prima volta che entrano in campo con quest'atteggiamento "da infradito", che per il terzo anno consecutivo gli è costato i playoff. Onestamente mi sono rotto le scatole, e sto solo dicendo che posso investire meglio il mio tempo senza mettere in discussione la passione per il Petrarca...e tantomeno le amicizie nate sugli spalti!
"O vinco o imparo!, disse Nelson Mandela. "Allora qui abbiamo tutti la laurea" rispose il tifoso Pet...

Prima regola veneta del lavoro di squadra: "Co parlo no i scolta, co i scolta no i capisse, co i capisse i se desmentega"

Avatar utente
jpr williams
Messaggi: 19835
Iscritto il: 26 mar 2012, 11:58
Località: Gottolengo (BS)
Contatta:

Re: 22^ e ultima della stagione regolare

Messaggio da jpr williams » 12 mag 2014, 13:59

Chi ti dice che i ragazzi del Petrarca non si sentano come te dopo Venezia 96, e loro stessi non sappiano darsene una spiegazione?
Mi sembra di capire che nemmeno tu, a parte l'incazzatura, ti sia spiegato quel tuo fallimento.
Conto di rivederti motivatissimo alla ripresa della regular a tifare per il Petrarca, con lo stesso spirito con cui, immagino, avrai affrontato la prima gara successiva a Venezia 96...e scommetto che anche i ragazzi abulici che abbiamo visto in campo sabato, dentro di se, pensano la stessa cosa. Da sportivo non solo lo credo, ma LO SO, e LO SAI anche tu.
Il pro>12 è un'aberrazione palancaia.
I Permit Players sono la morte del concetto di leale competizione.
Il rugby secondo la FIR: una Nazionale, due squadre e un esercito di sguatteri.

GraceT
Messaggi: 84
Iscritto il: 30 dic 2009, 17:26

Re: 22^ e ultima della stagione regolare

Messaggio da GraceT » 12 mag 2014, 15:53

Conoscendo da un po' di tempo FG mi sento di rincuorare JPR:
'can che abbaia non morde'
è solo che ha qualche problemino, oltre che con l'inappetenza :rotfl: , pure con i colori... no, non nel senso che è daltonico: lui il rosso lo vede eccome... azz se lo vede.. e non mi riferisco nemmeno al fatto che per lui il salmone è un pesce, il lilla è un fiore e lo champagne è un vino (e neanche tanto buono.. :roll: .).
Diciamo che è 'monotono': una cosa per lui di solito è bianca o nera e le varie sfumature intermedie gli sfuggono.
Poi, quando il Petrarca annualmente scende in campo una partita in “modalità infradito”, come da sempre ci ha abituato, comincia la litania del chilometraggio.
In realtà a Treviso ci si andò una volta, per tutt'altri motivi e rigorosamente quando il Petrarca non giocava in zona... e ci divertimmo pure, ma non si fece mai il bis.
Ed ogni anno si va al Geremia... non può fare altrimenti.

ElBono
Messaggi: 2233
Iscritto il: 6 giu 2008, 11:59

Re: 22^ e ultima della stagione regolare

Messaggio da ElBono » 12 mag 2014, 16:44

Arrivo anch'io col mio commento integrale.

Innanzitutto, ormai è chiaro, è destino: io e la mia famiglia adottiva non ci incontreremo mai. Ma possibile che, nemmeno per sbaglio, ci si incrocia? Possibile che, tra tutte le persone che vedo, non mi venga mai il dubbio "quello potrebbe essere JPR?". Sabato, oltretutto, ho lasciato il telefono a casa, quindi nemmeno quello potrebbe aiutare. Aggiungiamoci che ne ho presa una di quelle secche secche, come non mi capitava da tempo a una partita di rugby, in cui, sia chiaro, non mi tiro mai indietro, ma sabato ho davvero superato il limite! Sia io che il mio compare oltretutto. sarà l'atmosfera leggera con cui si andava a vedere una partita, sarà la consapevolezza che qullo scorso era l'ultimo week end di relax dopo i due, o tre, week end di tensione, sta di fatto che ce la siamo goduta, due anime abbandonate al loro destino (e alla loro birra, e ai loro amari) al sole della tribuna scoperta.

E il terzo tempo, è stato ancora più lungo del solito. Momenti esilaranti con parecchi giocatori, si percepiva anche tra di loro l'atmosfera di rilassatezza, ma come nominavo Viadana, cambiavano subito espressione, tipo "sabato non si scherza". C'è un commento, da parte di un giocatore che mi ha chiesto di rimanere anonimo (non è vero, ma fa figo dirlo!!), che mi è piaciuto più di tutti. Il senso era più o meno questo: "una semifinale playoff non l'avremmo mai e poi mai presa sottogamba, contro chiunque giocassimo, ma mettendo per assurdo che contro Padova avremmo rischiato, dopo la partita di oggi, di non dare il 110%, con Viadana stai sicuro che questo non può succedere, nemmeno se fosse ultima in classifica, nemmeno se dovesse schierare l'under 20, Viadana è Viadana. Quindi, è l'accoppiamento migliore che potessimo sperare." A me, invece, fa ben sperare questo commento, e non aggiungo altro. Sicuramente sabato sarò a Viadana a tirar fuori la voce che non ho usato sabato scorso.

Nell'intermezzo, la partita: speravo di trovare Padova in semifinale, senza tanti giri di parole. Ma non volevo perdere, mai e poi mai. Alla fine ho fatto il tifo per la mia squadra, soprattutto dopo aver visto con piacere che le palle ce le hanno messe, eccome. Certo, i limiti tecnici della formazione rimaneggiata si sono visti, soprattutto nelle touche (Ferraro in panca, Sdrillo, Cavalieri e Steyn in ferie - oddio, Cavalieri ferie fino a un certo punto, era a bordocampo proprio sotto di me, con il wakie-talkie, a parlare fitto fitto a ogni touche, vero leader, niente da dire). Comunque l'importante è che chi è sceso in campo l'ha fatto con la grinta e con la voglia di vincere necessari, pur con un po' di attenzione in più ai contatti rischiosi (DeJager esempio lampante, non ha preso rischi inutili). E nel frattempo, mentre io controllavo il risultato della partita di Mogliano, facendo calcoli e calcolini, ma se troviamo, ma se non troviamo, pensavo che i ragazzi in campo di calcoli non ne facevano, volevano vincere, e alla fine hanno vinto, pur senza strafare. Purtroppo, gli infortuni, anche stando attenti, capitano lo stesso: davvero incredibile l'infortunio di Mbandà, proprio sotto i miei occhi: il ragazzo riceve palla totalmente solo, allunga la gamba sinistra per mettere un piede sul fallo laterale, e qualcosa si rompe. Sembrava il classico strappo muscolare, invece si tiene il ginocchio, ha le mani in faccia e non si regge in piedi. Temo un lungo stop per lui. Augurissimi Max.

Alla fine, lo ammetto, ho sperato che il calcio entrasse. Però, obiettivamente, Padova non si è meritata i playoff. Non dopo la partita di ieri. Capisco perfettamente la delusione di Forrest e degli altri, i neri dovevano venire in campo e sbranare i nostri, avevano il vantaggio di poter giocare fregandosene dei risultati degli altri campi, e non è un vantaggio da poco, dovevano venire per vincere, e basta. Non perchè Calvisano schierava le riserve, non perchè noi eravamo appagati e loro no. Semplicemente perchè avevano la possibilità di vincere, la vittoria non era un'impresa titanica, era tranquillamente alla loro portata. Invece, sembrava che fossero loro che avessero già vinto la regolar season. Allibito, davvero, salvo giusto un paio di nomi (Jordaan, che comunque è un po' troppo innamorato della palla) e Middleton. Il resto, pasticcione, svogliato e, purtroppo, senza grinta. Alla fine, mi è dispiaciuto per i tifosi, mi è dispiaciuto per i tifosi, mi è dispiaciuto per i giocatori, soprattutto per Marcato, al quale ho fatto l'in bocca al lupo per l'anno prossimo ma che ho trovato davvero sconsolato (sicuramemnte più della semifinale di ritorno dello scorso anno), ma alla fine, non ho potuto far altro che dire "giusto così. questa squadra non doveva fare i playoff".

Complimenti davvero a Viadana, ho rivisto il pezzo di partita trasmessa (RAI, non deludi mai! - citazione necessaria), e ho visto che hanno giocato con la grinta e con la voglia di vincere, cosa che invece non ha fatto mogliano, che è sembrata un po' sottoritmo, ma comunque in controllo, e in effetti i playoff non sono mai stati a rischio per loro. Come ho già detto, prevedo due semifinali belle e combattutte, e se il clima aiutarà, anche spettacolari! Nei limiti del possibile, ovviamente...

Infine, piccolo sassolino dalla scarpa: ma com'è che sabato abbiamo dominato in mischia anche senza Costanzo che muove le spalle e senza Lovotti che spinge storto?? E non vale rispondere che non era un banco di prova valido visto chi avevamo di fronte! (Non mi piace accanirmi contro un giocatore particolare, a maggior ragione se avversario, ma mamma mia quanto è scarso, povero ragazzo...)

Bloccato

Torna a “Stagione 2013/2014”