CHE LIBRI LEGGETE?

Per discutere di qualsiasi cosa che NON riguardi il Rugby...
Garry
Messaggi: 7147
Iscritto il: 2 lug 2018, 21:31

Re: CHE LIBRI LEGGETE?

Messaggio da Garry » 10 lug 2019, 22:32

Uomoz ha scritto:
Sono un appassionato di storia...
Allora ti segnalo (se non lo hai già letto) quello che sto leggendo io adesso: “Come cavalli che dormono in piedi” di Paolo Rumiz.
Una pagina di storia del nostro Paese che è stata per decenni cancellata ed è tuttora misconosciuta. Quella dei trentini e dei triestini che combatterono “dall’altra parte”
MEMENTO: Apologo di Menenio Agrippa

zappatalpa
Messaggi: 6569
Iscritto il: 21 set 2015, 20:02

Re: CHE LIBRI LEGGETE?

Messaggio da zappatalpa » 11 lug 2019, 15:19

Garry ha scritto: Allora ti segnalo (se non lo hai già letto) quello che sto leggendo io adesso: “Come cavalli che dormono in piedi” di Paolo Rumiz.
Una pagina di storia del nostro Paese che è stata per decenni cancellata ed è tuttora misconosciuta. Quella dei trentini e dei triestini che combatterono “dall’altra parte”
Rumiz mi piace parecchio, é un autentico esploratore. Anche se l'accostamento trentini e triestini non mi convince. E periodi troppo diversi. Trovo sottovalutata la storia Giuliana-Istriana e sopravalutata quella dei Trentini, che in un certo senso sono tornati "a casa". Trento che ha dato un contributo in termini di politici e personalitá di spessore all'Italia, questo anche per l'alto livello della scolarizzazione asburgica rispetto a quella italiana (che tutt'ora arranca)

Uomoz
Messaggi: 45
Iscritto il: 1 mag 2019, 11:36

Re: CHE LIBRI LEGGETE?

Messaggio da Uomoz » 12 lug 2019, 18:29

Garry ha scritto:
Uomoz ha scritto:
Sono un appassionato di storia...
Allora ti segnalo (se non lo hai già letto) quello che sto leggendo io adesso: “Come cavalli che dormono in piedi” di Paolo Rumiz.
Una pagina di storia del nostro Paese che è stata per decenni cancellata ed è tuttora misconosciuta. Quella dei trentini e dei triestini che combatterono “dall’altra parte”
Argomento interessante. Grazie per il consiglio, potrebbe essere il mio prossimo acquisto

Garry
Messaggi: 7147
Iscritto il: 2 lug 2018, 21:31

Re: CHE LIBRI LEGGETE?

Messaggio da Garry » 18 lug 2019, 17:23

Immagino che lanciare una domanda qui, uno dei thread meno frequentati, sia un po’ velleitario, però ci provo ugualmente.

Di Camilleri possiedo solo quel libro sugli animali uscito non molto tempo fa. Un libro anomalo, quindi.
Sono uno dei pochi italiani a non aver letto libri dello scrittore siciliano, allora chiedo, per favore: se uno volesse leggere un libro di Camilleri, uno soltanto, quale libro consigliereste?
MEMENTO: Apologo di Menenio Agrippa

ruttobandito
Messaggi: 1100
Iscritto il: 20 nov 2018, 11:01

Re: CHE LIBRI LEGGETE?

Messaggio da ruttobandito » 18 lug 2019, 17:41

Uno qualunque. :wink:
MANI DI MINCHIA!!!
Lo stupido è più pericoloso del bandito. (Carlo M. Cipolla)

m.map
Messaggi: 1113
Iscritto il: 22 ago 2006, 13:09

Re: CHE LIBRI LEGGETE?

Messaggio da m.map » 19 lug 2019, 9:45

Garry ha scritto:Immagino che lanciare una domanda qui, uno dei thread meno frequentati, sia un po’ velleitario, però ci provo ugualmente.

Di Camilleri possiedo solo quel libro sugli animali uscito non molto tempo fa. Un libro anomalo, quindi.
Sono uno dei pochi italiani a non aver letto libri dello scrittore siciliano, allora chiedo, per favore: se uno volesse leggere un libro di Camilleri, uno soltanto, quale libro consigliereste?
tutti

Avatar utente
giobart
Messaggi: 1460
Iscritto il: 18 mag 2004, 0:00
Località: Jesi

Re: CHE LIBRI LEGGETE?

Messaggio da giobart » 23 lug 2019, 14:23

Garry ha scritto:Immagino che lanciare una domanda qui, uno dei thread meno frequentati, sia un po’ velleitario, però ci provo ugualmente.

Di Camilleri possiedo solo quel libro sugli animali uscito non molto tempo fa. Un libro anomalo, quindi.
Sono uno dei pochi italiani a non aver letto libri dello scrittore siciliano, allora chiedo, per favore: se uno volesse leggere un libro di Camilleri, uno soltanto, quale libro consigliereste?
Non lo so, io ho provato a leggerne uno e per me resta illeggibile.
La disumanità è il male più grande dell'Umanità!

Garry
Messaggi: 7147
Iscritto il: 2 lug 2018, 21:31

Re: CHE LIBRI LEGGETE?

Messaggio da Garry » 23 lug 2019, 14:25

giobart ha scritto:
Garry ha scritto:Immagino che lanciare una domanda qui, uno dei thread meno frequentati, sia un po’ velleitario, però ci provo ugualmente.

Di Camilleri possiedo solo quel libro sugli animali uscito non molto tempo fa. Un libro anomalo, quindi.
Sono uno dei pochi italiani a non aver letto libri dello scrittore siciliano, allora chiedo, per favore: se uno volesse leggere un libro di Camilleri, uno soltanto, quale libro consigliereste?
Non lo so, io ho provato a leggerne uno e per me resta illeggibile.
Questo era il mio timore, ma forse solo per quelli di Montalbano. Basta, Ci devo provare
MEMENTO: Apologo di Menenio Agrippa

m.map
Messaggi: 1113
Iscritto il: 22 ago 2006, 13:09

Re: CHE LIBRI LEGGETE?

Messaggio da m.map » 15 set 2019, 16:26

NIENTE TESTE DI CAZZ0, di James Kerr, ed. Mondadori, 19 €
sottotitolo: Lezioni di vita e di leadership dagli All Blacks

Man of the moment
Messaggi: 1059
Iscritto il: 19 feb 2018, 18:01

Re: CHE LIBRI LEGGETE?

Messaggio da Man of the moment » 15 set 2019, 20:08

m.map ha scritto:
15 set 2019, 16:26
NIENTE TESTE DI CAZZ0, di James Kerr, ed. Mondadori, 19 €
sottotitolo: Lezioni di vita e di leadership dagli All Blacks
Com'è, bello?

m.map
Messaggi: 1113
Iscritto il: 22 ago 2006, 13:09

Re: CHE LIBRI LEGGETE?

Messaggio da m.map » 15 set 2019, 21:11

Man of the moment ha scritto:
15 set 2019, 20:08
m.map ha scritto:
15 set 2019, 16:26
NIENTE TESTE DI CAZZ0, di James Kerr, ed. Mondadori, 19 €
sottotitolo: Lezioni di vita e di leadership dagli All Blacks
Com'è, bello?
https://orcherecco.blogspot.com

Garry
Messaggi: 7147
Iscritto il: 2 lug 2018, 21:31

Re: CHE LIBRI LEGGETE?

Messaggio da Garry » 26 ott 2019, 14:14

E' iniziato l'anno di Rodari. Il 2020 sarà il centenario della nascita, ma le manifestazioni e le iniziative saranno distribuite lungo tutto quest'anno.

Che grande persona, pedagogo, scrittore e, per quanto mi riguarda, inarrivabile modello!
MEMENTO: Apologo di Menenio Agrippa

Ilgorgo
Messaggi: 9601
Iscritto il: 21 lug 2005, 0:00

Re: CHE LIBRI LEGGETE?

Messaggio da Ilgorgo » 18 nov 2019, 12:33

Immagine

Sto leggendo questi due. La raccolta completa di Don Camillo (3500 pagine!) e l'ultimo libro di Sandro Veronesi.
Don Camillo è molto grazioso, a volte fa proprio ridere; temo però che pian piano diverrà ripetitivo, sono brevi racconti quattro pagine circa, l'impianto più o meno è sempre lo stesso (Don Camillo e Peppone che litigano sui principi ma che di nascosto si stimano e aiutano e sulle cose che contano la pensano allo stesso modo) e quindi ho paura che con il passare delle pagine la raccolta finirà per divenire un po' stucchevole (come è accaduto almeno in parte ai film).
Il filo dei racconti per ora è pari pari a quello dei primi due film; cioè, nei film hanno ripreso gli episodi e i dialoghi dei libri, omettendo solo quelli un po' meno riusciti.

Don Camillo: "io riempio di fieno la mangiatoia di destra, voi occupatevi di quella di sinistra".
"Neanche se mi scannate!", urlò Peppone prendendo una balla di fieno e portandola alla mangiatoia di sinistra :P

Il libro di Veronesi per ora non mi sembra all'altezza della scrittura profonda e intelligente di "Caos calmo", ma sono ancora indietro, tutti parlano molto bene di questo libro e quindi spero che finisca per entusiasmare anche me

VANZANDT
Messaggi: 3135
Iscritto il: 17 feb 2010, 16:41

Re: CHE LIBRI LEGGETE?

Messaggio da VANZANDT » 19 nov 2019, 21:07

Henri Laborit "Elogio della fuga" ... biologo .... enorme

Ilgorgo
Messaggi: 9601
Iscritto il: 21 lug 2005, 0:00

Re: CHE LIBRI LEGGETE?

Messaggio da Ilgorgo » 23 nov 2019, 15:26

Comunque volevo dire che man mano che si procede nella lettura della monumentale raccolta dei racconti di Don Camillo si inizia a capire meglio perché, nel reggiano, la notizia della realizzazione del film suscitò proteste e opposizione da parte dei partiti di sinistra. I primi racconti sono poetici ed ecumenici e anche se a spuntarla la maggior parte delle volte è Don Camillo l'aria che regna è quella dei film: pacifica e quasi fiabesca. Poi però il tono si fa lentamente più cupo e maligno, man mano che ci si avvicina alle elezioni del '49. I comunisti del paese diventano ottusi esecutori di ordini e quelli di città spietati robot. In un racconto Don Camillo distribuisce pacchi dono ai poveri ma i comunisti si mettono dietro a un albero a segnare di nascosto i nomi di tutti quelli che vanno a ricevere il pacco e così i poveri di sinistra sono costretti a rimanersene lontani, con la fame che li mangia; di notte uno dei comunisti più fedeli, disoccupato e con un figlio magro magro per la fame, si reca di nascosto da Don Camillo per avere un pacco, ma viene riconosciuto da lontano. Il disoccupato porta a casa il pacco e lo apre davanti agli occhi del figlio che non aveva mai visto così tanta roba da mangiare e non era mai stato così felice, ma quando la pasta sta per essere messa in tavola dalla madre e il bimbo già sogna anche la marmellata promessagli entra spalancando la porta il segretario provinciale del PCI arrivato dalla città, con Peppone e gli altri sgherri locali: raccoglie tutto il cibo prendendo la tovaglia per i quattro lembi, lo getta in un fosso e dà uno schiaffo al padre della famiglia facendogli colare sangue da un labbro, poi se ne va. Mentre la madre si mette le mani davanti agli occhi e il figlio magrolino non riesce neppure a piangere per la disperazione...
Per fortuna il regista dei film ha omesso questi racconti che sembrano scritti da Sallusti o Belpietro.
In un altro racconto Peppone è nella cabina elettorale ma poi inizia a pensare alle foibe, alle fosse di Katyn, a Trento e Trieste, all'oro di Dongo... e disperato finisce per riconsegnare bianca la scheda. Insomma, spesso Guareschi risulta sgradevolmente di parte. Spero che sia solo una parentesi e che i racconti che devo ancora leggere tornino allo stile delle prime pagine

Rispondi

Torna a “Chiamate la Neuro....”