Politica italiana e internazionale da bar

Per discutere di qualsiasi cosa che NON riguardi il Rugby...
zappatalpa
Messaggi: 7342
Iscritto il: 21 set 2015, 20:02

Re: Politica italiana e internazionale da bar

Messaggio da zappatalpa » 18 gen 2020, 9:36

nel duemilaventi in un paese medimente sviluppato:
https://www.facebook.com/16736691862777 ... 597478451/
veramente non so cosa è peggio, la prepotente e arrogante lobby LGBT nei paesi del nord o questi maschi-non-uomini da noi. una via di mezzo non c'è?

Avatar utente
jpr williams
Messaggi: 21959
Iscritto il: 26 mar 2012, 11:58
Località: Gottolengo (BS)
Contatta:

Re: Politica italiana e internazionale da bar

Messaggio da jpr williams » 18 gen 2020, 13:56

Garry ha scritto:
17 gen 2020, 23:35
Il problema è che coloro che dovrebbero essere l'opinione pubblica, in gran parte non sono in grado di comprendere argomenti
di una certa complessità, del resto "l'informazione" si è in gran parte adeguata(al peggio).
Sì, infatti citavo un manuale di giornalismo, ma la realtà è ben diversa, come riportato nel grafico che ho pubblicato credo qui nei giorni scorsi
[/quote]

Il fatto è che siamo mediamente un paese ignorante e disonesto sia guardando agli standard internazionali di capacità di comprensione che a quelli sulla corruzione che vengono pubblicati da Transparency international. Ignoranza e corruzione vanno di pari passo, nel senso che la prima garantisce l'accettazione diffusa della seconda.
In queste condizioni la classe politica non potrebbe essere migliore espressione della società (in)civile.
Non ho mai creduto a quelli che pensano ad una società migliore della classe politica.
Il pro>12 è un'aberrazione palancaia.
I Permit Players sono la morte del concetto di leale competizione.
Il rugby secondo la FIR: una Nazionale, due squadre e un esercito di sguatteri.
Siamo tutti sulla stessa barca, "il bracciante" del megadirettore Marchese Conte Barambani

Ilgorgo
Messaggi: 11018
Iscritto il: 21 lug 2005, 0:00

Re: Politica italiana e internazionale da bar

Messaggio da Ilgorgo » 19 gen 2020, 18:10

Due lincs per prendermela ancora una volta contro due dei miei peggiori nemici: i cinquestelle e i rifiuti di plastica dispersi nell'ambiente
Capisco che gli errori di scrittura commessi dal ministro appaiano in sé poca cosa, non sono certo reati penali; però non è possibile che un ministro scriva in questo modo, non capendo neppure dove si mettano le virgole. Sarebbe difficilmente accettabile anche se lei quelle tesine le avesse scritte senza rileggerle; se invece le ha pure rilette significa semplicemente che non sa scrivere in italiano. Un ministro della scuola che non sa bene l'italiano e che pensa non ci sia nulla di grave nel copiare brani di libri altrui senza citarli deve avere eccezionali qualità di altro tipo (straordinarie capacità organizzative, eccezionale sensibilità nel campo dell'insegnamento a persone svantaggiate, non so...) per meritare quella carica

https://video.corriere.it/cronaca/denun ... 243723a56b

www.repubblica.it/cronaca/2020/01/18/ne ... 246105415/

Luqa-bis
Messaggi: 5534
Iscritto il: 18 mag 2011, 10:17

Re: Politica italiana e internazionale da bar

Messaggio da Luqa-bis » 20 gen 2020, 9:25

@ Garry

Ti rispondo rispetto a tre pagine fa, anche se qualcun altro lo ha già fatto: la problematica occupazionale emersa è che le auto elettriche avrebbero meno bisogni di componentistica e di conseguenza di h/uomo (o se Zappatalpa preferisce h/homo per essere genderlike)

Dibattito salute /ambiente vs lavoro /occupazione - la vera scommessa è riuscire a non contrapporli.
Perché la scelta è facile solo per chi il lavoro non lo perde.


@ Zappatalpa

Nel mentre digrigni i denti sulla lobby scandodeutsch LGBT o sui mammonissimi effeminati d'italia, inframezzando i mugugni con i mugolii sulle foto della Maria Elena da Laterina, mi indichi perché vestiti , capigliatura e modi del candidato PD in Emilia ti fanno l'effetto LGBT?

zappatalpa
Messaggi: 7342
Iscritto il: 21 set 2015, 20:02

Re: Politica italiana e internazionale da bar

Messaggio da zappatalpa » 20 gen 2020, 9:48

Luqa-bis ha scritto:
20 gen 2020, 9:25
perché vestiti , capigliatura e modi del candidato PD in Emilia ti fanno l'effetto LGBT?
perché il cambiamento di look da ciccione-tortellone mezzocalvo bravo uomo-marito ad accattivante fighetta metrosexual che cerca di fare colpo sulle ragazzine/i (gli occhiali!) fa palesemente il verso alla "T" -> non il trans, non in senso sexual ma come trasformare.
comunque ci arriveremo anche al trans in senso sexual, qui in AA la coordinatrice di IV é un ex-uomo

Avatar utente
jpr williams
Messaggi: 21959
Iscritto il: 26 mar 2012, 11:58
Località: Gottolengo (BS)
Contatta:

Re: Politica italiana e internazionale da bar

Messaggio da jpr williams » 20 gen 2020, 11:27

Noi qui in Italia siamo pieni di pruderie e perbenismo, ma all'estero non hanno paura di chiamare le cose col loro nome.
E se uno è un fascista è un fascista e basta.

https://www.open.online/2020/01/17/il-d ... cfRyLBkjno

Sottoscrivo sillaba per sillaba.
Il pro>12 è un'aberrazione palancaia.
I Permit Players sono la morte del concetto di leale competizione.
Il rugby secondo la FIR: una Nazionale, due squadre e un esercito di sguatteri.
Siamo tutti sulla stessa barca, "il bracciante" del megadirettore Marchese Conte Barambani

RigolettoMSC
Messaggi: 1369
Iscritto il: 21 mar 2009, 16:17

Re: Politica italiana e internazionale da bar

Messaggio da RigolettoMSC » 20 gen 2020, 14:20

jpr williams ha scritto:
20 gen 2020, 11:27
...............
https://www.open.online/2020/01/17/il-d ... cfRyLBkjno

Sottoscrivo sillaba per sillaba.
+ 1
Riccardo

Garry
Messaggi: 10746
Iscritto il: 2 lug 2018, 21:31

Re: Politica italiana e internazionale da bar

Messaggio da Garry » 20 gen 2020, 15:27

Sentite l'ultima di Salvini:

"Se c'è antisemitismo in Italia la colpa è dei migranti di fede musulmana"

Mica male, eh?
L'effetto Dunning-Kruger è una distorsione cognitiva a causa della quale individui poco esperti in un campo tendono a sopravvalutare le proprie abilità autovalutandosi, a torto, esperti in quel campo, mentre, per contro, persone davvero competenti tendono a sminuire o sottovalutare la propria reale competenza. Come corollario di questa teoria, spesso gli incompetenti si dimostrano estremamente supponenti.

zappatalpa
Messaggi: 7342
Iscritto il: 21 set 2015, 20:02

Re: Politica italiana e internazionale da bar

Messaggio da zappatalpa » 20 gen 2020, 15:55

Garry ha scritto:
20 gen 2020, 15:27
Sentite l'ultima di Salvini:

"Se c'è antisemitismo in Italia la colpa è dei migranti di fede musulmana"

Mica male, eh?
aspetta, aspetta! cosí fai il gioco di Salvini! da questa discussione, non si esce vincenti, perché nel mondo musulmano l'antisemitismo é 10volte maggiore. Chiunque conosce arabi/palestinesi potrá confermartelo, forse anche qualsiasi francese.
io x es da gggiovanissimo a Bologna mi sono lasciato coinvolgere (1 volta eh!) in una demo di questo segno.. :oops: :oops: :oops:
idem con i diritti delle donne, loro sono peggio
dunque, non si esce da questo confronto dandogli del fascistaantisemita, omophobo ecc ecc come fa stoltamente il nostro per bocca di terzi, no.
vince Salvini. meglio non parlarne.
al massimo dopo :D

Garry
Messaggi: 10746
Iscritto il: 2 lug 2018, 21:31

Re: Politica italiana e internazionale da bar

Messaggio da Garry » 20 gen 2020, 16:32

E' solo una scemenza, come quasi tutte le cose che dice Salvini.
Non ho detto che sia fascista, ma, come ho sentito dire una volta dal filosofo Galimberti "Non è fascista, ma FA il fascista, perché gli fa comodo".

Se qualcuno ha cinque minuti di tempo lo trova qui più o meno al minuto 27'40
L'effetto Dunning-Kruger è una distorsione cognitiva a causa della quale individui poco esperti in un campo tendono a sopravvalutare le proprie abilità autovalutandosi, a torto, esperti in quel campo, mentre, per contro, persone davvero competenti tendono a sminuire o sottovalutare la propria reale competenza. Come corollario di questa teoria, spesso gli incompetenti si dimostrano estremamente supponenti.

Consulente
Messaggi: 1408
Iscritto il: 21 nov 2009, 17:01

Re: Politica italiana e internazionale da bar

Messaggio da Consulente » 20 gen 2020, 18:36

jpr williams ha scritto:
18 gen 2020, 13:56

Il fatto è che siamo mediamente un paese ignorante e disonesto sia guardando agli standard internazionali di capacità di comprensione che a quelli sulla corruzione che vengono pubblicati da Transparency international. Ignoranza e corruzione vanno di pari passo, nel senso che la prima garantisce l'accettazione diffusa della seconda.
L'indice di corruzione di transparency international misura la corruzione percepita. Chiaro che se continuano a ripeterti che tutti i politici sono corrotti la tua percezione ne e' fuorviata. Non mi sembra un gran parametro da citare, se non per sparare un titolo sul giornale.
Altri indici che misurano i processi e i condannati con indicatori normalizzati(non ricordo esattamente dove lo avevo visto, OECD forse) dicono che l'Italia e' appena sopra la media europea.

Quanto alla comprensione, e' colpa della scuola. Oggi si e' diffuso il mito che la scuola debba servire a preparare al lavoro invece che a formare i cittadini (come direbbe la costiutuzione) ed il risultato e' ignoranza dilagante tra i piu' giovani. Mia nipote (18 anni, liceo scientifico), sa un po' di "Techne'" ma quasi niente "Episteme". Estremamente carente dal punto di vista storico e filosofico (e io che ho pure fatto lo scientifico non sono una cima). I figli dei cugini mi odiano perche' gli chiedo sempre cosa studiano e la risposta e' quasi sempre "un tubo" (mia interpretazione della loro risposta)
Ho proprio l'impressione che la riforma della scuola dovrebbe essere tornare indietro, piuttosto che correre in avanti. Certo occorrerebbe comunque un po' piu' di lingue, statistica ed informatica, apriamo agli strumenti moderni, viva Powerpoint, ma quello che si insegna...
E finisco qui, ma potrei continuare.

tonione
Messaggi: 4548
Iscritto il: 2 mar 2005, 0:00
Località: treviso

Re: Politica italiana e internazionale da bar

Messaggio da tonione » 20 gen 2020, 21:13

una considerazione di Rampini, ormai lo invitano un po' dappertutto in tv, si è scrollato di dosso anni di visioni newyorkesi, ha recuperato le sue solide basi classiche e la visione d'insieme, includendo nei suoi discorsi anche alcuni strani parametri che lo hanno allontanata dal pensiero circolare. invecchiando migliora.

"... L' apocalisse, lei scrive, non c' è stata. E tuttavia i commentatori non si rimangiano le sciocchezze che ci rifilano.

Già all' indomani del primo voto, nel 2016, Londra doveva sprofondare nel Mare del Nord, stando agli economisti e a tutti coloro che ne maneggiano le previsioni. A furia di ripeterlo, l' establishment e tanti opinionisti si sono auto-convinti che il Regno Unito era in una crisi spaventosa e che gli elettori si erano accorti dell' errore del 2016.

Tornati alle urne poche settimane fa, quelli non si sono affatto ravveduti. Le élite si consolano da sole: il popolo è rozzo, ignorante, incapace di prendere decisioni lungimiranti. Guarda caso, questo lo pensano anche Putin, Erdogan e Xi Jinping..."

tonione
Messaggi: 4548
Iscritto il: 2 mar 2005, 0:00
Località: treviso

Re: Politica italiana e internazionale da bar

Messaggio da tonione » 20 gen 2020, 21:23

rispetto ad altre culture noi abbiamo l'astratto e l'impersonale. prendiamo l'orientale, dicono: questo albero è della saggezza, questo albero è della vita; noi invece quando diciamo l'albero intendiamo tutti gli alberi della terra, il pensiero astratto. noi diciamo si dice, si pensa, si intende, usiamo l'impersonale; gli inglesi non hanno l'impersonale, devono dire you...perchè se non hanno qualcuno davanti non riescono a pensare*. perchè ne parlo? ne parlo a proposito della cultura dominante che è l'inglese e che in futuro sarà orientale. ne consegue che i programmi scolastici prediligano le impostazioni tecnicistiche- di natura anglosassone- a quelle della cultura umanistica o greca. via via perderemo la capacità di avere un pensiero astratto e di usare le forme impersonali.

tonione
Messaggi: 4548
Iscritto il: 2 mar 2005, 0:00
Località: treviso

Re: Politica italiana e internazionale da bar

Messaggio da tonione » 20 gen 2020, 21:39

mi viene in mente, pour parler, che cosa è la letteratura. la letteratura ti insegna, o ti mostra, o ti raccconta, che cos'è la morte, che cos'è la sofferenza, che cos'è la disperazione, che cos'è la rabbia che cos'è l'odio, che cos'è la felicità, che cos''è la bellezza. quando te non sai cos'è la letteratura è facile che l'angoscia ti assalga. quando stai male innanzitutto sai nominare la tua sofferenza, e già questo è un buon indicatore, e poi, forse, hai una strategia, uno schema per resistere ed uscirne. provate a pensare ad un ragazzino, o ad un ragazzo, con la testa vuota, che non ha questi schemi insegnati dalla letteratura, proverà sofferenza e basta. angoscia totale e basta.

Eschilo diceva: il dolore è un errore della mente. se la tua testa è vuota il dolore è devastante. se hai uno schema di interpretazione lo attutisci.*

tonione
Messaggi: 4548
Iscritto il: 2 mar 2005, 0:00
Località: treviso

Re: Politica italiana e internazionale da bar

Messaggio da tonione » 20 gen 2020, 22:24

esondo. quando hai classi di trenta persone hai già deciso che non puoi educare, al massimo istruisci. sarebbe preferibile invece costruire, fino ai diciotto anni, costruiamo l'uomo! l'uomo, miseria ladra! altrimenti ti ritrovi con delle bestie. alcuni manager sonno delle bestie, non c'è alcun uomo dietro di loro. c'è l'esercizio del potere, anche nel modo più sadico possibile con i sottoposti. oppure hai la bestia che picchia vigliaccamente qualcuno, senza emozioni, senza umanità. quindi fino hai diciotto anni, dal liceo al tecnico, a qualsiasi scuola, formiamo l'uomo.

Rispondi

Torna a “Chiamate la Neuro....”