danni cerebrali, demenza, cte nel rugby

Discussioni sulla FIR e sulle Nazionali, maggiore e giovanili

Moderatore: Emy77

crouchbindset
Messaggi: 1287
Iscritto il: 4 apr 2022, 15:14

Re: danni cerebrali, demenza, cte nel rugby

Messaggio da crouchbindset » 3 ago 2022, 14:24

Se in questo punto di passaggio serve essere drastici per far capire il messaggio ben venga, se poi la metalitá cambierá anche a livello pro allora potremo rivedere le cose.

SilverShadow
Messaggi: 4849
Iscritto il: 1 nov 2020, 10:41
Località: In quella parte della terra prava Italica, che siede intra Rialto e le fontane di Brenta e Piava

Re: danni cerebrali, demenza, cte nel rugby

Messaggio da SilverShadow » 12 ago 2022, 12:19

Alan Gilpin, ceo di World Rugby, interviene sull'azione legale degli ex giocatori e in generale sul tema

https://www.telegraph.co.uk/rugby-union ... 60251700-1

SilverShadow
Messaggi: 4849
Iscritto il: 1 nov 2020, 10:41
Località: In quella parte della terra prava Italica, che siede intra Rialto e le fontane di Brenta e Piava

Re: danni cerebrali, demenza, cte nel rugby

Messaggio da SilverShadow » 22 ago 2022, 10:01

Il MidOl riporta che in Argentina verrà condotto uno studio a lungo termine sulle lesioni neurologiche legate al rugby. Coinvolti 140 ex giocatori tra i 35 e i 75 anni che hanno giocato almeno cinque anni. Verranno sottoposti a diversi esami con cadenza periodica di 2 anni.

Questo è l'articolo in cui veniva annunciata l'iniziativa, a marzo:
https://www.fleni.org.ar/novedades/flen ... -de-rugby/

Ilgorgo
Messaggi: 15738
Iscritto il: 21 lug 2005, 0:00

Re: danni cerebrali, demenza, cte nel rugby

Messaggio da Ilgorgo » 22 ago 2022, 12:48

Assomiglia un po', seppur modalità più precise e significative, a quel che avevo suggerito io e che mi pare tuttora valido come proposta: una specie di censimento dello stato degli ex rugbisti su base volontaria, condotto magari attraverso i club, con domande come: in quale periodo ha giocato? In quali categorie? In quale ruolo o ruoli? Quanti minuti giocava usualmente per partita? Ha subìto infortuni di media o grave entità durante la carriera? Ha riscontrato in seguito problemi come carenza di memoria o carenza di lucidità?
Secondo me ne potrebbe uscirne una raccolta dati già significativa, anche se certamente un progetto come quello argentino ha maggior rigore scientifico.
Magari un medico direbbe che la mia proposta non ha senso e che certe raccolte dati hanno validità solo se condotte con rigore e metodo, però, insomma, nel dubbio continuo a pensare che la Fir potrebbe avviare una ricerca esplorativa come questa, per saperne un po' di più su questo problema

RigolettoMSC
Messaggi: 4114
Iscritto il: 21 mar 2009, 16:17

Re: danni cerebrali, demenza, cte nel rugby

Messaggio da RigolettoMSC » 22 ago 2022, 14:25

E come la mettiamo se alla domanda: "Ha riscontrato in seguito problemi come carenza di memoria?" uno rispondesse: "Non me lo ricordo"?
Riccardo

Garry
Messaggi: 24963
Iscritto il: 2 lug 2018, 21:31

Re: danni cerebrali, demenza, cte nel rugby

Messaggio da Garry » 22 ago 2022, 14:39

RigolettoMSC ha scritto:
22 ago 2022, 14:25
E come la mettiamo se alla domanda: "Ha riscontrato in seguito problemi come carenza di memoria?" uno rispondesse: "Non me lo ricordo"?
E se l'ex atleta chiede al medico "Perché mi fa questa domanda?" e quello risponde "Non me lo ricordo"?
Be imperfectly vegan
Be imperfectly zero waste
Be imperfectly plastic free
Be imperfectly sustainable
Because small conscious changes are better than none at all
(Amber Allen)

Ilgorgo
Messaggi: 15738
Iscritto il: 21 lug 2005, 0:00

Re: danni cerebrali, demenza, cte nel rugby

Messaggio da Ilgorgo » 22 ago 2022, 16:45

RigolettoMSC ha scritto:
22 ago 2022, 14:25
E come la mettiamo se alla domanda: "Ha riscontrato in seguito problemi come carenza di memoria?" uno rispondesse: "Non me lo ricordo"?
:P :P

RigolettoMSC
Messaggi: 4114
Iscritto il: 21 mar 2009, 16:17

Re: danni cerebrali, demenza, cte nel rugby

Messaggio da RigolettoMSC » 22 ago 2022, 18:03

E' un bel casino... :D
Riccardo

crouchbindset
Messaggi: 1287
Iscritto il: 4 apr 2022, 15:14

Re: danni cerebrali, demenza, cte nel rugby

Messaggio da crouchbindset » 30 set 2022, 9:11

https://www.the42.ie/irish-rugby-player ... 2-Sep2022/

Iniziano le cause degli ex giocatori, penso nelle prossime settimane dovrebbe iniziare anche quella in Inghilterra con ben piú di 3 giocatori

crouchbindset
Messaggi: 1287
Iscritto il: 4 apr 2022, 15:14

Re: danni cerebrali, demenza, cte nel rugby

Messaggio da crouchbindset » 5 ott 2022, 13:52

https://www.1news.co.nz/2022/10/05/new- ... y-players/

Un po' piú espanso qua come articolo:

https://www.independent.ie/sport/rugby/ ... 41949.html

Il neurologo poi sottolinea una cosa che jpr hai piú volte detto: ""The modern game from 1995 onwards has seen that that head injury exposure go up and up and up as far as I'm concerned."

Comunque sia studi preoccupanti, che dovrebbero far riflettere chi gestisce il rugby.

Avatar utente
Mac_Bob
Messaggi: 28
Iscritto il: 30 set 2022, 9:13
Località: FIRENZE

Re: danni cerebrali, demenza, cte nel rugby

Messaggio da Mac_Bob » 7 ott 2022, 9:12

Riporto il link con rammarico per la testimonianza contenuta.

https://www.onrugby.it/2022/10/07/steve ... o-a-rugby/
Il dolore è inevitabile, la sofferenza è facoltativa.-Skea. :lol:

crouchbindset
Messaggi: 1287
Iscritto il: 4 apr 2022, 15:14

Re: danni cerebrali, demenza, cte nel rugby

Messaggio da crouchbindset » 2 nov 2022, 9:25

NZRU che proverá alcune regole sul placcaggio per la sicurezza, primo placcatore deve essere sotto la linea dello sterno, il secondo potrá agire secondo le regole odierne per paura che due placcatori bassi possano rappresentare pericolo in altra maniera. Esperimento interessante.

https://www.stuff.co.nz/sport/rugby/130 ... t-xv-rugby

Ilgorgo
Messaggi: 15738
Iscritto il: 21 lug 2005, 0:00

Re: danni cerebrali, demenza, cte nel rugby

Messaggio da Ilgorgo » 4 nov 2022, 10:46

Un articolo di qualche giorno fa nel quale mi sono imbattuto per caso, sulle probabilità dei vari rischi di infortunio nel rugby

https://www.gazzetta.it/salute/30-10-20 ... chio.shtml

speartakle
Messaggi: 7543
Iscritto il: 11 giu 2012, 0:14

Re: danni cerebrali, demenza, cte nel rugby

Messaggio da speartakle » 16 nov 2022, 12:02

Non so se è basato su studi già passati qui, metto anche le mani avanti sulla fonte, non la conosco bene e non so se ci si può fidare del riassunto fatto però:
Durante il periodo di follow-up, 47 (11,4%) ex giocatori internazionali di rugby e 67 (5,4%) del gruppo di confronto della popolazione generale abbinato hanno avuto una diagnosi di malattia neurodegenerativa.
Ma quello che ha particolarmente colpito i ricercatori è stato l'aumento della malattia dei motoneuroni (Mnd) e sclerosi laterale amiotrofica. Per questo sottotipo di malattie il rischio rispetto alla popolazione generale era di 15,17 volte maggiore, statisticamente molto più elevata rispetto ai rischi di demenza e Parkinson (2,17 e 3,04 volte più alta rispettivamente tra gli ex-giocatori).
L'ufficiale medico capo del World Rugby, la dott.ssa Éanna Falvey, ha affermato di aver accolto favorevolmente i risultati dello studio e che la federazione si impegna per una "conversazione costante e aperta su quali modifiche al gioco potrebbero essere appropriate".
Falvey ha, inoltre, dichiarato: "World Rugby non si fermerà mai sul benessere dei giocatori. Ad oggi, abbiamo investito oltre 10 milioni di euro in studi su questo campo, compreso il più grande studio sugli impatti sulla testa nello sport di comunità in qualsiasi parte del mondo e uno studio sugli esiti sanitari per oltre 3.000 giocatori di rugby in pensione, entrambi realizzati in collaborazione con il New Zealand Rugby".
http://www.doctor33.it/focus/malattie-d ... CLSmpPqY-g

SilverShadow
Messaggi: 4849
Iscritto il: 1 nov 2020, 10:41
Località: In quella parte della terra prava Italica, che siede intra Rialto e le fontane di Brenta e Piava

Re: danni cerebrali, demenza, cte nel rugby

Messaggio da SilverShadow » 22 nov 2022, 22:55

Prima causa anche in Francia, contro FFR e LNR

https://www.lequipe.fr/Rugby/Actualites ... nr/1366222

Rispondi

Torna a “La Federazione e la Nazionale”