Il nuovo allenatore della nazionale

Discussioni sulla FIR e sulle Nazionali, maggiore e giovanili

Moderatore: Emy77

pilonepoltrone
Messaggi: 305
Iscritto il: 10 mar 2018, 13:10
Località: Un po' qua, un po' là

Re: Il nuovo allenatore della nazionale

Messaggio da pilonepoltrone » 30 nov 2019, 11:33

RigolettoMSC ha scritto:
29 nov 2019, 12:49
Leinsterugby ha scritto:
29 nov 2019, 10:06
https://www.englandrugby.com/news/artic ... ance-rugby

..............
Sono veramente contento per Conor O'Shea. Ora c'è da capire se abbiamo sbagliato noi a farlo andar via o gli inglesi a prenderlo.
Io un'idea ce l'ho e come spesso capita non è la più lusinghiera per i colori nostrani...
per quel che conta, mi associo

pilonepoltrone
Messaggi: 305
Iscritto il: 10 mar 2018, 13:10
Località: Un po' qua, un po' là

Re: Il nuovo allenatore della nazionale

Messaggio da pilonepoltrone » 30 nov 2019, 11:42

metabolik ha scritto:
30 nov 2019, 0:23
La C rientra nella A e la D rientra nella B.
Anche questo fatto, che la tesi A può generare la C1 la C2 fino alla Zeta , la rende debbbbole.
Qualsiasi offerta della FIR sarebbe stata inutile, COS voleva andarsene.
è un professionista: per un professionista contano soldi, tipo di posizione, opportunità di sviluppo di carriera. se la FIR gli avesse dato A TEMPO DEBITO la possibilità di essere veramente il DOR ed alri 4 anni per completare il percorso intrapreso secondo me restava, senza neanche andare troppo in tasca. in fondo la posizione che ha accettato in GB è molto simile, e chi avrebbe rifiutato un'offerta simile, se non legato da un accordo precedente?
BTW, un'offerta simile fatta da una federazione simile per me fa giustizia di qualsiasi chiacchiera sulla bontà del lavoro svolto in Italia...

RigolettoMSC
Messaggi: 1205
Iscritto il: 21 mar 2009, 16:17

Re: Il nuovo allenatore della nazionale

Messaggio da RigolettoMSC » 30 nov 2019, 11:53

pilonepoltrone ha scritto:
30 nov 2019, 11:42
..........
se la FIR gli avesse dato A TEMPO DEBITO la possibilità di essere veramente il DOR ed alri 4 anni per completare il percorso intrapreso secondo me restava
..........
Penso anch'io che sia un'ipotesi più che realistica.
pilonepoltrone ha scritto:
30 nov 2019, 11:42
..........
BTW, un'offerta simile fatta da una federazione simile per me fa giustizia di qualsiasi chiacchiera sulla bontà del lavoro svolto in Italia...
Con buona pace di Old :D ... come poteva CO'S rifiutare un'offerta del genere? Ragazzi, saranno anche antipatici e tutto quello che volete, ma il Rugby da quelle parti ha fior giocatori, strutture, soldi, il che si traduce in opportunità enormi per un professionista capace. Se l'alternativa è fare semplicemente l'allenatore della Nazionale italiana, con le prospettive che tutti abbiamo (purtroppo) ben presenti, ditemi voi se uno sano di mente avrebbe potuto fare una scelta diversa.
Riccardo

Mr Ian
Messaggi: 4388
Iscritto il: 2 feb 2012, 16:20

Re: Il nuovo allenatore della nazionale

Messaggio da Mr Ian » 30 nov 2019, 12:37

È stata la vendetta della federazione inglese contro gavazzone che l anno scorso provava a convincere Jones a venire in Italia e lasciare gli incompetenti inglesi...in fondo si sa, tutti temono il nostro prode stratega

pilonepoltrone
Messaggi: 305
Iscritto il: 10 mar 2018, 13:10
Località: Un po' qua, un po' là

Re: Il nuovo allenatore della nazionale

Messaggio da pilonepoltrone » 30 nov 2019, 13:07

Mr Ian ha scritto:
30 nov 2019, 12:37
È stata la vendetta della federazione inglese contro gavazzone che l anno scorso provava a convincere Jones a venire in Italia e lasciare gli incompetenti inglesi...in fondo si sa, tutti temono il nostro prode stratega
Darth Gavazzer

metabolik
Messaggi: 6093
Iscritto il: 27 mar 2003, 0:00
Località: Piacenza

Re: Il nuovo allenatore della nazionale

Messaggio da metabolik » 30 nov 2019, 14:00

pilonepoltrone ha scritto:
30 nov 2019, 11:42
metabolik ha scritto:
30 nov 2019, 0:23
La C rientra nella A e la D rientra nella B.
Anche questo fatto, che la tesi A può generare la C1 la C2 fino alla Zeta , la rende debbbbole.
Qualsiasi offerta della FIR sarebbe stata inutile, COS voleva andarsene.
è un professionista: per un professionista contano soldi, tipo di posizione, opportunità di sviluppo di carriera. se la FIR gli avesse dato A TEMPO DEBITO la possibilità di essere veramente il DOR ed alri 4 anni per completare il percorso intrapreso secondo me restava, senza neanche andare troppo in tasca. in fondo la posizione che ha accettato in GB è molto simile, e chi avrebbe rifiutato un'offerta simile, se non legato da un accordo precedente?
BTW, un'offerta simile fatta da una federazione simile per me fa giustizia di qualsiasi chiacchiera sulla bontà del lavoro svolto in Italia...
Sulla bontà del lavoro svolto in Italia c'è una sostanziale convergenza, pochissime le critiche, che sono invece più specifiche , e in parte condivido,verso la sua funzione di allenatore della Nazionale... ed io sono uno di quelle che ricorda sempre la situazione esangue da cui partivamo nel 2016.
Ecco, anche quest'ultimo commento sottolineato porta a delle contraddizioni, il sagace pilonepoltrone evidenzia un concetto chiaro e forte e poi si contraddice.
Quale altra offerta italiana poteva compensare quella inglese, fra l'altro con la famiglia che non voleva restare in Italia ? Rendiamoci conto della sperequazione fra le due possibilità, soprattutto in termini di sviluppo.
Per COS l'Italia è stato un buon trampolino di lancio, buon per lui, Darth Gavazzer stavolta non c'entra nulla, COS...
SE------------- NE----------- VOLEVA------------ ANNA'
e l'ha fatto con grande abilità manageriale.

pilonepoltrone
Messaggi: 305
Iscritto il: 10 mar 2018, 13:10
Località: Un po' qua, un po' là

Re: Il nuovo allenatore della nazionale

Messaggio da pilonepoltrone » 30 nov 2019, 15:50

è un professionista: per un professionista contano soldi, tipo di posizione, opportunità di sviluppo di carriera. se la FIR gli avesse dato A TEMPO DEBITO la possibilità di essere veramente il DOR ed alri 4 anni per completare il percorso intrapreso secondo me restava, senza neanche andare troppo in tasca. in fondo la posizione che ha accettato in GB è molto simile, e chi avrebbe rifiutato un'offerta simile, se non legato da un accordo precedente?
BTW, un'offerta simile fatta da una federazione simile per me fa giustizia di qualsiasi chiacchiera sulla bontà del lavoro svolto in Italia...
Sulla bontà del lavoro svolto in Italia c'è una sostanziale convergenza, pochissime le critiche, che sono invece più specifiche , e in parte condivido,verso la sua funzione di allenatore della Nazionale... ed io sono uno di quelle che ricorda sempre la situazione esangue da cui partivamo nel 2016.
Ecco, anche quest'ultimo commento sottolineato porta a delle contraddizioni, il sagace pilonepoltrone evidenzia un concetto chiaro e forte e poi si contraddice.
Quale altra offerta italiana poteva compensare quella inglese, fra l'altro con la famiglia che non voleva restare in Italia ? Rendiamoci conto della sperequazione fra le due possibilità, soprattutto in termini di sviluppo.
Per COS l'Italia è stato un buon trampolino di lancio, buon per lui, Darth Gavazzer stavolta non c'entra nulla, COS...
SE------------- NE----------- VOLEVA------------ ANNA'
e l'ha fatto con grande abilità manageriale.
contraddizione apparente, buon vecchio Meta: la chiave è in quel " a tempo debito" scritto bello grande. ce lo dovevamo tenere, come DOR, facendogli ponti d'oro quando eravamo in tempo :(

TEONE
Messaggi: 1113
Iscritto il: 28 feb 2005, 0:00

Re: Il nuovo allenatore della nazionale

Messaggio da TEONE » 30 nov 2019, 16:17

comincio a pensare, e in questo mi cospargo il capo di cenere dal momento che l'ho sempre difeso (sia come uomo che come allenatore), che il buon COS non valga tutta la fiducia che gli è stata data.
Comunque, buon tutto e avanti con il prossimo.

u1m2b3e4
Messaggi: 1357
Iscritto il: 20 mag 2008, 8:50

Re: Il nuovo allenatore della nazionale

Messaggio da u1m2b3e4 » 30 nov 2019, 16:53

la morosa che ci ha lasciato diventa improvvisamente brutta


Avatar utente
jpr williams
Messaggi: 21223
Iscritto il: 26 mar 2012, 11:58
Località: Gottolengo (BS)
Contatta:

Re: Il nuovo allenatore della nazionale

Messaggio da jpr williams » 30 nov 2019, 18:34

u1m2b3e4 ha scritto:
30 nov 2019, 16:53
la morosa che ci ha lasciato diventa improvvisamente brutta
Non per tutti.
Io mi ero disamorato da un pezzo.
Aspetto Frengo con fiducia.
Il pro>12 è un'aberrazione palancaia.
I Permit Players sono la morte del concetto di leale competizione.
Il rugby secondo la FIR: una Nazionale, due squadre e un esercito di sguatteri.
Siamo tutti sulla stessa barca, "il bracciante" del megadirettore Marchese Conte Barambani

u1m2b3e4
Messaggi: 1357
Iscritto il: 20 mag 2008, 8:50

Re: Il nuovo allenatore della nazionale

Messaggio da u1m2b3e4 » 30 nov 2019, 19:02

jpr williams ha scritto:
30 nov 2019, 18:34
u1m2b3e4 ha scritto:
30 nov 2019, 16:53
la morosa che ci ha lasciato diventa improvvisamente brutta
Non per tutti.
Io mi ero disamorato da un pezzo.
Aspetto Frengo con fiducia.
nessun problema ma questo atteggiamento per cui prima è il salvatore della patria e un minuto dopo diventa lo scemo del villaggio mi fa schifo;
così come avviene per la quasi totalità delle cose qui da noi… prima sei un dio poi sei un cialtrone.

TEONE
Messaggi: 1113
Iscritto il: 28 feb 2005, 0:00

Re: Il nuovo allenatore della nazionale

Messaggio da TEONE » 30 nov 2019, 22:24

u1m2b3e4 ha scritto:
30 nov 2019, 16:53
la morosa che ci ha lasciato diventa improvvisamente brutta
Bastava rispettare gli impegni presi, che per quanto è a mia conoscenza, la FIR ha sempre mantenuto.

Comunque ripeto, buon tutto ma sul finale mi è abbondantemente caduto dalle braccia

Garry
Messaggi: 9245
Iscritto il: 2 lug 2018, 21:31

Re: Il nuovo allenatore della nazionale

Messaggio da Garry » 30 nov 2019, 22:55

Anche a me COS ha un po' deluso, ma solo nel comportamento, mentre penso che il suo valore come tecnico/dirigente sia indiscutibile.

Per me O'Shea e FIR per diverse ragioni avevano uno stesso obiettivo: interrompere il rapporto. La FIR non era contenta dei risultati, Gavazzi lo ha lasciato intendere in diverse occasioni. COS aveva le questioni familiari, forse pensava di poter lavorare con minore pressione sui risultati e forse la FIR non ha seguito le richieste di investimenti che faceva per l'organizzazione. Poi è arrivato questo posto all'RFU, e magari aveva sentito da tempo l'intenzione di Melville di lasciare l'incarico.

Avevano quindi lo stesso obiettivo ed hanno cercato insieme una exit strategy per non rimetterci la faccia entrambi. Hanno concordato una versione per i media e si sono attenuti a quella.
Viste le difficoltà che ha Gavazzi a trattenere le parole in certe occasioni, vedrete che la verità salterà fuori, prima o poi. :lol:
In ogni caso, per come aveva detto di avere sposato la causa del rugby italiano, mi sembra che anche COS non ci figuri tanto bene, con questo addio
https://www.youtube.com/watch?v=Czg1jPKMUls

VANZANDT
Messaggi: 3177
Iscritto il: 17 feb 2010, 16:41

Re: Il nuovo allenatore della nazionale

Messaggio da VANZANDT » 30 nov 2019, 23:30

a quando il primo raduno con relative convocazioni per Frengo? penso che ci sarà qualcosa prima del 6N??

Rispondi

Torna a “La Federazione e la Nazionale”