Torneo Touch con la nazionale azzurra

Discussioni sulla FIR e sulle Nazionali, maggiore e giovanili

Moderatore: Emy77

Rispondi
Garry
Messaggi: 7257
Iscritto il: 2 lug 2018, 21:31

Torneo Touch con la nazionale azzurra

Messaggio da Garry » 7 mag 2019, 22:11

Torna l'iniziativa del torneo al tocco nel ritiro della nazionale. Non riusciamo a mettere in piedi una squadra del bar?


Dalla FIR:


A PERGINE VALSUGANA TORNA IL TOUCH RUGBY CON GLI AZZURRI
IL 13 LUGLIO PARISSE E COMPAGNI ALLENATORI PER UN GIORNO



Roma – Dieci anni dopo, torna il torneo estivo di touch rugby organizzato dagli atleti della Squadra Nazionale e aperto a praticanti ed appassionati di ogni età torna in campo.

Il 13 luglio, a conclusione della terza fase di preparazione degli Azzurri di Conor O’Shea alla Rugby World Cup, i campi da gioco di Pergine Valsugana (Trento), sede del ritiro premondiale di Parisse e compagni, accoglieranno la comunità del rugby al tocco per una rinnovata edizione di un appuntamento mirato ad unire come non mai base e vertice del movimento sulla strada che porta l’Italrugby verso il Giappone.

Una giornata aperta a tutti, interamente dedicata alla community ovale, con un massimo di trentadue squadre partecipanti, ognuna delle quali potrà contare su un Azzurro sorteggiato nel giorno della manifestazione per rivestire il ruolo di head coach della squadra: la formula di gioco sarà quella ben nota agli appassionati di rugby al tocco, con sette giocatori in campo per ogni squadra, l’obbligo di schierare contemporaneamente cinque atleti maggiorenni dello stesso sesso, un atleta maggiorenne appartenente al sesso opposto, un atleta minorenne di qualsiasi sesso e di età compresa tra i 10 ed i 18 anni.

Il torneo prevedrà sino ad otto gironi da quattro squadre ciascuno, con partite di sola andata tra i componenti di ciascun girone e qualificazione agli ottavi di finale per le prime due classificate di ciascun girone, con un minimo di tre partite da sette minuti ciascuna garantire per ogni squadra iscritta ed un massimo di sette per le squadre che si qualificheranno alle finali per il terzo ed il primo posto.

Unico requisito richiesto per la partecipazione sarà il certificato medico agonistico per i tesserati o quello non agonistico per i partecipanti non affiliati alla Federazione Italiana Rugby.

L’iscrizione avverrà, a partire dal 18 maggio 2019, sul portale Federugby.it, al costo di 10€ per atleta iscritto: la quota garantirà l’assicurazione base FIR per ogni partecipante ed una t-shirt celebrativa dell’evento.

Le prime tre formazioni classificate verranno premiate con materiale ufficiale FIR e biglietti per il Cattolica Test Match Italia v Russia del 17 agosto.

Maggiori informazioni saranno a breve disponibili su Federugby.it

Carlo Checchinato, Direttore Commerciale FIR, ha dichiarato: “Il raduno premondiale dell’Italrugby, in un contesto paesaggisticamente unico come quello di Pergine Valsugana, è ideale per riproporre alla nostra comunità un format che negli anni passati aveva ottenuto riscontri altamente positivi. La visione del Gioco da parte della FIR è quella di un rugby altamente inclusivo, aperto a tutti e con ampio spazio alla pratica delle forme alternative, quali appunto il touch, che possano favorire partecipazione e integrazione tra appassionati di ogni età e abilità. Questo torneo, dove Azzurri e membri del rugby di base si mescoleranno tra loro, è un tributo ai valori istituzionali del nostro sport e una fantastica opportunità per far sentire una volta di più a Sergio ed ai suoi compagni l’incredibile affetto della base del movimento mentre preparano la Coppa del Mondo”.
MEMENTO: Apologo di Menenio Agrippa

Rispondi

Torna a “La Federazione e la Nazionale”