Covid 19

Discussioni sulla FIR e sulle Nazionali, maggiore e giovanili

Moderatore: Emy77

Garry
Messaggi: 12697
Iscritto il: 2 lug 2018, 21:31

Re: Covid 19

Messaggio da Garry » 17 apr 2020, 23:47

tonione ha scritto:
17 apr 2020, 23:25

questo per far capire chi è, al di là delle puttanate che ogni essere umano può fare e dire. ha scoperto l'aids! per quello ha preso il nobel.
Però l'altro scopritore, Robert Gallo, il Nobel non lo ha preso.
Misteri del Nobel
"La vera bontà dell'uomo si può manifestare in tutta purezza e libertà solo nei confronti di chi non rappresenta alcuna forza.
Il vero esame morale dell'umanità, l'esame fondamentale (posto così in profondità da sfuggire al nostro sguardo), è il suo rapporto con coloro che sono alla sua mercé: gli animali. E qui sta il fondamentale fallimento dell'uomo, tanto fondamentale che da esso derivano tutti gli altri" (Milan Kundera)

tonione
Messaggi: 4553
Iscritto il: 2 mar 2005, 0:00
Località: treviso

Re: Covid 19

Messaggio da tonione » 17 apr 2020, 23:48

va be, tutti sappiamo che è un genoma di origine animale. anche qua abbiamo messo contributi in questo senso fin dall'inizio. montagnier e alcuni giornali inglesi, francesi e statunitensi inseguono il dubbio.

il metodo, in questo caso, non deve essere lo sp.uttano così qualsiasi cosa dica è sbagliata. non vale sta roba in questo momento. tutte le ipotesi devono essere vagliate in modo severo e rigoroso. e la ricerca al link non è completa, ne esaustiva. non mette la parola fine. dovranno farne molte di ricerche su questo virus! anche perchè non è da escludere che ai cinesi gli sia scappato il virus dalle mani mentre facevano esperimenti. genoma naturale o artificiale che sia.

speriamo che facciano tutte le ricerche del caso. quello che è da escludere, per deduzione, non è che le facciano in Cina, ma che le pubblichino!

RigolettoMSC
Messaggi: 1559
Iscritto il: 21 mar 2009, 16:17

Re: Covid 19

Messaggio da RigolettoMSC » 17 apr 2020, 23:55

tonione ha scritto:
17 apr 2020, 23:25
.................
il dubbio che contribuisce ad innervare, pur condizionato dalle simpatie(!) sull' aids, non è una faccenda che può essere felicemente smaltita con un link a wiki e un :"ma so, perlomeno a grandi linee, come funziona una ricerca e non funziona così..." e un "Giusto per rimarcare" con link di Repubblica sulla papaya.
............

magari lo è, ma non sta a voi dirlo.
Però dovresti leggere tutto e non solo quello che ti interessa, l'autocitazione non è una gran cosa ma...
ho scritto: "...non dico che siano cazz@te, per carità, non ho le competenze neanche per farmi un'idea...", e comunque ti confermo che una ricerca NON funziona così, con dichiarazioni apodittiche di uno che avrà pure vinto un (meritatissimo) Nobel ma che, nel caso che ho portato ad esempio della papaya, non pubblica uno straccio di articolo a supporto delle sue dichiarazioni. La scienza NON è una questione di fede e finché una teoria non è prima dimostrata e successivamente (passaggio essenziale) controllata e ricontrollata autonomamente da studiosi del ramo che ne verifichino la veridicità quella teoria è solo un'ipotesi, che non vale nulla.
Io non affermo che Montagnier stia sostenendo delle sciocchezze, ma che AL MOMENTO la sua teoria è, per l'appunto, solo una teoria, infine è uno scienziato no? Sa benissimo come funziona, metta al lavoro i suoi uomini e ci dia la verità, altrimenti (con tutto il rispetto) farebbe meglio a tacere. Uno scienziato della sua (ripeto: meritatissima) fama non dovrebbe esprimere opinioni (che finiscono con l'essere prese da molti come verità fattuali) ma parlare con le ricerche. Le opinioni le lasci a noi comuni mortali.
Riccardo

tonione
Messaggi: 4553
Iscritto il: 2 mar 2005, 0:00
Località: treviso

Re: Covid 19

Messaggio da tonione » 17 apr 2020, 23:58

la ricerca vive anche di raccolta fondi. come ben saprai. e lascia perdere il fattore k, per carità cristiana.

GrazieMunari
Messaggi: 1045
Iscritto il: 29 nov 2018, 8:24

Re: Covid 19

Messaggio da GrazieMunari » 18 apr 2020, 0:06

Brules ha scritto:
17 apr 2020, 22:15

Premettendo il mio scetticismo su questa applicazione, il suo scopo non e' dirti chi e' contagiato attorno a te, ma avvisarti che sei stato in contatto con un positivo e devi metterti in isolamento e contattare le autorita' sanitarie
Almeno cosi la capisco io. Per altro, se uno e' risultato positivo e ha l'applicazione sara' recluso in isolamento. Quindi l'applicazione non puo' essere a conoscenza di contagiati che non siano in isolamento

Questo e' l'unico modo perche' funzioni su base volontaria. Qualsiasi altra funzionalita' di tracciamento deve prendere l'obbligatorieta' e la totale rinuncia alla privacy.
Eh appunto ma la fallacia resta in un senso di ipersicurezza perchè non tiene conto degli asintomatici e te, sicuro del fatto che chi è in giro è a posto, ci caschi e fai partire una nuova serie di contagi. Comunque vedremo gli sviluppi.

Ma, dico io, non sarebbe più semplice prendere tutti i positivi acclarati e
1) tenerli a casa in quarantena ma con il braccialetto elettronico o un qualcosa di simile o una telecamera che punta l'uscio (se siamo in guerra e il bene comune viene prima di ogni altra cosa, vale tutto)
2) metterli dentro ospedali da campo o hotel appositi a guarire

In questo modo non crei focolai negli ospedali, non ammazzi persone per strada, non ti affidi ad app insensate ecc.
A me pare che ci piace complicarci la vita con soluzioni avveniristiche da foto sui giornali e poco altro.
Oggettivamente, dove starebbe la difficoltà dell'applicare soluzioni del genere? Possibile che non si possano risolvere in qualche modo le difficoltà legate a sti due punti?

Soidog
Messaggi: 1255
Iscritto il: 6 feb 2017, 14:14

Re: Covid 19

Messaggio da Soidog » 18 apr 2020, 1:20

RigolettoMSC ha scritto:
17 apr 2020, 23:55
tonione ha scritto:
17 apr 2020, 23:25
.................
il dubbio che contribuisce ad innervare, pur condizionato dalle simpatie(!) sull' aids, non è una faccenda che può essere felicemente smaltita con un link a wiki e un :"ma so, perlomeno a grandi linee, come funziona una ricerca e non funziona così..." e un "Giusto per rimarcare" con link di Repubblica sulla papaya.
............

magari lo è, ma non sta a voi dirlo.
Però dovresti leggere tutto e non solo quello che ti interessa, l'autocitazione non è una gran cosa ma...
ho scritto: "...non dico che siano cazz@te, per carità, non ho le competenze neanche per farmi un'idea...", e comunque ti confermo che una ricerca NON funziona così, con dichiarazioni apodittiche di uno che avrà pure vinto un (meritatissimo) Nobel ma che, nel caso che ho portato ad esempio della papaya, non pubblica uno straccio di articolo a supporto delle sue dichiarazioni. La scienza NON è una questione di fede e finché una teoria non è prima dimostrata e successivamente (passaggio essenziale) controllata e ricontrollata autonomamente da studiosi del ramo che ne verifichino la veridicità quella teoria è solo un'ipotesi, che non vale nulla.
Io non affermo che Montagnier stia sostenendo delle sciocchezze, ma che AL MOMENTO la sua teoria è, per l'appunto, solo una teoria, infine è uno scienziato no? Sa benissimo come funziona, metta al lavoro i suoi uomini e ci dia la verità, altrimenti (con tutto il rispetto) farebbe meglio a tacere. Uno scienziato della sua (ripeto: meritatissima) fama non dovrebbe esprimere opinioni (che finiscono con l'essere prese da molti come verità fattuali) ma parlare con le ricerche. Le opinioni le lasci a noi comuni mortali.
https://www.moonofalabama.org/2020/04/d ... .html#more

Il link qui sopra riporta ad un noto sito che quasi sempre è molto sospettoso delle "versioni ufficiali".
In questo caso però ritiene che il virus si sia sviluppato in natura.

metabolik
Messaggi: 6499
Iscritto il: 27 mar 2003, 0:00
Località: Piacenza

Re: Covid 19

Messaggio da metabolik » 18 apr 2020, 1:31

Molto interessanti entrambi gli articoli linkati, che ragionano su una possibile costruzione artificiale del Covid 19, uno propenso a questa terribile tesi e un altro contrario .
In una delle puntate di Leonardo trasmessa agli inizi del contagio questo interrogativo venne esplorato per primo. I contributi degli esperti italiani e di un esperto USA affermavano che la variazione artificiale di un virus è contrassegnata inequivocabilmente, non si può nascondere; passatemi i termini approssimativi, il concetto era che le 'inserzioni' artificiali di catene di aminoacidi nel 'filamento' virale sono sempre riconoscibili.
Per il momento accetto il parere di questi esperti, che viene sostenuto dal secondo articolo.

Ho visto l'ultima inserzione dopo ... OK c'è anche questo supporto.

metabolik
Messaggi: 6499
Iscritto il: 27 mar 2003, 0:00
Località: Piacenza

Re: Covid 19

Messaggio da metabolik » 18 apr 2020, 1:36

Accidenti, ma, a proposito dell'utlimo link, Moon of Alabama non era una canzone di Kurt Weil ? :shock:

Ilgorgo
Messaggi: 11209
Iscritto il: 21 lug 2005, 0:00

Re: Covid 19

Messaggio da Ilgorgo » 18 apr 2020, 7:42

Sul differente trend tra decessi e ricoverati ho chiesto spiegazioni al Villa che però non mi ha risposto (non mi rispondono mai quando chiedo lumi su twitter :( ); ha però risposto a una domanda abbastanza simile di un altro 'lettore' dicendo qualcosa come "al momento stanno emergendo casi meno gravi che non compensano l'uscita dagli ospedali (uscita con esito letale o favorevole) dei vecchi casi; nel frattempo però le persone non sottoposte a tampone continuano a morire in casa".
Ora, non per far sempre il dubbioso ma mi sembra strano che ci siano così tante persone lasciate a morire in casa e comunque se non è stato fatto loro il tampone in vita dubito lo facciano in morte, perciò a rigor di logica quei decessi non dovrebbero finire conteggiati come covid.
Quindi, in definitiva, il dubbio sulla divaricazione tra trend degli esiti letali e trend dei ricoveri in ospedale mi rimane.

Riguardo all'estate, continuo a pensar/sperare che un poco influirà; l'altro giorno in un articolo sulla possibile correlazione tra virus e inquinamento era scritto qualcosa come "non è ancora dimostrata una relazione certa tra questi due fenomeni ma una connessione di base dev'esserci, poiché il virus si scatena preferibilmente in soggetti debilitati e l'inquinamento debilita i nostri polmoni". Allo stesso modo credo (credo) si possa dire che il tepore estivo dà forza ai nostri polmoni (i malati di malattie polmonari venivano spediti al caldo, anche William Webb Ellis lasciò l'Inghilterra per cercare vano conforto sulla Costa Azzurra) e quindi li rende un poco più forti nel reagire all'intrusione del virus.
Anche l'influenza normale si trova benone dentro di noi quando abbiamo 40° di temperatura, però poi con l'arrivo della primavera quasi sempre svanisce; quindi la temperatura sembra non influire sui virus bensì su di noi.

Ilgorgo
Messaggi: 11209
Iscritto il: 21 lug 2005, 0:00

Re: Covid 19

Messaggio da Ilgorgo » 18 apr 2020, 8:13

In Francia il +17.000 casi di due giorni fa è stato rivisto in un +12.000 e quel dato conteggiava in effetti per la maggior parte persone delle case di riposo; ieri in Francia ci sono stati meno di duemila nuovi casi e per la prima volta il numero di casi attivi ha iniziato a scendere. Però in Francia fanno solo un terzo dei test rispetto all'Italia.

In Cina i casi attivi sono ormai poco più di 1000. Però ora la discesa dovrebbe fermarsi perché molti casi sono "nuovi", nel senso che ogni giorno registrano anche là alcune decine di nuovi casi (per lo più importati, assicurano) e questi impiegheranno settimane a negativizzarsi.
In Corea Sud sono scesi sotto quota 2500 casi attivi.

In Russia ora hanno più casi giornalieri dell'Italia. Ancora molti pochi i decessi; due appassionati di rugby russi molto nazionalisti sostengono che questo è dovuto al fatto che i loro medici sono i migliori al mondo, soprattutto in campo epidemiologico, però quegli stessi due assicuravano anche che la Russia sarebbe riuscita a non fare entrare il virus nel paese e invece ora si ritrovano già con 40.000 contagiati

In Spagna sono ancora nelle pesti. Sembrava che i dati fossero in calo e invece da un paio di giorni sono tornati a salire

In Germania il numero dei casi attivi è in calo addirittura da dodici giorni (da 72mila a 54mila) ma mi sembra un miglioramento troppo repentino: ho il sospetto che conteggino le guarigioni cliniche (non più sintomi) invece di quelle virologiche (negativizzazione del tampone; avvengono più lentamente).
In ogni caso sembra che là e in Austria la situazione sia in miglioramento

Guido_53
Messaggi: 149
Iscritto il: 9 mar 2019, 8:14

Re: Covid 19

Messaggio da Guido_53 » 18 apr 2020, 8:14

Dati dalla GB oggi su pag.157 televideo: 847 decessi, 14.576 vittime totali, più di 108.000 casi, 5.500 in aumento. I dati non comprendono i positivi e i decessi in case di riposo, ricoveri diversi e abitazioni private. Valgono di meno? Vogliono nascondere una catastrofe totale? US e GB stanno mostrando tutto il peggio del loro modello di vita nella circostanza. Felice di essere italiano e anche europeo, con qualche riserva.

pilonepoltrone
Messaggi: 487
Iscritto il: 10 mar 2018, 13:10
Località: Un po' qua, un po' là

Re: Covid 19

Messaggio da pilonepoltrone » 18 apr 2020, 9:52

metabolik ha scritto:
18 apr 2020, 1:36
Accidenti, ma, a proposito dell'utlimo link, Moon of Alabama non era una canzone di Kurt Weil ? :shock:
sì.
coverata anche dai Doors. :wink:

Ilgorgo
Messaggi: 11209
Iscritto il: 21 lug 2005, 0:00

Re: Covid 19

Messaggio da Ilgorgo » 18 apr 2020, 11:12

L'ANSA parla di un'ipotesi di apertura scaglionata su quattro macroaree, però (mi sembra) senza specificare quali siano queste quattro macroaree.
Un signore che evidentemente ha molto tempo da perdere ha ipotizzato queste quattro aree, in base ai dati di permilluale di contagiati e di permilluale di decessi, riportati su ogni regione. Naturalmente la prima macroarea ad aprire sarebbe quella più a sud, poi quella al centro, poi quella di Toscana e Veneto, poi quella del nord-ovest

Immagine

tonione
Messaggi: 4553
Iscritto il: 2 mar 2005, 0:00
Località: treviso

Re: Covid 19

Messaggio da tonione » 18 apr 2020, 11:16

non per aumentare la confusione ( figurarsi, non sia mai ) sui dati, ma l'Istat ha pubblicato una nota sulla nota che avevo citato ieri. ma insomma quanti sono i morti di coronavirus? sembrava ci fossero il 20% dei morti in più invece i dati sono dei comuni che hanno almeno il 20% di morti in più. regna sovrana la confusione...

"(ANSA) - L'aggiornamento settimanale dei dati sui decessi reso noto oggi dall'Istat presenta "dati anticipatori parziali relativi a una lista di comuni, presenti con dati affidabili, in Anagrafe Nazionale della Popolazione residente (Anpr), che viene settimanalmente aggiornata e ampliata". "Anche in questa terza diffusione (aggiornamento al 16 aprile 2020) dei dati tempestivi di mortalità di fonte Anpr - è detto in una nota - l'Istat ha scelto di concentrare l'attenzione soltanto sui comuni che presentano almeno dieci decessi negli ultimi tre mesi (4 gennaio-4 aprile 2020) e che hanno fatto registrare un aumento dei morti almeno pari o superiore al 20 per cento nel periodo 1 marzo-4 aprile 2020 rispetto al dato medio dello stesso periodo degli anni 2015-2019".

L'Istituto rileva che è stato "riportato erroneamente questa soglia minima del 20% dei decessi scelto come criterio di selezione dei comuni dei 1689 comuni appena pubblicati come la percentuale di aumento dei decessi totali avvenuti in Italia dal quando si è diffuso il Covid-19. Al momento dai dati prodotti dall'Istat non è possibile fare alcuna sintesi dell'incremento dei decessi in Italia (cosi come nelle regioni e nelle province) nei primi quattro mesi del 2020 e alcun confronto con lo stesso periodo del 2019 perché non sono ancora disponibili i dati di tutti i Comuni italiani".

Garry
Messaggi: 12697
Iscritto il: 2 lug 2018, 21:31

Re: Covid 19

Messaggio da Garry » 18 apr 2020, 11:36

"La vera bontà dell'uomo si può manifestare in tutta purezza e libertà solo nei confronti di chi non rappresenta alcuna forza.
Il vero esame morale dell'umanità, l'esame fondamentale (posto così in profondità da sfuggire al nostro sguardo), è il suo rapporto con coloro che sono alla sua mercé: gli animali. E qui sta il fondamentale fallimento dell'uomo, tanto fondamentale che da esso derivano tutti gli altri" (Milan Kundera)

Rispondi

Torna a “La Federazione e la Nazionale”